Luglio 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mercato azionario oggi: la maggior parte delle azioni asiatiche è scesa in vista del principale rapporto sull’inflazione statunitense

Mercato azionario oggi: la maggior parte delle azioni asiatiche è scesa in vista del principale rapporto sull’inflazione statunitense

BANGKOK (AP) – Le azioni sono scese giovedì nella maggior parte dei mercati asiatici in vista dell’importante rapporto sull’inflazione statunitense previsto per venerdì che potrebbe indicare la via da seguire per i tassi di interesse.

Gli indici sono scesi di oltre l’1% a Tokyo, Hong Kong e Sydney. Anche i prezzi del petrolio e i futures statunitensi sono diminuiti.

Questa settimana i mercati si concentrano principalmente sul rapporto sull’inflazione del governo americano, previsto per venerdì. L’indice delle spese per consumi personali, o PCE, è… Riserva federale È la misura preferita dell’inflazione e gli analisti hanno affermato che gli investitori erano in una modalità di attesa dopo i recenti dati contrastanti.

Gli ultimi aggiornamenti sull’inflazione potrebbero influenzare la decisione della banca centrale su quando iniziare a tagliare i tassi di interesse, che rimangono ai livelli più alti da oltre 20 anni e stanno avendo un impatto in tutto il mondo.

Nel commercio asiatico, un’altra serie di misure volte a rilanciare il mercato immobiliare cinese non è riuscita a risollevare il sentiment del mercato. L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dell’1,9% a 17.746,53 punti, mentre l’indice composito di Shanghai ha ceduto lo 0,5%.

L’ultimo passo è stato compiuto da Pechino, una delle più grandi città cinesi, quando la capitale cinese ha ridotto, a partire da giovedì, i tassi minimi di acconto e di interesse sui mutui.

I mercati si stanno allontanando dai record recenti, riferisce Seth Sottile di AP.

Altre città cinesi hanno adottato misure simili in linea con le politiche nazionali volte ad attirare nuovamente gli acquirenti in un mercato che si è indebolito da quando il governo ha represso l’eccessivo indebitamento da parte degli sviluppatori immobiliari, causando il default di decine di tali società. La recessione ha colpito l’intera economia, che è la seconda più grande del mondo.

READ  Il token Elon GOAT porta una gigantesca figurina di muschio alla fabbrica Tesla di Austin

A Tokyo, il Nikkei 225 è sceso dell’1% a 39.286,97 a causa dei timori per un’ulteriore debolezza dello yen giapponese.

Il dollaro americano è stato scambiato a 160,43 yen all’inizio di giovedì, dopo aver superato il livello di 160 il giorno precedente. Le autorità giapponesi hanno avvertito che potrebbero intervenire sul mercato per contrastare questa tendenza, che ha effetti sia positivi che negativi sull’economia.

Altrove in Asia, l’indice australiano S&P/ASX 200 è sceso dell’1% a 7.708,10, mentre le azioni sono scese anche a Taiwan e in India. L’indice SET di Bangkok è sceso, mentre le azioni di Giakarta e Singapore sono aumentate.

Mercoledì, una giornata di scambi in gran parte debole ha lasciato gli indici di riferimento di Wall Street vicino ai massimi storici fissati la scorsa settimana.

L’S&P 500 è salito dello 0,2% a 5.477,90 dopo aver oscillato tra piccoli guadagni e perdite per gran parte della giornata. Circa il 65% dei titoli quotati nell’indice di riferimento sono crollati.

Il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in rialzo di meno dello 0,1% a 39.127,80, mentre l’indice Nasdaq Composite è salito dello 0,5% a 17.805,16.

Diversi titoli a grande capitalizzazione hanno contribuito a compensare il calo più ampio dell’indice S&P 500.

Le azioni di Amazon.com sono aumentate del 3,9%. La sua capitalizzazione di mercato ha superato per la prima volta i 2 trilioni di dollari. La sua ascesa arriva pochi giorni dopo che il valore di Nvidia ha raggiunto i 3 trilioni di dollari, diventando per breve tempo l’azienda con il maggior valore a Wall Street.

Chipotle ha guadagnato lo 0,3% nel suo primo giorno di negoziazione dopo aver frazionato le sue azioni 50 a 1. In precedenza era tra le azioni più costose dell’indice Standard & Poor’s 500.

READ  Toshiba afferma che l'offerta pubblica di acquisto da 14 miliardi di dollari di JIP ha avuto successo ed è destinata a diventare privata

FedEx ha contribuito a compensare le perdite con un guadagno del 15,5%. Il corriere ha riportato risultati del quarto trimestre che superano facilmente le aspettative. Riviano Le azioni Volkswagen salgono del 23,2% dopo che Volkswagen ha dichiarato che investirà fino a 5 miliardi di dollari nel produttore di auto elettriche in difficoltà.

Diverse grandi aziende tecnologiche hanno guadagnato terreno. Le azioni Apple sono aumentate del 2% e Microsoft dello 0,3%. I loro grandi valori tendono a influenzare notevolmente la direzione del mercato.

Gli investitori sperano che la Fed inizi presto a tagliare i tassi di interesse, ma i suoi sforzi per contenere l’inflazione entro l’obiettivo del 2% sono stati ardui. Wall Street scommette su un taglio dei tassi di interesse alla riunione di settembre della banca centrale.

L’economia è rimasta relativamente forte, nonostante l’inflazione e i maggiori costi di finanziamento per consumatori e imprese. Ma la crescita economica ha subito un rallentamento e i consumatori sembrano diventare più nervosi e spostare la spesa verso i beni di prima necessità. Wall Street spera che la Fed possa programmare i tagli dei tassi di interesse per allentare la pressione sull’economia prima che rallenti troppo, ma senza fallire nel raggiungere l’obiettivo di raffreddare l’inflazione.

Negli altri scambi, il prezzo del petrolio greggio americano ha perso 21 centesimi per raggiungere 80,69 dollari al barile nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il greggio Brent, lo standard internazionale, è sceso di 19 centesimi a 84,28 dollari al barile.

L’euro è salito a $ 1,0693 da $ 1,0681.

___

Hanno contribuito gli scrittori di AP Business Damian J. Troyes e Stan Choi.