Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perseverance della NASA rivela antichi segreti geologici su Marte

Perseverance della NASA rivela antichi segreti geologici su Marte

Il rover Perseverance della NASA ha fatto grandi passi avanti nella sua missione per scoprire la storia geologica di Marte esplorando l’antico canale fluviale nella Neretva Valles.

Inizialmente si pensava che fosse solo una strada priva di rocce che rallentava il rover, Neretva Valis Si è trasformato in un tesoro geologico nascosto. Dopo aver attraversato un impegnativo campo di dune per evitare massi potenzialmente dannosi, il 9 giugno il rover ha raggiunto la sua nuova area di interesse scientifico.

Questa deviazione non ha ridotto il tempo di guida verso la zona soprannominata “Angelo luminoso“, ma ha anche dato al team scientifico l’opportunità di esplorare affascinanti caratteristiche geologiche all’interno di un antico canale fluviale.

Viaggio attraverso la Neretva Vallis

IL Neretva Valis Un canale fluviale che miliardi di anni fa convogliava al suo interno una grande portata d’acqua Cratere JezeroOffriva un percorso più efficiente per attraversare Perseverance. Perseverance ha iniziato a costruire paralleli al canale alla fine di gennaio e inizialmente ha fatto buoni progressi.

Tuttavia, l’aumento del numero e delle dimensioni delle rocce rallentò presto in modo significativo l’avanzamento del rover. Questo terreno difficile ha costretto la squadra a utilizzare il sistema di navigazione automatica del veicolo, AutoNav, per un attraversamento sicuro, ma anche AutoNav ha avuto difficoltà. Alla fine, il team ha identificato una potenziale scorciatoia attraverso un campo di dune lungo un quarto di miglio fino al canale del fiume, un percorso che stavano osservando da tempo.

Evan Graser, vice pianificatore strategico del percorso per Perseverance presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha spiegato la strategia del team: “Mentre procedevamo osservavamo il canale del fiume appena a nord, sperando di trovare una sezione in cui le dune fossero piccole e abbastanza distanti dall’acqua. l’un l’altro.” Un rover da passare in mezzo, perché si sa che le dune di sabbia mangiano i rover su Marte.

READ  Gli scienziati hanno trasformato l'acqua pura in un minerale: ecco un video: ScienceAlert

La pazienza del team è stata ripagata quando hanno trovato un punto di ingresso adatto e perseveranza Ha preso una linea diretta, consentendo al rover di raggiungere in modo efficiente la sua prima stazione scientifica all’interno del canale.

Scoperte al Monte Washburn

uno di perseveranza La fermata notevole era a Monte Washburn, un urto individuato da lontano dalla telecamera Mastcam-Z del rover. Questo sito ha catturato l’attenzione degli scienziati per le sue diverse rocce e rocce di colore chiaro. Dopo un’ispezione più attenta, il team è rimasto stupito dalla varietà di colori e texture presenti, richiedendo un’analisi dettagliata utilizzando gli strumenti di telerilevamento di Perseverance.

Alla scoperta di tale diversità geologica in Monte Washburn Ha aperto nuove strade di ricerca, fornendo approfondimenti sulla storia della regione.

Un punto di riferimento notevole sul Monte Washburn è una roccia lucente chiamata “Atoko Point” punteggiata da macchie scure. Utilizzando Mastcam-Z per l’imaging multispettrale e SuperCam per l’analisi laser, il team mira a decifrare la composizione e i processi geologici che hanno formato Atoko Point. Analisi preliminari indicano che Atuku Point è costituito da pirosseno e feldspato, con grani minerali e cristalli unici che lo distinguono dalle altre rocce presenti sulla superficie terrestre. Marte.

Alcuni scienziati ipotizzano che i minerali abbiano avuto origine da un corpo di magma sotto la superficie terrestre, mentre altri credono che la roccia possa essere stata trasportata da molto lontano. Cratere Jezero Con l’antica acqua marziana.

Dirigiti verso l’angelo luminoso

Dopo la riuscita esplorazione del Monte Washburn. perseveranza Ha continuato il suo viaggio, coprendo 433 piedi a nord per indagare sulla geologia di “Tuff Cliff” prima di intraprendere un viaggio più lungo verso Angelo luminoso. Il prossimo obiettivo, visibile dalle immagini orbitali, si distingue per il suo sorprendente contrasto con il terreno circostante.

READ  Gli scienziati scoprono "un nuovo modo in cui funziona la biologia"

Angelo luminoso

Il team scientifico è ansioso di esaminare l’impilamento verticale delle rocce Angelo luminoso Comprendere la loro connessione con la Neretva Valis e il bordo del cratere. Si prevede che queste indagini riveleranno importanti informazioni sulla storia geologica del cratere Jezero e sul ruolo che l’acqua ha svolto nel modellare il paesaggio di Marte.

Brad Jarzynski della Western Washington University, co-leader dell’attuale spedizione scientifica, ha sottolineato l’importanza di queste scoperte: “La diversità di strutture e composizioni sul Monte Washburn è stata una scoperta entusiasmante per il team, poiché queste rocce rappresentano un insieme di elementi geologici che sono stati abbassati dal bordo del cratere e forse oltre.

I ritrovamenti a Mount Washburn e le scoperte attese a Bright Angel sono essenziali per collegarli insieme Marte’ La complessa storia geologica e la comprensione degli ambienti passati del pianeta.

Obiettivi della missione Perseverance della NASA

Esplorare la perseveranza Neretva Valis È una componente fondamentale della sua missione rivelare la storia dell’attività idrologica e geologica su Marte. L’obiettivo principale della missione è l’astrobiologia, inclusa la conservazione di campioni che potrebbero contenere segni di antica vita microbica.

Le scoperte del rover contribuiscono alla nostra comprensione della geologia di Marte e del clima del passato, aprendo la strada alla futura esplorazione umana. Prossimo NASA Le missioni, in collaborazione con l’Agenzia spaziale europea (ESA), mirano a riportare questi campioni sulla Terra per un’analisi dettagliata.

La missione Perseverance della NASA Fa parte di un approccio più ampio all’esplorazione della Luna e di Marte, comprese le missioni Artemis sulla Luna, che aiuteranno a preparare l’esplorazione umana di Marte. Pianeta rosso. Ogni nuova scoperta fatta da Perseverance avvicina gli scienziati alla comprensione della storia di Marte e alla possibilità di vita antica, migliorando la nostra conoscenza del Pianeta Rosso e le possibilità di esplorazione futura.

READ  Vista principale della congiunzione di Marte e Giove