Luglio 2, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Terremoto nell’Afghanistan orientale: si teme che vengano uccise fino a 280 persone

L’US Geological Survey (USGS) ha affermato che il terremoto ha colpito circa 46 chilometri (28,5 miglia) a sud-ovest della città di Ghost, vicino al confine del paese con il Pakistan, alle 13:24.

Secondo l’USGS, il terremoto è stato segnalato a una profondità di 10 chilometri (6,2 miglia).

Il bilancio delle vittime è stato riportato nei distretti di Parmal, Zirok, Nika e Qian della provincia di Bhaktika e più di 600 persone sono rimaste ferite, ha detto Bhaktar.

Funzionari locali e residenti hanno avvertito che è probabile che il bilancio delle vittime aumenterà, secondo Bucker. La CNN non ha potuto confermare in modo indipendente la dichiarazione del devoto.

Le fotografie della provincia di Bhaktika, nel sud della costa, mostrano case in rovina con un solo muro o due ancora in piedi tra le rovine e le travi del tetto rotte.

L’USGS ha messo da parte un’allerta gialla per i terremoti, indicando che la possibilità di alcune vittime e l’impatto dovrebbero essere relativamente localizzati. I dettagli completi delle vittime non sono ancora chiari.

In un tweet di mercoledì, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che i suoi team erano sul campo per una risposta alle emergenze, inclusa la somministrazione di farmaci, servizi di trauma e lo svolgimento di valutazioni su richiesta.

Il primo ministro pakistano Shebaz Sharif ha espresso le sue condoglianze e il suo sostegno in un tweet mercoledì. “Sono profondamente rattristato nell’apprendere che c’è stato un terremoto in Afghanistan e che di conseguenza sono state perse vite innocenti”, ha scritto. “Il popolo del Pakistan condivide il dolore e il dolore dei suoi fratelli afgani. Le autorità competenti stanno lavorando per sostenere l’Afghanistan in questo momento di bisogno”.

READ  La Corte Suprema di John Roberts trapela "assolutamente orribile"

Questa è una storia in crescita.