Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Ucraina si prepara a un nuovo attacco russo e l’Occidente si prepara ad esacerbare la sua crisi energetica

L'Ucraina si prepara a un nuovo attacco russo e l'Occidente si prepara ad esacerbare la sua crisi energetica
  • L’Ucraina si prepara per una nuova offensiva di terra russa
  • Il numero crescente di vittime civili
  • Gli alleati dell’Ucraina temono un peggioramento della crisi energetica
  • Zelensky avverte che la modifica delle sanzioni è un segno di debolezza
  • Il Tesoro degli Stati Uniti avverte dell’aumento dei prezzi del petrolio

Kiev, Ucraina (Reuters) – L’Ucraina si aspetta una nuova offensiva delle forze di terra russe a seguito dei bombardamenti diffusi che hanno ucciso più di 30 persone, mentre gli alleati occidentali di Kiev si preparano a peggiorare la crisi energetica globale se la Russia tagliasse le sue forniture di petrolio. e gas.

Lo stato maggiore ucraino ha affermato che i bombardamenti in tutto il paese sono stati i preparativi per un’intensificazione delle ostilità mentre la Russia cerca il controllo della provincia di Donetsk e il controllo dell’intera regione industriale del Donbass.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la Russia ha effettuato 34 attacchi aerei da sabato, uno dei quali ha colpito un appartamento di cinque piani, uccidendo 31 persone e intrappolandone dozzine.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Mosca nega di prendere di mira i civili, ma molte città, paesi e villaggi ucraini sono stati distrutti. Il costo umano dell’invasione russa, il più grande conflitto in Europa dalla seconda guerra mondiale, è giunto al suo quinto mese, è in aumento.

Un attacco ucraino alla città di Nova Kakhovka, controllata dalla Russia, nella regione di Kherson, nell’Ucraina meridionale, ha ucciso sei persone e ne ha ferite molte, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ufficiale russa TASS.

“Ci sono sei persone che hanno confermato”, ha detto [dead]. Decine di persone sono rimaste ferite da schegge e ferite”. Il rapporto ha dettoCitando Vladimir Leontyev, capo dell’amministrazione militare e civile del distretto russo di Kakhovka, regione di Kherson.

READ  Il Segretario Generale delle Nazioni Unite chiede tasse inaspettate sulle società di combustibili fossili "Chi inquina deve pagare" | Nazioni Unite

“Ci sono ancora molte persone sotto le macerie. I feriti vengono portati in ospedale, ma molte persone sono confinate nei loro appartamenti e nelle loro case”, ha aggiunto Leontyev.

La Reuters non è stata in grado di verificare in modo indipendente gli account sul campo di battaglia.

Putin ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, sostenendo che si trattava di una “operazione militare speciale” per disarmare il suo vicino e liberarlo da pericolosi nazionalisti. Kiev e l’Occidente affermano che è stata una presa di terra imperialista da parte di Putin.

Dopo che Putin non è riuscito a catturare rapidamente la capitale, Kiev, le sue forze si sono spostate nel Donbass, dove le province di Donetsk e Luhansk sono state in parte controllate dai separatisti sostenuti dalla Russia dal 2014.

Putin mira a cedere il controllo del fiume Donbas ai separatisti e lunedì ha allentato le regole per gli ucraini per ottenere la cittadinanza russa. Leggi di più.

L’aggravarsi della crisi energetica

Gli alleati dell’Ucraina gli hanno fornito armi e imposto pesanti sanzioni a Mosca. Mosca, a sua volta, ha utilizzato le sue vaste riserve di petrolio e gas per finanziare il suo fondo di guerra.

Tuttavia, tra gli alleati di Kiev stanno iniziando a emergere linee di frattura mentre le nazioni lottano con l’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari e l’aumento dell’inflazione.

