Ottobre 7, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’operatore sanitario canadese annega in Facebook Live

L'operatore sanitario canadese annega in Facebook Live

Un operatore sanitario è annegato in una piscina durante una trasmissione in diretta su Facebook la scorsa settimana, con orrore della sua famiglia e dei suoi amici in Kenya.

Helen Nyabutu, 24 anni, è morta mentre nuotava nella piscina di un hotel a Chatsworth, in Ontario, giovedì. Secondo Toronto Star.

Nyabuto si è trasferito in Canada dal Kenya nel 2018 e ha lavorato in una residenza per anziani.
Facebook

Il giornale ha riferito che Nyabutu stava trasmettendo l’incidente mortale in onda ed è stato visto sorridere, nuotare e parlare con gli spettatori di Internet dall’estremità poco profonda della piscina.

Dopo essersi spostata nell’estremità più profonda, sembrava che stesse lottando e si sentiva chiedere aiuto dopo essersi spostata fuori dalla cornice del flusso.

L’articolo diceva che il feed si è calmato per ore fino a quando altri frequentatori dell’hotel sono stati visti entrare nella piscina e scoprire il cadavere di Nyabutu. Da allora la trasmissione in diretta è stata rimossa da Facebook.

Un sorridente Nyabutu è visto camminare lungo il marciapiede in una foto non datata.
Un’amica ha detto che Nyabutu stava inviando denaro alla sua famiglia in Africa.
Facebook

Nyabutu si è trasferito in Canada nel 2018 e ha lavorato in una casa di cura a lungo termine nella periferia nord-ovest di Toronto, secondo l’outlet.

Helen era la capofamiglia a casa della sua famiglia. Alphonse Nyamwaya, un’amica intima di Nyabutu, ha detto di averli sostenuti e ha lasciato un grande divario.

“Ho lavorato con gli anziani fino alla fine”, ha aggiunto. “Era davvero appassionata”.

Nyamuaya ha detto che Nyabutu non è tornata a casa da quando si è trasferita all’estero e che i suoi cari hanno cercato di raccogliere abbastanza soldi per portare a casa il suo corpo mentre pianificavano di venire a Toronto.

“Dobbiamo pregare. Abbiamo bisogno di sostegno finanziario”.

L’amica ed ex compagna di college ha anche detto al giornale che la famiglia di Nyamuaya voleva sfatare le voci che circolavano in Kenya secondo cui la sua morte sarebbe stata il risultato di un gioco malvagio.

READ  La vittoria di Orban rafforza la sua capacità di sfidare l'Unione Europea, incluso Israele

“Lascia che la famiglia si addolori in pace. Lascia che Helen riposi. È stato un incidente.”