Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Risultato match Celtics e Heat, fast food: Pam Adebayo porta Miami a una vittoria importante in Gara 3 nonostante la sconfitta contro Jimmy Butler

Risultato match Celtics e Heat, fast food: Pam Adebayo porta Miami a una vittoria importante in Gara 3 nonostante la sconfitta contro Jimmy Butler

I Miami Heat hanno preso un vantaggio di 26 punti sui Boston Celtics in gara 3 sabato sera solo per mantenere la vittoria per 109-103 al TD Garden dopo che un pubblico di casa arrabbiato ha assalito durante il secondo tempo dopo Jimmy Butler. È stato squalificato dalla partita a causa di un’infiammazione al ginocchio. Alla fine, l’assenza di Butler negli ultimi due quarti non è stata sufficiente per il ritorno di Boston poiché Pam Adebayo ha concluso la vittoria con 31 punti con 10 rimbalzi, sei assist e quattro possessi.

Dall’altra parte dello spettro, Jaylen Brown è stato fantastico per Boston per finire la partita con 40 punti e nove rimbalzi. Mentre Al Horford e Marcus Smart hanno combinato 36 punti, 18 rimbalzi e 10 assist, i Celtics non sono riusciti a superare una brutta notte di tiro di Jayson Tatum mentre la squadra All-Star ha lottato duramente fuori dal campo per finire 3 su 14 nella notte. .

Con questa vittoria, Miami è avanzata 2-1 su Boston con l’inizio della quarta partita lunedì sera.

Ecco i quattro punti principali del gioco:

1. Gli infortuni tornano al centro della scena

Purtroppo era impossibile parlare di questa postseason, e di questa serie in particolare, senza parlare di infortuni. Marcus Smart, Al Horford, Derek White e Robert Williams hanno tutto Perso una partita in questa serie per i CelticsMentre Kyle Lowry non ha giocato nelle prime due partite degli Heat.

Il problema è peggiorato sabato, quando Smart, Jayson Tatum e Jimmy Butler si sono fatti strada negli spogliatoi in vari punti. In particolare, Butler non ha giocato nel secondo tempo a causa di un dolore al ginocchio. Tuttavia, dovrebbe stare bene andando avanti. L’allenatore di calore Eric Spoelstra ha detto che non avrà bisogno di una risonanza magnetica e a USA Today, Butler non perderà più tempo.

READ  Rapporto: Leonard Fournette pesa quasi 260 libbre e gli allenatori Boss non sono contenti

Smart e Tatum sono già tornati in campo, nonostante i loro infortuni apparissero più gravi. All’inizio del secondo quarto, Smart ha subito una brutta distorsione alla caviglia che è peggiorata quando Lowry si è inavvertitamente rotolato sulla gamba. Più tardi, Tatum è stato punto durante una fuga precipitosa per una palla vagante e si è sdraiato a terra per alcuni minuti con un dolore lancinante. Dopo la partita, l’allenatore dei Celtics Aimee Odoka ha detto che Smart e Tatum dovrebbero stare bene andando avanti.

2. Appare Adebyo

Pam Adebayo ha fatto la sua terza apparizione consecutiva in All-Defensive in questa stagione, e avrebbe potuto essere l’All-Star e forse anche il miglior difensore dell’anno se non avesse perso molto tempo a causa di un infortunio al pollice. Ma nelle prime due partite della serie è stato in gran parte invisibile, finendo un totale di 16 punti, 13 rimbalzi e tre assist.

Tutto è cambiato nella terza partita. Adebayo è venuto come un uomo in missione. Avrebbe rivendicato la palla presto e spesso, colpendo un gruppo di saltatori dalla distanza media e tirando oltre il limite. Ha quasi eguagliato il totale delle sue prime due partite nel primo quarto di questa partita, poiché aveva 12 punti per aiutare gli Heat a costruire un vantaggio a due cifre all’inizio.

Verso la fine del gioco, con Butler fuori dal gioco, è salito di nuovo. Ha segnato otto punti nel quarto quarto per contrastare la rimonta dei Celtics, incluso uno straordinario salto sbilenco per battere il cronometro con 1:23 dalla fine. Quel colpo riportò il vantaggio di Hit a un sei, e finì per diventare un pugnale.

READ  L'aumento della carriera di Julius Randle a 46 punti ha portato alla vittoria dei Knicks sui Kings

All’ultima campana, Adebayo aveva 31 punti, 10 rimbalzi, 6 assist e quattro assist nella sua migliore prestazione dell’intero post-stagione. Gli Heat avrebbero bisogno di interpretare Adebayo in questo modo se dovessero finire il lavoro contro i Celtics, specialmente se Butler non fosse al 100%.

3. Lori ha un’influenza sul suo ritorno

Kyle Lowry non gioca da Gara 4 del secondo turno degli Heat con i Philadelphia 76ers a causa di un infortunio al tendine del ginocchio e non c’è una tempistica chiara per quando tornerà. Si scopre che era pronto per la terza partita e la sua rimonta è arrivata giusto in tempo per la partita di Heat.

Sebbene Lowry sia ancora lontano dal suo periodo di massimo splendore, rimane una parte vitale della squadra di Heat. Questa è stata una tipica prestazione di Lowry, poiché le sue statistiche non erano impressionanti – 11 punti, un rimbalzo, sei assist, quattro palle recuperate in un 4 su 11 – ma ha concluso con un più 10. Hanno fatto giocate tempestive e hanno controllato il calore.

Un esempio di questo è il suo furto con 48 secondi rimanenti. Mentre il resto degli Heat è crollato dopo un tiro libero, Lowry è volato dentro per rubare un pigro passaggio dall’interno di Grant Williams, quindi ha trovato Max Strauss in layup che ha posto fine a ogni speranza che i Celtics avevano ancora.

Il caldo è migliore quando il Lowry è a terra.

4. I Celtics possono incolpare solo se stessi

The Heat è stato un ottimo inizio per questo gioco e merita molti elogi per il modo in cui è iniziato e poi è riuscito a resistere senza Jimmy Butler. Tuttavia, i Celtics avrebbero potuto vincere questa partita, e forse avrebbero dovuto. Hanno tirato altri 16 tiri liberi, Butler non ha giocato nel secondo tempo e la differenza si è ridotta a uno, ma non sono riusciti a farcela e devono solo dare la colpa a se stessi.

Ancora una volta, i problemi più grandi erano le transizioni e il gameplay negligente. Non erano né concentrati né pronti a eguagliare l’intensità degli Heat per iniziare la partita, cosa che non sarebbe dovuta accadere in casa nelle finali della Eastern Conference. E mentre alla fine sono tornati in gioco, non si sono mai sistemati.

Hanno fatto ben 23 giri, di cui 13 di Jayson Tatum e Jaylen Brown, il massimo che questi due abbiano mai avuto in un gioco insieme. Gli Heat ne hanno beneficiato notevolmente, segnando 33 punti – più del 30 percento del totale degli attacchi – e interrompendo quelle palle perse. In una partita che hanno perso per soli sei punti, ha regalato ai Celtics 33 punti agli Heat.

Oltre alle palle perse, i Celtics hanno ricevuto un’altra mancanza da Tatum, che ha concluso la partita con soli 10 punti per eguagliare il gol più basso della post-stagione. Ha tirato 3 su 14 dal campo e ha fatto il doppio dei giri di canestro. Questo non tiene conto dell’infortunio alla spalla. Tatum è stato fantastico a volte nei playoff, ma è incline a queste partite da incubo che i Celtics non sopportano. Se si comporta decentemente a metà, vincono questa partita.