Luglio 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’India vince la Coppa del mondo di cricket T20, affermando il suo dominio in questo sport

L’India vince la Coppa del mondo di cricket T20, affermando il suo dominio in questo sport

Sabato l’India ha vinto la Coppa del mondo di cricket maschile, sconfiggendo il Sudafrica, ponendo fine a una siccità di vittorie nei tornei che durava da più di un decennio, anche se il paese dominava lo sport a livello globale in altri parametri come talento, denaro e influenza.

Il torneo si è svolto in diverse isole dei Caraibi, con alcune partite ospitate negli Stati Uniti, incluso uno stadio temporaneo a New York. Quando la finale alle Barbados si concluse con l’India dichiarata campione, in patria si stava avvicinando la mezzanotte, con una folla esultante che si riversava nelle strade di molte città.

“Forse succederà tra un paio d’ore, ma è una bella sensazione”, ha detto il capitano indiano Rohit Sharma, che ha fatto il giro dello stadio con la figlia appoggiata sulle sue spalle per ringraziare i tifosi. “Attraversare il confine è una bella sensazione per tutti.”

La partita è stata molto combattuta ed emozionante per l’India, in parte perché molti dei suoi giocatori senior, tra cui Sharma, 37 anni, erano prossimi alla fine della carriera. L’India ha vinto la Coppa del Mondo nel T20, la forma più breve di cricket, nel 2007, quando Sharma stava facendo il suo debutto. Il jackpot è sfuggito anche a Virat Kohli, 35 anni, una delle icone più famose del cricket. Rahul Dravid, allenatore dell’India, non ha mai vinto una Coppa del Mondo durante la sua lunga e brillante carriera da giocatore.

Tutti e tre gli uomini hanno concluso la serata con una nota felice, con Sharma e Kohli che hanno annunciato il loro ritiro dal frenetico interbase. Dravid, che ha completato il suo periodo come allenatore dell’India, di solito ha una presenza calma e raccolta. Ma dopo aver vinto, urlava e festeggiava.

READ  Mavericks Championship Stadium rinviato durante la stagione a causa di un "problema"

Il presidente indiano Draupadi Murmu e il primo ministro Narendra Modi si sono congratulati con la squadra. Modi ha detto in un discorso pronunciato durante una cerimonia tenutasi all’Hilton Hotel di Nuova Delhi: “Hai vinto la Coppa del Mondo sul campo, ma nei villaggi, nelle strade e nelle comunità dell’India, hai conquistato il cuore dei nostri cittadini”. Videomessaggio.

Il cricket, seguito da centinaia di milioni di persone, è una parte cruciale del marchio globale dell’India, forse più importante dell’industria cinematografica del paese. L’organo di governo del cricket in India è stato a volte accusato di usare il suo enorme peso economico per dettare i termini degli eventi globali di cricket, riflettendo il suo status di azionista più ricco e destinazione dei migliori giocatori del mondo.

Sottolineando quanto sia ricco il cricket in India, Jay Shah, segretario del Consiglio di controllo del cricket in India, ha dichiarato: Annunciare Domenica, circa 15 milioni di dollari in bonus sono stati assegnati ai giocatori vincitori e allo staff di supporto. Questo in aggiunta a ca Il premio del vincitore è di 2,5 milioni di dollari Che viene fornito con la tazza.

Il lancio della Premier League indiana nel 2007 ha comportato una profonda trasformazione in uno sport che un tempo era considerato lento e privo di denaro. In soli 17 anni, il valore del campionato ha superato i 10 miliardi di dollari, rendendolo uno dei campionati sportivi più ricchi del mondo. I giocatori ricevono abitualmente contratti del valore di oltre 1 milione di dollari per una stagione che dura circa otto settimane, e alcuni dei giocatori più pagati ricevono quasi 3 milioni di dollari.

READ  L'Inghilterra si qualifica per la Svezia per prenotare il suo posto nella finale della Coppa delle Nazioni Europee 2022

Anche l’India ha cercato di condividere la ricchezza di questo sport con i suoi giocatori. Un Paese con uno scarso primato di uguaglianza di genere nel mercato del lavoro è leader negli sforzi per rendere praticabile per le donne la carriera negli sport universitari.

L’anno scorso, l’India ha lanciato la lega gemella della Premier League indiana, la Women’s Super League, con un budget di 500 milioni di dollari – un investimento simile a quello con cui è iniziata la lega maschile – e sta già espandendo le opportunità per le donne in India e per i talenti provenienti da tutto il mondo. mondo. La ricchezza del campionato ha portato a maggiori investimenti a livello di base per sviluppare più giocatori. Le giocatrici che sono state a lungo nell’ombra del calcio maschile ora trovano l’appoggio del marchio, più spettatori in televisione e migliaia di spettatori che assistono alle loro partite in campo.

I giocatori stranieri in entrambi i campionati – che hanno tutti un ampio seguito in patria – rappresentano un impulso alle pubbliche relazioni per l’India mentre viaggiano per giocare, utilizzando i social media per diffondere l’ammirazione per la cultura di un paese molto diversificato.

In India, una nazione ossessionata dal cricket che segue da vicino ogni mossa dei giocatori dentro e fuori dal campo, molti di questa generazione di stelle sono stati modelli che potrebbero aiutare il paese a far girare la palla sulle questioni sociali, soprattutto per quanto riguarda la vita pubblica che rimane a predominanza maschile.

Sharma, il capitano, sposata con un professionista della gestione sportiva, e Kohli, sposata con un attore, parlano spesso del ruolo dei loro partner nella loro carriera. La moglie di Sharma, Ritika Sajdeh, e la loro figlia sono spesso al suo fianco durante gli inning, mentre Kohli viene spesso visto videochiamare la sua famiglia dallo stadio dopo le partite.

READ  I Dodgers rifiutano l'opzione del club su Justin Turner

“La più grande preoccupazione di nostra figlia era che tutti i giocatori avessero qualcuno che li abbracciasse dopo averli visti piangere in TV”, ha detto Anushka Sharma, la moglie di Kohli. Pubblicato sui social media Dopo aver vinto.

Jasprit Bumrah, nominato miglior giocatore della Coppa del Mondo, ha rilasciato un’intervista dopo aver ricevuto il premio con sua moglie, l’emittente televisiva Sanjana Ganeshan. Erano una coppia che lavorava in tournée. Dietro di loro, in mezzo ai festeggiamenti, c’era il loro bambino di 10 mesi accudito in un passeggino.

“Grazie mille per aver parlato con noi, Jaspreet, e tutto il meglio per te…” ha iniziato la signora Ganesan mentre concludeva l’intervista. Ma suo marito l’ha abbracciata prima che finisse di parlare e poi è tornato di corsa per unirsi ai suoi compagni di squadra per festeggiare.