Dicembre 8, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’inflazione dell’Eurozona ha raggiunto un altro record, toccando il 10% a settembre

L'inflazione dell'Eurozona ha raggiunto un altro record, toccando il 10% a settembre

L’inflazione stava mangiando il tenore di vita e il risparmio non solo in Europa ma in tutto il mondo. Gli arretrati della catena di approvvigionamento e le interruzioni dovute alla pandemia di coronavirus e l’impennata delle attività che ha accompagnato la riapertura delle economie hanno fatto salire i prezzi. Anche l’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari seguito all’invasione russa dell’Ucraina ha alimentato l’inflazione, con sanzioni imposte dall’Europa, dagli Stati Uniti e dai suoi alleati.

Il Banca Centrale Europea Hanno alzato in modo aggressivo i tassi nella speranza di fermare la tendenza all’inflazione in tutta l’Eurozona. Giovedì, i responsabili politici della Banca centrale europea mostrato È probabile che accettino un altro aumento del tasso di tre quarti di punto nella loro prossima riunione, a fine ottobre.

La determinazione della Fed a battere l’inflazione con l’aumento dei tassi di interesse ha spinto i prezzi al ribasso negli Stati Uniti, ma li ha anche spinti al rialzo altrove. La preoccupazione per le turbolenze politiche ed economiche globali ha incoraggiato gli investitori a investire i propri soldi in azioni e attività statunitensi poiché sono considerati paradisi in tempi di turbolenze. Tassi di interesse più elevati rendono questi investimenti più attraenti offrendo maggiori rendimenti.

Il risultato è che gli Stati Uniti esportano parte della loro inflazione in altri paesi. Con l’aumento del dollaro, le importazioni da tutto il mondo diventano più convenienti negli Stati Uniti, contribuendo a frenare l’inflazione lì. L’altro lato è che un file dollaro forte Rende le importazioni in altri paesi, in particolare le importazioni essenziali come energia e cibo, più costose da acquistare in valute più deboli. Il dollaro è la valuta di riserva mondiale e molte materie prime, come il petrolio, hanno un prezzo in dollari.

READ  La Russia intensifica la sua rappresaglia economica offrendo di riacquistare eurobond per il rublo

L’inflazione nell’Unione Europea, che comprende 27 paesi, è salita a oltre il 10% all’anno già ad agosto, quando i paesi senza l’euro hanno visto i prezzi dell’energia e dei generi alimentari salire a livelli record. Nella Repubblica Ceca sperimentato proteste di massa In termini di costi energetici elevati, il tasso di inflazione ha raggiunto ad agosto oltre il 17%, quasi lo stesso tasso registrato dalla Polonia nel mese di settembre, record da 25 anni.

in Gran Bretagna, I prezzi al consumo sono aumentati del 9,9 per cento ad agosto rispetto all’anno precedente, in calo rispetto al 10,1% del mese precedente, ma comunque vicino al ritmo più veloce degli ultimi 40 anni. Le famiglie e le imprese in Gran Bretagna si sentono a corto di budget, mano nella mano turbolenze di mercato Questa settimana arriva dal governo nuova strategia economica Ciò ha capovolto mutui, pensioni e il valore della sterlina.

Molti esperti affermano che l’allontanamento dell’Europa dall’energia russa è un processo lento ed è probabile che manterrà i prezzi di petrolio, gas ed elettricità a livelli dolorosi per anni.

Quando c’è una grave carenza di energia che fa salire i prezzi, c’è molto che i banchieri centrali possono fare al riguardo, ha affermato Sven Smit, partner senior della società di consulenza McKinsey. Ha detto che i tassi di interesse più alti non possono creare improvvisamente più offerta, quindi i prezzi rimarranno alti.