Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Roger Federer cala il sipario sulla sua carriera con una sconfitta, ma è ancora in soggezione per l’amico e rivale di lunga data Rafael Nadal.



CNN

Roger FedererLa sua carriera potrebbe essersi conclusa con la sconfitta di venerdì, ma i cinque minuti di standing ovation che ne sono seguiti sono stati una testimonianza del segno unico e indelebile che ha lasciato nel gioco del tennis.

Gli applausi della folla, gli applausi infiniti ei canti di “Roger, Roger, Roger” hanno fatto piangere Federer.

“Sono felice, non sono triste”, ha detto dopo aver perso 6-4 6-7 9-11 contro Jacques Sack e Frances Tiafoe. Con l’amico di lunga data e rivale Rafael Nadal nella Laver Cup alla O2 Arena di Londra.

“Mi è piaciuto allacciarmi le scarpe un’ultima volta. Tutto era ultimo.

Dopo 24 anni di eccellenza sul campo – più di 1.500 partite, 103 titoli di singolare e 20 Grandi Slam – questo L’ultima partita di Federer.

L’epico tiebreak che ha assicurato la vittoria alla coppia americana è stata la degna conclusione di una partita che, nonostante un’intensa e spesso emotiva accumulazione, ha superato di gran lunga le aspettative in termini di sfarzo e qualità, ma ha creato molte. Momenti di genio e ha portato gioia a molti.

L’annuncio del ritiro di Federer ha aggiunto un po’ di prestigio all’evento di questo fine settimana, un evento di tre giorni tra squadre provenienti dall’Europa e dal resto del mondo sin dal suo inizio nel 2017.

Mentre il torneo, che prevede nove incontri testa a testa in singolo e tre in doppio, ha precedentemente attirato un’importanza mondiale, l’edizione di quest’anno è diventata senza dubbio uno dei più grandi eventi di tennis dell’anno.

Certo, ciò era dovuto al canto del cigno di Federer, ma ha anche regalato agli appassionati di tennis qualcosa che non vedevano da anni: Federer, Nadal, Novak Djokovic e Andy Murray tutti sani e in gara insieme nello stesso torneo.

I post sui social media di queste quattro superstar nella settimana che ha preceduto l’evento senza dubbio hanno lasciato i fan nostalgici. Mentre esplorano i punti di riferimento di Londra, i quattro mostrano un sincero calore l’uno verso l’altro, proprio come un gruppo di compagni di scuola che non stanno insieme da anni.

Sensazioni di nostalgia sono arrivate dalla Laver Cup 2022, che ha segnato la fine della lunga e leggendaria carriera di Federer, ma che ha finalmente confermato l’inizio dell’età d’oro del tennis.

Con Nadal, Djokovic e Murray tutti nei loro 30 anni e senza un lungo infortunio ad un certo punto durante la loro carriera, i loro ritiri finali incombono ora nel gioco.

Questi quattro giocatori – “i 3 grandi e alcuni pagliacci”, come ha scherzato Murray sulla sua stessa pagina Instagram – ufficialmente non abbelliranno mai più lo stesso concorso.

Federer serve durante la partita di venerdì.

Mentre i risultati in campo di Federer nel gioco maschile sono discutibili – è probabilmente tra i primi tre – è senza dubbio il tennista che ha raccolto una racchetta.

In gran parte a causa del modo in cui ha giocato, nessun altro nel gioco ha ottenuto l’adorazione universale, le approvazioni o è diventato un’icona culturale come la superstar svizzera.

Per la maggior parte della sua carriera, Federer è sembrato scivolare sul campo più che correre, le sue ciocche scorrevano e rimbalzavano sopra la sua testa, mentre la sua estetica feroce è diventata uno dei colpi più iconici e riconoscibili che il tennis abbia mai visto.

Ancora più importante, la bellezza del suo gioco – al culmine dei suoi poteri – ha portato un successo senza precedenti. È diventato il primo giocatore a battere il precedente record maschile di 14 titoli del Grande Slam detenuto da Pete Sampras, e poi è diventato il primo giocatore a raggiungere il traguardo di 20.

Mentre Nadal e Djokovic potrebbero ora superare i suoi totali nel Grande Slam, le battaglie epiche che Federer ha avuto con questi due giocatori nel corso della sua carriera non hanno fatto che aumentare la sua eredità.

Un altro giorno, le tre partite che hanno preceduto l’ultimo addio di Federer avrebbero potuto essere straordinarie – Murray e Alex de Minaur sono stati un incontro particolarmente impressionante – ma oggi sono sembrati più come il riscaldamento per l’evento principale.

