Settembre 29, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sabato la NASA sta provando a lanciare nuovamente la missione Artemis 1 | Nasa

La NASA farà un secondo tentativo di lanciarlo spazio L’agenzia ha affermato che il razzo del sistema di lancio è atterrato sulla Luna sabato, cinque giorni dopo che un tentativo iniziale è stato sventato a causa di problemi tecnici.

L’agenzia spaziale americana ha preso la decisione lunedì Ritardando il suo primo tentativo Lanciare un razzo in grado di portare gli astronauti sulla Luna in 50 anni a causa di problemi al motore.

Ingegneri presso il sito di lancio a Cape Canaveral, Florida, hanno scoperto problemi con uno dei motori del razzo Artemis 1 e non sono stati in grado di risolverlo in tempo per la finestra di lancio programmata. Anche il maltempo ha avuto un ruolo, ha affermato lunedì Mike Sarafin, responsabile della missione Artemis della NASA.

I gestori hanno dichiarato martedì che stanno cambiando le procedure di rifornimento per affrontare il problema. Hanno suggerito che la colpa del lancio, che è stato annullato lunedì, potrebbe essere stato un cattivo sensore.

Andare avanti con il lancio di sabato fornirà ulteriori approfondimenti, anche se il problema si ripresenta e il conto alla rovescia si interrompe di nuovo, ha affermato John Honeycutt, responsabile del programma missilistico della NASA. Questo è meglio di “stiamo semplicemente seduti a grattarci la testa, era abbastanza buono o no”.

“Sulla base di ciò che ho sentito oggi dal team tecnico, quello che dobbiamo fare è continuare a guardare i dati e mettere a punto il nostro piano per mettere insieme la logica del viaggio”, ha affermato.

Il razzo di 98 metri, il più potente razzo mai costruito dalla NASA, rimane sulla sua piattaforma al Kennedy Space Center con una capsula vuota sopra di essa.

Il razzo Space Launch System tenterà di inviare la capsula intorno alla luna e ritorno. Nessuno sarà a bordo, solo tre bambole demo. In caso di successo, sarebbe la prima capsula a volare sulla Luna dal programma Apollo della NASA 50 anni fa.

Durante il tentativo di lancio di lunedì, le letture hanno mostrato che uno dei quattro motori principali nello stadio primario del razzo non poteva essere raffreddato a sufficienza prima dell’accensione prevista al decollo. Sembra essere 40 F (22 C) più caldo di -420 F (-250 C), la temperatura del carburante a idrogeno, secondo Honeycutt. Gli altri tre motori si sono accesi per un po’.

Tutti i motori sembrano andare bene, secondo Honeycutt.

Il raffreddamento avverrà mezz’ora prima del tentativo di lancio di sabato pomeriggio, una volta che il rifornimento inizierà quella mattina. Honeycutt ha affermato che questo tempismo di raffreddamento del motore era precedente durante i test di successo dell’anno scorso, quindi farlo in anticipo potrebbe fare il trucco.

Honeycutt ha anche messo in dubbio l’integrità di un singolo sensore del motore, affermando che lunedì potrebbe aver fornito dati imprecisi. Cambiare quel sensore, ha osservato, significherebbe riportare il missile nell’hangar, con conseguenti settimane di ritardi.

Già con anni di ritardo rispetto al programma, il volo di prova da 4,1 miliardi di dollari è stato lo scatto di apertura del programma di esplorazione lunare Artemis della NASA, dal nome della sorella gemella di Apollo nella mitologia greca. Gli astronauti potrebbero unirsi non appena 2024 per orbitare attorno alla Luna e tentare di atterrare sulla Luna già nel 2025.

La folla si è radunata in Florida lunedì per assistere al suo lancio, ma è rimasta delusa. La missione ha suscitato entusiasmo quando l’umanità ha tentato di tornare sulla luna per la prima volta dagli anni ’70.

Questi sforzi dovrebbero costare ai contribuenti statunitensi 93 miliardi di dollariMa i funzionari della NASA hanno detto che gli americani avrebbero ritenuto giustificato il costo.

“Questa è la generazione Artemis ora”, ha detto recentemente l’amministratore della NASA ed ex astronauta Bill Nelson. “Eravamo nella generazione Apollo. Questa è una nuova generazione. Questo è un nuovo tipo di astronauta”.

READ  La NASA rivela dove vuole che i prossimi americani atterrino sulla luna