Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ministero della Salute: Almeno 16 persone sono state uccise in un attacco israeliano contro una scuola per sfollati dell’UNRWA a Gaza

Ministero della Salute: Almeno 16 persone sono state uccise in un attacco israeliano contro una scuola per sfollati dell’UNRWA a Gaza

Iyad Baba/AFP/Getty Images

Persone cercano tra le macerie di un edificio crollato in seguito a un attacco israeliano alla scuola Al-Jaouni dell’UNRWA nel campo di Nuseirat, nel centro di Gaza, il 6 luglio.



CNN

UN israeliano Il Ministero della Sanità palestinese nella Striscia di Gaza ha dichiarato oggi, sabato, che 16 palestinesi sono stati uccisi e altri 50 feriti in un bombardamento israeliano contro la scuola Al-Jaouni, affiliata all’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi (UNRWA). che ospita gli sfollati nel campo di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza.

La CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente i numeri del ministero.

Uno degli sfollati della scuola ha detto alla CNN che tra i feriti c’erano bambini.

Disse, tenendo in braccio la sua giovane figlia: “C’era un’altalena qui, c’erano altalene e (i bambini) stavano giocando. Qual era la loro colpa?” “Abbiamo a malapena trovato questo posto nella scuola, ma anche la scuola non è sicura”, ha aggiunto.

Il video della CNN mostra diversi bambini feriti che arrivano in un vicino ospedale dopo l’attacco.

Sabato l’esercito israeliano ha dichiarato in un comunicato che gli uomini armati erano attivi nelle strutture situate nell’area della scuola.

La dichiarazione aggiungeva: “Questo sito fungeva da nascondiglio e da infrastruttura operativa attraverso la quale venivano diretti ed effettuati attacchi contro le forze dell’IDF che operavano nella Striscia di Gaza”.

La CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente le affermazioni dell’esercito israeliano.

La direttrice delle comunicazioni dell’UNRWA, Juliette Touma, ha detto alla CNN che l’UNRWA non ha ancora tutte le informazioni, aggiungendo che metà delle strutture dell’UNRWA a Gaza sono state bombardate dal 7 ottobre.

READ  La Striscia di Gaza prima e dopo l'invasione israeliana, in immagini e video satellitari

Ha aggiunto: “Almeno 500 persone che si erano rifugiate in quelle strutture (dell’UNRWA) sono state uccise, molte delle quali erano donne e bambini”.

La notizia arriva in un momento in cui sembrava che fossero stati compiuti alcuni progressi nei negoziati per il rilascio degli ostaggi e per una tregua a lungo in stallo. Un alto funzionario di Hamas ha detto alla CNN che il gruppo militante è pronto a riconsiderare la sua insistenza sull’impegno di Israele per un cessate il fuoco permanente a Gaza prima di firmare un accordo che preannuncia una tregua temporanea e avvia il processo di rilascio degli ostaggi.

Amir Levy/Getty Images

I manifestanti si scontrano con agenti di polizia a cavallo durante una manifestazione che chiede la presa degli ostaggi e contro il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il suo governo il 6 luglio 2024 a Tel Aviv.

Nel frattempo, sabato sono continuate le manifestazioni quasi settimanali contro il governo israeliano. Migliaia di persone si sono radunate in Piazza della Democrazia a Tel Aviv per chiedere nuove elezioni e il rilascio degli ostaggi, in mezzo all’insoddisfazione per la gestione da parte del primo ministro Benjamin Netanyahu di questioni come la guerra a Gaza.

La polizia israeliana ha affermato in un comunicato di aver arrestato due manifestanti alla manifestazione di Tel Aviv, citando violazioni dell’ordine pubblico e comportamenti non sicuri, tra cui “appiccare incendi sulla strada”.

La polizia ha affermato di aver dispiegato grandi forze per mantenere la sicurezza e l’ordine e di aver disperso la manifestazione dopo che i manifestanti si erano radunati illegalmente in Menachem Begin Street e avevano tentato di chiuderla, nonostante l’approvazione iniziale per la protesta.

READ  I cani piangono lacrime di gioia quando si riuniscono ai loro padroni: uno studio

I manifestanti sventolavano bandiere israeliane e portavano striscioni critici contro Netanyahu, mentre la polizia ha utilizzato idranti per disperdere i manifestanti che bloccavano il traffico su Ayalon Road.

“Dopo che la maggior parte dei manifestanti si è dispersa in modo naturale e alla luce delle violazioni dell’ordine da parte di un pugno di manifestanti, la polizia è stata costretta a dichiarare la manifestazione illegale”, ha detto la polizia.

“Mentre disperdevano i manifestanti, la polizia ha arrestato due sospetti”.

La polizia israeliana ha avvertito che “agirà senza alcuna tolleranza nei confronti di coloro che disturbano l’ordine e non ascolterà le istruzioni degli agenti di polizia”.

Il capo del Partito di Unità Nazionale d’Israele ed ex ministro della Difesa Benny Gantz è stato visto partecipare ad una manifestazione per chiedere la restituzione degli ostaggi.

Ma le manifestazioni che si ripetono settimanalmente non sono ancora riuscite a determinare un cambiamento nella scena politica, e Netanyahu detiene ancora una maggioranza stabile in Parlamento.

Preparato da Hamdi Al-Khashali e Lauren Izzo

Questa è una storia in via di sviluppo e verrà aggiornata.