Novembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’ispettore generale del DHS dice ai servizi segreti di smettere di sondare testi potenzialmente nascosti

“Con questo per informarvi che il Dipartimento per la sicurezza interna sta continuando le sue indagini sui fatti e le circostanze che circondano la raccolta e la conservazione delle prove da parte dei servizi segreti statunitensi relative agli eventi del 6 gennaio 2021”, ha aggiunto il vice ispettore generale del DHS Gladys Ayala ha detto in una lettera del 20 luglio al direttore dei servizi segreti James Murray

L’ispettore generale ha proseguito: “Per garantire l’integrità della nostra indagine, l’USSS non deve impegnarsi in ulteriori attività investigative relative alla raccolta e alla conservazione delle prove di cui sopra. Ciò include l’astenersi immediatamente dall’intervistare potenziali testimoni, raccogliere dispositivi o intraprendere qualsiasi altra azione che possa interferire con un’indagine penale in corso.”

La lettera si aggiunge alla crescente tensione tra i servizi segreti e l’ispettore generale del DHS per i messaggi di testo richiesti dal comitato ristretto della Camera il 6 gennaio 2021, nell’ambito della sua indagine sulle azioni e sui movimenti dell’ex presidente Donald Trump. .

L’ispettore generale del governo federale può deferire i risultati delle loro indagini ai pubblici ministeri federali.

L’ispettore generale ha scritto che i servizi segreti dovrebbero spiegare quali interviste erano già state condotte in merito ai messaggi di testo, “quali testimoni sono stati interrogati e quali avvertimenti sono stati dati”. L’ispettore generale ha detto ai servizi segreti di rispondere entro lunedì.

I servizi segreti, in un comunicato, hanno accusato ricevuta della lettera dell’ispettore generale. “Abbiamo comunicato la richiesta dell’ispettore generale al comitato ristretto il 6 gennaio e condurremo un’approfondita revisione legale per garantire che stiamo cooperando pienamente con tutti gli sforzi di supervisione e che non siano in conflitto tra loro”, ha affermato l’agenzia nella dichiarazione.

READ  Terremoto di magnitudo 5.1 scuote l'area della baia

Un portavoce dei servizi segreti ha dichiarato: “Non siamo a conoscenza di un’accusa penale, ma ci impegniamo a collaborare con l’ispettore generale”.

Il Dipartimento di Giustizia ha rifiutato di commentare il riferimento a una “indagine penale in corso” nella lettera dell’ispettore generale.

Una nuova lettera arriva dopo i servizi segreti Riuscito solo a recapitare un messaggio di testo L’ispettore generale aveva richiesto un mese di documentazione per 24 membri del personale dei servizi segreti, secondo una lettera al comitato ristretto.

Un portavoce dell’ufficio dell’ispettore generale del DHS ha dichiarato alla CNN: “Coerentemente con le linee guida del procuratore generale, l’OIG del DHS generalmente non conferma o commenta l’esistenza di indagini in corso”.

L’ordine complicherebbe la risposta dei servizi segreti Citazione ricevuto da un comitato ristretto della Camera la scorsa settimana, nonché dagli archivi nazionali questa settimana chiedendo all’agenzia di chiarire se i messaggi di testo sono stati cancellati dall’ufficiale di registrazione del DHS e spiegare perché.

Il presidente del comitato di selezione, un rappresentante democratico del Mississippi. In una lettera al direttore dei servizi segreti Bennie Thompson, il gruppo cerca messaggi di testo dal 5 al 6 gennaio 2021.

In una dichiarazione congiunta mercoledì, Thompson e il vicepresidente del comitato, la rappresentante Liz Cheney, hanno affermato di essere “preoccupati” per il modo in cui i dati del cellulare dei servizi segreti sono stati cancellati.

“Questa pratica di conservazione del contenuto prima dell’eliminazione sembra incoerente con i requisiti federali di conservazione dei documenti e potrebbe rappresentare una potenziale violazione del Federal Records Act”, hanno affermato.

I servizi segreti hanno detto al gruppo questa settimana che stavano conducendo “intensi sforzi” per determinare se dei messaggi di testo erano andati persi e se potevano essere recuperati. Questi passaggi includevano “l’estrazione di tutti i metadati disponibili per determinare se dei testi sono stati inviati o ricevuti sui dispositivi di individui identificati”, ha affermato l’agenzia in una lettera, oltre a intervistare 24 persone precedentemente conservate in luoghi non perquisiti dai servizi segreti.

READ  Classifica del torneo commemorativo 2022: aggiornamenti in tempo reale, copertura completa, risultati del terzo round del golf sabato.

L’agenzia ha affermato di essere “attualmente all’oscuro di eventuali messaggi di testo forniti dai dipendenti dei servizi segreti” richiesti dall’ispettore generale.

Il team di 24 membri comprende alti funzionari, molti dei quali sono alloggiati in un luogo sicuro noto come SCIF (Secure Compartmentalized Information Facility), dove i cellulari non sono ammessi durante il giorno, secondo una fonte che ha familiarità con la questione. La fonte ha anche affermato che metà delle persone sono state esaminate per determinare se i messaggi di testo sono stati inviati, ricevuti ed eliminati e quale potrebbe essere stato il contenuto.

Gli investigatori hanno stabilito che almeno tre persone avevano solo messaggi di testo privati ​​che non consideravano di dominio pubblico, mentre gli investigatori ritengono che gli altri non avessero messaggi di testo, ha affermato la fonte. L’agenzia ha finora prodotto un importante scambio testuale, che ha fornito all’ispettore generale e al comitato. I servizi segreti hanno detto l’anno scorso all’ispettore generale che, a parte un singolo messaggio di testo, l’agenzia “non aveva ulteriori registrazioni” in risposta alla richiesta.

L’ispettore generale ha accusato i servizi segreti di aver distrutto i messaggi di testo del 5 e 6 gennaio 2021, poco dopo che erano stati richiesti da funzionari di supervisione che indagavano sulla risposta dei servizi segreti all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio, secondo una lettera. L’ispettore generale è stato deferito al comitato ristretto della Camera.

I servizi segreti hanno precedentemente spiegato che spetta ai dipendenti mantenere la necessaria sicurezza delle registrazioni dai loro telefoni. La lettera affermava di aver fornito al personale di servizio una guida “passo dopo passo” per proteggere i contenuti del telefono cellulare, inclusi i messaggi di testo, prima della migrazione del telefono iniziata il 27 gennaio 2021. “Tutto il personale dei servizi segreti”, ha spiegato. Sono responsabili della protezione adeguata dei documenti governativi che potrebbero essere generati dai messaggi di testo”.

READ  L'UE vuole sospendere i voli dal Sudafrica sulla base della diversità

Questa storia e il titolo sono stati aggiornati giovedì con ulteriori aggiornamenti.

Zachary Cohen e Priscilla Alvarez della CNN hanno contribuito a questo rapporto.