La dipendenza dell’Europa dall’energia russa è stata una preoccupazione per i responsabili politici e le aziende poiché il più grande gasdotto che trasportava il gas russo in Germania ha iniziato 10 giorni di manutenzione annuale. Governi, mercati e aziende sono preoccupati per la possibilità di un prolungamento del lockdown dovuto alla guerra. Leggi di più

I ministeri dell’energia e degli esteri ucraino hanno affermato che la decisione del Canada di restituire in Germania le turbine riparate necessarie per il gasdotto Nord Stream 1 che fornisce petrolio alla Russia equivale a un emendamento alle sanzioni contro Mosca.

READ  Il vertice del G7 prende il via alla luce della guerra in Ucraina e del rischio di stagflazione

Zelensky ha avvertito che il Cremlino avrebbe visto le eccezioni alle sanzioni come un segno di debolezza.

Ha detto che Mosca ora cercherà di “fermare completamente le forniture di gas all’Europa nel momento più urgente. Questo è ciò che dobbiamo prepararci ora. Ed è ciò che viene provocato ora”.

Un alto funzionario del Tesoro degli Stati Uniti ha affermato martedì che il prezzo globale del petrolio potrebbe aumentare del 40% a circa $ 140 al barile se non fosse adottato un tetto proposto per i prezzi del petrolio russo.

L’obiettivo è fissare il prezzo a un livello che copra il costo marginale di produzione della Russia, ha affermato il funzionario, in modo che Mosca sia incentivata a continuare ad esportare petrolio, ma non abbastanza da permetterle di finanziare la sua guerra contro l’Ucraina.

Il funzionario ha affermato che il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen discuterà dell’attuazione della proposta di limite di prezzo degli Stati Uniti e degli sviluppi economici globali con il ministro delle finanze giapponese Shunichi Suzuki quando si incontreranno più tardi martedì.

Mentre l’Unione Europea si prepara a introdurre gradualmente un divieto sul petrolio russo e vietare l’assicurazione marittima su qualsiasi nave cisterna che trasporta petrolio russo, una mossa che la Gran Bretagna dovrebbe soddisfare, Yellen vede il limite come un modo per mantenere il flusso del petrolio ed evitare aumenti dei prezzi. Può portare alla stagnazione.

Mentre il ministro delle finanze russo Anton Siluanov, in un’intervista alla stampa pubblicata lunedì, ha fortemente sostenuto una proposta della Gazprom, azienda produttrice di gas (GAZP.MM) Ampliare il regime del rublo per gas per il gasdotto per includere il gas naturale liquefatto (GNL).

READ  L'incidente, avvenuto a margine dei colloqui, ha lasciato Abramovich e i negoziatori ucraini con un leggero desquamazione della pelle e dolore agli occhi.

Ma il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto ai giornalisti che nessuna decisione era stata presa e nessun ordine era stato preparato su una tale mossa.

A marzo, Putin ha affermato che i “paesi ostili” avrebbero dovuto pagare il gas russo in rubli, dopo che la Russia aveva lasciato perdere la notizia del sistema finanziario. Alcuni dei maggiori clienti di Gazprom in Europa sono stati tagliati fuori dopo aver rifiutato di collaborare con il sistema di pagamento in rubli per il gas.

Nel tentativo di allentare i prezzi alimentari globali, l’Occidente mira a riaprire i porti ucraini del Mar Nero, che secondo loro sono stati chiusi a causa del blocco russo, bloccando le esportazioni da una delle principali fonti mondiali di grano e minacciando di esacerbare la fame nel mondo.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che si è offerto di mediare nella questione del grano, ha discusso la questione con Putin al telefono. Il Cremlino ha affermato che i colloqui si sono svolti in vista del vertice russo-turco che si terrà nel prossimo futuro. Leggi di più

Il vertice con Erdogan sarà il primo faccia a faccia tra Putin e il leader di un Paese NATO dall’invasione e, se si terrà in Turchia, sarà anche la sua prima visita fuori dal territorio dell’ex Unione Sovietica.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reporting da parte degli uffici Reuters. scrittura di Michael Berry; Montaggio di Stephen Coates

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.