Il Team World ha guadagnato il suo primo punto della giornata dopo che l’australiano ha vinto il tie-break del terzo set al termine del secondo set del match di Murray contro De Minaur. In aggiunta all’attesa che cresceva costantemente all’interno dell’arena, era pronto per scendere in campo.

Nell’intervista in campo di De Minaur dopo la partita, ha menzionato come il Team World avrebbe fatto il tifo contro Nadal e Federer, con il risultato che il 23enne è stato fischiato da una folla che è scoppiata in una risata.

Roger Federer del Team Europe durante il giorno di apertura della Laver Cup alla O2 Arena di Londra venerdì.

Quando il nome di Federer è stato finalmente annunciato mentre entrava in campo, il ruggito della folla è stato così assordante che ha completamente soffocato la voce dell’annunciatore prima che finisse di presentare lo svizzero e il suo compagno di doppio, Nadal.

Il 41enne è stato accolto con un’altra travolgente ovazione mentre i suoi successi sono stati letti durante il riscaldamento, ma il ruggito più forte è arrivato quando Federer ha tirato al volo per dare a lui e Nadal il primo punto della partita.

Nella maggior parte degli scambi di apertura, Federer aveva ancora un lampo ai suoi tiri. Per mostrare per la prima volta che ha lottato per raggiungere la palla.

Non che questi momenti siano capitati spesso, un pensiero notevole vista la sua età e i tre interventi chirurgici al ginocchio che ha subito. In effetti, dato che ha mantenuto una presenza così notevole – soprattutto sul web – il pubblico numeroso dell’arena O2 potrebbe essersi chiesto perché si fosse ritirato.

Un momento in particolare ha suscitato sussulti dalla folla quando i grandi schermi hanno mostrato i replay. Inseguendo una palla corta, Federer ha premuto il dritto nel piccolo spazio tra la rete e il palo.

Potrebbe essere costato loro il punto quando la palla è finita in rete, ma anche nell’ultima partita della sua carriera, Federer ha creato momenti come non si erano mai visti su un campo da tennis.

Federer posa con Nadal, Djokovic e Murray dopo una sessione di prove libere in vista della Laver Cup 2022.

Forse non sorprende che molti osservatori durante la sua carriera abbiano spesso descritto una bacchetta piuttosto che un gioco di prestigio, con ancora molta magia rimasta.

All’inizio c’erano molti sorrisi sia da parte di Federer che da Nadal, con Federer chiaramente che non ascoltava il piano per il punto imminente e alzava le braccia come una capra svizzera, inclusa una risatina quando doveva tornare dal suo partner per un’altra discussione . Mi scusi.

Ma con il passare del primo set, l’atmosfera in campo è cambiata quando l’implacabile competitività che aveva reso questi due giocatori una tale forza per anni ha finalmente iniziato a emergere.

L’atmosfera nell’arena era sull’orlo della modalità festa quando la coppia, affettuosamente conosciuta come “Fedal” dai fan, ha preso il primo set 6-4.

Ma non commettere errori, Zach e Tiafoe non erano affatto felici e hanno permesso a Federer di cavalcare verso il tramonto con una facile vittoria. Cercando di rovinare l’atmosfera della festa, la coppia americana ha rotto il servizio all’inizio del secondo set, ma Federer e Nadal hanno presto rotto per riconquistare la parità.

Roger Federer alza la sua Laver Cup dopo una partita di tennis.

Con il migliore della partita in parità sul 5-5, Nadal ha salvato sei break point – incluso uno degli sfregamenti consecutivi di Federer – che ha attirato acclamazioni sfrenate dal pubblico – per mettere la coppia al limite.

Ma Zach ha poi eseguito un gioco di servizio complicato per portare il set al tiebreak, il primo punto di cui Federer – e l’intera arena – pensavano di aver servito un asso, ma ha ricevuto un “let” call da loro. L’arbitro ha gridato forte in tutta l’arena.

Un brillante tie break della coppia americana ha suggellato il secondo set e portato a un decisivo epico.

Un terzo set pieno di dramma – Federer e Nadal hanno aperto 3-0, un dritto brutale di Tiafoe che si è schiantato sulla schiena di Federer e un asso di Federer – è stata una conclusione appropriata. Carriera senza precedenti.

Alla fine, la mancata vittoria di Federer non ha avuto molta importanza e l’emozione nel suo discorso di addio – che non è riuscito a superare quando ha parlato del sostegno che la sua famiglia gli aveva dato durante la sua carriera – ha interrotto il suo doppio. Sostituisci le lacrime.

“Sembra una festa”, ha detto Federer. “Finalmente è quello che volevo e quello che speravo.”

READ  AGGIORNAMENTI IN DIRETTA: Continua l'offerta di McCarthy per House Speaker