Dicembre 3, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Saudi Aramco registra un profitto di 42 miliardi di dollari con il cash flow dei colossi petroliferi

Saudi Aramco registra un profitto di 42 miliardi di dollari con il cash flow dei colossi petroliferi

Saudi Aramco, la più grande compagnia petrolifera del mondo, ha dichiarato martedì di aver generato un utile netto di 42,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre. Il numero era più del doppio dei quasi $ 20 miliardi guadagnati da ExxonMobil in questo periodo.

Ha anche consentito a Saudi Aramco, che è controllata dallo stato e ha un quasi monopolio sulla produzione petrolifera saudita, di pagare ingenti dividendi – 18,75 miliardi di dollari – principalmente al governo del paese.

Aramco è la più recente compagnia petrolifera Rapporto di profitto molto grande In un ambiente unico Aumento del prezzo del petrolio prossimo L’invasione russa dell’Ucraina a febbraio.

Martedì, il gigante dell’energia con sede a Londra BP ha riportato quello che ha descritto come un utile di base per costi di sostituzione di 8,2 miliardi di dollari per il trimestre, in leggero calo rispetto al trimestre precedente ma più del doppio dei 3,3 miliardi di dollari nello stesso periodo del 2021.

Nel tentativo di sostenere i prezzi, Arabia Saudita e Russia, in qualità di leader del sindacato OPEC+, Recentemente ha annunciato un taglio alla produzione di petrolio Ammonta a circa il 2 per cento della produzione globale. La mossa ha fatto arrabbiare l’amministrazione Biden, che paga i produttori di petrolio, compresi quelli che operano negli Stati Uniti, per intensificare la produzione Per ridurre i prezzi della benzina per i consumatori.

Con l’avvicinarsi delle elezioni di medio termine negli Stati Uniti, lunedì il presidente Biden ha minacciato di chiedere a Nuova imposta sul reddito Sulle grandi compagnie petrolifere e del gas a meno che non aumentino la produzione.

READ  Dow futures: resilienza del mercato in aumento; Apple, Tesla, questi cinque chipset possono usarlo

La Gran Bretagna ha recentemente imposto una tassa inaspettata sui produttori di petrolio e la BP ha affermato che quest’anno pagherà circa $ 800 milioni di tasse, parte dei $ 2,5 miliardi di tasse sulle sue attività britanniche di petrolio e gas nel Mare del Nord.

“Comprendiamo che in questo momento è un momento molto difficile per la comunità”, ha detto Murray Uchenkloss, chief financial officer della società, in una chiamata con gli analisti martedì. Il signor Uchenkloss ha stimato che il 15% dei profitti globali di BP proveniva dalla Gran Bretagna. Shell, la rivale di BP, Croistown, ha suscitato polemiche la scorsa settimana Quando ha detto che doveva ancora pagare la nuova tassa britannica a causa delle pesanti spese in conto capitale.

Per Aramco, i profitti annunciati martedì sono stati circa il 40% superiori ai profitti dello stesso periodo di un anno fa. Ma ha anche rappresentato una diminuzione rispetto al secondo trimestre di quest’anno, quando Aramco ha vinto Un record di 48 miliardi di dollari.

I prezzi del petrolio si sono ritirati dai massimi di giugno, tagliando i profitti di Aramco. Aramco ha affermato di aver guadagnato una media di $ 101,70 al barile per il suo petrolio durante il periodo luglio-settembre, rispetto ai $ 113,20 al barile del trimestre precedente.

Aramco ha affermato che continua a investire in una produzione aggiuntiva.

“La nostra visione a lungo termine è che la domanda di petrolio continuerà a crescere per il resto del decennio”, ha dichiarato il CEO di Aramco, Amin Nasser.

La società ha ribadito il suo piano per completare un programma di investimenti che, entro il 2027, aumenterebbe la sua capacità produttiva a 13 milioni di barili al giorno, dai circa 12 milioni di barili al giorno attuali. La quota dell’Arabia Saudita nel gruppo di produttori OPEC Plus è stata recentemente ridotta a circa 10,5 milioni di barili al giorno, da 11 milioni di barili.

READ  General Motors abbassa il prezzo della Chevrolet Bolt 2023, rendendola l'auto elettrica più economica in America

Il signor Uchenkloss ha affermato che BP sta valutando l’aggiunta di più impianti di perforazione alle sue operazioni sia nel Golfo del Messico che nelle aziende a terra negli Stati Uniti.