Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Poop rivela cosa amano mangiare i costruttori di Stonehenge

Poop rivela cosa amano mangiare i costruttori di Stonehenge

Diversi pezzi di escrementi fossili, che gli scienziati chiamano coproliti, sono stati scoperti da un mucchio di rifiuti in un insediamento noto come Durrington Walls, a soli 2,8 chilometri da Stonehenge. La storia del villaggio risale al 2500 aC circa, quando gran parte del maestoso monumento fu eretto nel sud-ovest dell’Inghilterra.

Cinque pezzi di feci – da un essere umano e quattro cani – sono stati trovati per contenere uova di elminti.

Cacca umana e tre coproliti canini contenevano uova di verme capillare, identificate in parte dalla forma del limone. La presenza di questo tipo di verme indica che una persona ha mangiato polmoni o fegato crudi o poco cotti da un animale già infetto, il che può portare a Le uova di parassiti passano direttamente attraverso l’apparato digerente, secondo un nuovo studio condotto sui fossili.

Gli autori dello studio hanno notato che i nematodi infettano il bestiame e altri ruminanti, suggerendo che il consumo di bestiame fosse la fonte più probabile del parassita. I cani potrebbero essere stati nutriti con gli avanzi.

Tuttavia, le ossa estratte dal mucchio di spazzatura indicano che il bestiame non era l’animale più consumato. Circa il 90% delle 38.000 ossa scoperte provenivano da maiali e il 10% da bovini.

Un pezzo di cacca di un cane conteneva uova di una tenia di pesce, indicando che è stato infettato mangiando pesce crudo d’acqua dolce. Tuttavia, nel sito non sono state trovate ulteriori prove del consumo di pesce, come le ossa. Questa mancanza di prove è probabilmente dovuta al fatto che il sito non veniva utilizzato tutto l’anno e che i pesci infestati da tenie venivano consumati in un insediamento diverso.

READ  Il cinese Xi Jinping visita Hong Kong per celebrare l'anniversario della consegna

“Le pareti di Durrington Walls sono in gran parte occupate su base stagionale, soprattutto nei periodi invernali. Il cane potrebbe essere arrivato già infetto dal parassita”, ha affermato il coautore dello studio il dott. Piers Mitchell, MD, ricercatore associato e direttore del Antico laboratorio di parassitologia a Durrington Walls. Dipartimento di Archeologia, Università di Cambridge, in un comunicato stampa.

Indicano studi isotopici in situ di ossa bovine Venivano da regioni di tutta la Gran Bretagna meridionale, il che probabilmente si applica alle persone che vivevano e lavoravano lì”.

La ricerca è stata pubblicata giovedì sulla rivista Parasitology.

Stonehenge è composta da due tipi di pietre: la più grande Sarcin e la più piccola pietra blu del Galles, che è stata eretta per prima. Gli archeologi ritengono che le mura di Durrington fossero abitate dalle persone che costruirono il secondo stadio del monumento, quando il trilito è immediatamente riconoscibile – due pietre verticali sormontate da una terza pietra orizzontale – eretto.

La cacca dell'uomo antico conteneva uova microscopiche di vermi, identificate in parte dalla forma del limone.

Si ritiene che il villaggio sia anche un luogo in cui si tenevano molte feste, come dimostrano i pezzi di ceramica e l’enorme numero di ossa di animali trovati lì. Tuttavia, ci sono poche prove che suggeriscono che le persone vivessero o mangiassero a Stonehenge stessa.

“Questa nuova prova ci dice qualcosa di nuovo sulle persone che sono venute qui per celebrare le vacanze invernali durante la costruzione di Stonehenge”, ha detto il coautore dello studio Mike Parker Pearson, professore all’Institute of Archaeology dell’University College London e capo del progetto di ricerca di Stonehenge . .

“Il maiale e il manzo sono stati arrostiti allo spiedo o bolliti in pentole di terracotta, ma sembra che le loro frattaglie non siano sempre ben cotte”.

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale