Novembre 30, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Rocket Lab • Il record

Rocket Lab • Il record

La compagnia di lancio, Rocket Lab, non è riuscita ancora una volta a catturare uno dei primi stadi del lanciatore di elettroni di un elicottero mentre tornava sulla Terra.

“Rimpatriare un razzo dallo spazio è un compito difficile e catturarlo a mezz’aria in elicottero è complicato come sembra”, ha affermato Peter Beck, fondatore e CEO di Rocket Lab. “Le possibilità di successo sono molto inferiori alle possibilità di fallimento perché molti fattori complessi devono allinearsi perfettamente”.

Il Rocket Lab Electron può trasportare 300 kg nell’orbita terrestre bassa e ha più di 30 lanci di successo al suo nome. Ma l’imbarcazione non è riutilizzabile perché il suo primo stadio cade nell’oceano, rovinando i motori, o brucia al ritorno. Rocket Lab ha recuperato booster di elettroni, recuperando e recuperando con successo un singolo motore per i test di incendio a terra.

Per rendere l’elettrone riutilizzabile, l’azienda spera di catturare gli elettroni che fluttuano sotto un baldacchino.

Questo piano richiede l’uso di Elicottero Sikorsky S-92 Questo è più che in grado di trasportare un booster da 1000 kg.

Ma prenderlo è un’altra questione.

Come ha spiegato lo staff di Rocket Lab durante un feed video dal vivo (vedi sotto) della missione: “Tra il dispiegamento del paracadute principale e il tempo impiegato da Electron per raggiungere l’oceano, i piloti hanno circa dieci minuti per completare la caccia. All’interno di questo tempo i nostri piloti hanno bisogno di controllare Sikorsky, bilanciando l’oscillazione del gancio sottostante mentre si attacca alla linea dell’elicottero, attaccandosi accuratamente alla linea del paracadute Electron e quindi fissando il missile sottostante per il volo di ritorno.”

READ  Incredibile esperimento che mostra i bombi "giocare" con le cose

Sfortunatamente, in questa occasione, la breve perdita di telemetria dal primo stadio di un elettrone durante il rientro significava che non veniva tentata alcuna cattura. E questo è abbastanza giusto, dato che l’equipaggio di Sikorsky deve chiaramente essere molto fiducioso di sapere che il missile non li colpirà dal cielo.

video Youtube

Rocket Lab non considera la missione un fallimento, perché è stato in grado di recuperare il booster dall’Oceano Pacifico a est della Nuova Zelanda.

“Siamo orgogliosi di aver recuperato con successo il nostro quinto razzo dall’oceano ora e non vediamo l’ora di provare un’altra cattura a mezz’aria in futuro mentre lavoriamo per rendere l’Electron un razzo riutilizzabile”, ha affermato Beck.

Il CEO è più felice della missione principale di questa missione: il lancio di un satellite chiamato MATS (Mediterranean Atmospheric Glow / Aerosol Tomographic and Spectral) per l’Agenzia spaziale svedese.

La missione di MATS è esaminare le onde nell’atmosfera e il loro effetto sul clima terrestre. Il satellite lo fa studiando le differenze di luce che le molecole di ossigeno emettono a un’altitudine di 100 chilometri.

Il satellite è decollato senza incidenti e ora occupa un’orbita circolare di 585 km, diventando così il 152° veicolo orbitale lanciato con successo dal Rocket Lab. ®