Febbraio 2, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Miami Dolphins QB Tua Tagovailoa è tornato nel protocollo di commozione cerebrale

Miami – Il quarterback dei Miami Dolphins Toa Tagovailoa È entrato nel protocollo di commozione cerebrale della NFL un giorno dopo che la squadra ha perso domenica contro i Green Bay Packers, ha detto l’allenatore Mike McDaniel.

McDaniel ha detto che Tagovailoa ha mostrato i sintomi di una commozione cerebrale e lo ha riconosciuto lunedì quando ha parlato con i medici della squadra ed è stato immediatamente inserito nel protocollo. Ha aggiunto che non era sicuro di quale gioco di Tagovailoa avrebbe potuto subire inizialmente la commozione cerebrale.

Questa è la seconda volta in questa stagione che Tagovailoa è stato incluso nel protocollo.

Terzino di riserva Teddy Bridgewater Scatterà per la prima squadra mentre Tagovailoa esce, ma McDaniel ha detto che è troppo presto per nominare un quarterback per la partita di domenica contro i New England Patriots.

“Voglio solo che i ragazzi abbiano ragione con le informazioni che abbiamo, la scienza e tutte le competenze mediche su cui facciamo affidamento”, ha detto McDaniel. “Ci tengo molto a ogni giocatore e lo prendo molto sul serio. Voglio solo che sia in salute e che abbia la tranquillità al riguardo. … Si tratta di essere umani e assicurarsi che sia fuori dai piedi”.

Tagovailoa era già entrato nel protocollo di commozione cerebrale dopo la partita dei Dolphins contro i Cincinnati Bengals nella settimana 4 ed è stato brevemente ricoverato in ospedale dopo aver battuto la testa sul tappeto erboso. Ha perso le due partite successive della squadra ed è tornato nella settima settimana.

Tagovailoa aveva subito un altro duro colpo quattro giorni prima della vittoria di Cincinnati su Buffalo. Sembrava mostrare i sintomi di una commozione cerebrale, ma è stato valutato ed è rimasto in gioco.

READ  I Patriots mirano a mantenere vive le speranze di playoff contro i cardinali in difficoltà

La NFL ha successivamente modificato il suo protocollo di commozione cerebrale per imporre che qualsiasi giocatore che mostri potenziali sintomi di commozione cerebrale, inclusi squilibrio o instabilità, debba perdere il resto della partita.

Tagovailoa ha dichiarato a ottobre che infortuni come quello subito contro il Bengala non lo stavano appesantindo; È stata la seconda volta nella sua carriera calcistica che è stato ricoverato in ospedale per un infortunio legato al calcio, inclusa una lussazione all’anca che ha subito durante la sua ultima stagione in Alabama.

“Direi che questo genere di cose colpisce i miei genitori più di me, solo perché sono loro figlio”, ha detto a ottobre. “Ma voglio dire, voglio solo andare là fuori e fare del bene – fare del bene per il nostro team, fare del bene per questa organizzazione, fare del bene per i ragazzi all’interno dell’edificio che vedo lavorare così duramente ogni giorno. Tutto qui. Voglio dire , Mi piace essere qui. Mi piacciono tutti i ragazzi in Quindi, quando non sono in grado di fare qualcosa al riguardo e aiutare il nostro team e la nostra organizzazione, è davvero brutto “.

Tagovailoa ha raggiunto i massimi della carriera in questa stagione in tutte le principali statistiche sui passaggi, ma i Dolphins hanno perso quattro partite consecutive e sono la testa di serie numero 7 nella classifica dei playoff AFC. Possono assicurarsi la loro prima partita di playoff dal 2016 se vincono, o se vincono una partita ei New York Jets perdono una delle partite rimanenti.

Miami gioca contro i Patriots e i Jets per completare il programma della stagione regolare.