Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Snake Island: un piccolo appezzamento di terra gioca un ruolo importante nella guerra della Russia contro l’Ucraina

Snake Island: un piccolo appezzamento di terra gioca un ruolo importante nella guerra della Russia contro l'Ucraina

L’isola – conosciuta come Zmiinyi Ostriv in ucraino – si trova a circa 48 chilometri al largo della costa dell’Ucraina e vicino alle rotte marittime che portano al Bosforo e al Mar Mediterraneo.

L’isola dei serpenti non è mai stata rivendicata da Mosca, che è molto lontana da qualsiasi parte della terraferma russa. Si trova a più di 180 miglia dalla Crimea ed è stata annessa alla Russia nel 2014. In nessun senso geografico o storico la Russia può affermare di essere sua.

Ma la storia è dannata perché ha un valore strategico e i russi a quanto pare pensavano che sarebbe stata una scelta facile. Già prima del conflitto, l’Ucraina sapeva di essere vulnerabile. L’anno scorso, il presidente Volodymyr Zelensky è volato a Snake Island, dove gli elettori hanno solo poche pecore, per sottolineare l’importanza di questo. “Questa isola, come il resto del nostro territorio, è territorio ucraino e la difenderemo con tutte le nostre forze”, ha detto.

I russi si recarono a Snake Island il primo giorno di guerra alla fine di febbraio, quando si verificò uno scambio ormai famoso tra i difensori ucraini e la marina russa. E ordinato di arrendersi, un piccolo distaccamento di marinai sull’isola rispose via radio: “Nave da guerra russa, vai da soloLo scambio che è diventato un’idea della resistenza ucraina.

Ma Snake Island ha più di un semplice significato simbolico. Lascia che i russi dimostrino fatti sugli scogli e l’Ucraina non sarà più in grado di garantire rotte marittime libere tra il porto di Odessa e il resto del mondo. È attraverso Odessa che una parte significativa della ricchezza agricola dell’Ucraina viene trasferita ai mercati mondiali.

READ  L'Ucraina espelle i suoi ambasciatori in Germania, India, Repubblica Ceca, Norvegia e Ungheria

Il capo dell’intelligence della difesa ucraina, Kirillo Budanov, ha dichiarato venerdì che chiunque controlli Snake Island controlla “la superficie e in una certa misura la situazione aerea nell’Ucraina meridionale”.

“Chiunque controlli l’isola può impedire in qualsiasi momento il movimento delle navi civili in tutte le direzioni verso l’Ucraina meridionale”, ha aggiunto Budanov.

Solo per questo motivo, l’Ucraina ha promesso che, anche se non avesse potuto recuperare immediatamente il territorio, lo priverebbe dei russi.

In una serie di attacchi negli ultimi 10 giorni, i suoi droni e altri mezzi hanno attaccato le unità russe cercando di rafforzare la loro presenza sull’isola.

Le immagini satellitari del 12 maggio mostrano una nave da sbarco sommersa vicino all’unico ormeggio dell’isola e l’Ucraina afferma che ha colpito anche due motovedette nelle vicinanze.

Durante il fine settimana, altre foto hanno mostrato due pennacchi di fumo che si alzavano dall’isola. Si ritiene che uno di loro provenisse da un elicottero Mi-8 che stava portando i marines russi. È stato preso di mira con un missile secondo un video di droni rilasciato dall’esercito ucraino, che ha anche rilasciato filmati di strutture antiaeree sull’isola attaccate.

Incendio sull'isola in un video drone l'8 maggio.

Giovedì, l’amministrazione militare regionale di Odessa ha affermato che una nave di supporto russa, la “Vsevolod Bobrov”, ha preso fuoco ed è stata rimorchiata a Sebastopoli dalla zona di Snake Island. Questa affermazione non è stata verificata dalla CNN e la Russia ha negato qualsiasi vittima nell’isola.

Allora perché i russi stanno facendo tutti questi sforzi per tenere Snake Island? Perché sarebbe probabilmente una portaerei inaffondabile, se statica, piena di guerra elettronica e capacità antinave. Giovedì, il ministero della Difesa ucraino ha affermato che i russi stavano cercando di “migliorare la loro posizione sull’isola nel tentativo di bloccare le comunicazioni e le capacità navali ucraine nel Mar Nero nord-occidentale, in particolare verso Odessa”.

READ  Le esplosioni hanno distrutto due torri radio nella regione separatista della Transnistria in Moldova

Budanov ha anche notato che Snake Island potrebbe essere utile anche ai russi se volessero rafforzare la loro presenza nella regione separatista della Moldova della Transnistria, che è gestita da un’amministrazione filo-russa e dove sono di stanza circa 1.500 soldati russi.

I combattimenti a Snake Island sono già stati fatti in precedenza, ma solo nei tribunali. C’è stata una disputa territoriale di lunga data tra Romania e Ucraina sull’isola e sul fondale marino circostante, che potrebbe contenere un potenziale di idrocarburi. La Corte internazionale di giustizia ha finalmente deciso lo status dell’isola e i confini delle zone economiche esclusive di Ucraina e Romania nel 2009.

Questa volta, sembrava estremamente improbabile che il destino di Snake Island venisse deciso in tribunale.