Gennaio 28, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Twitter giura battaglia legale dopo che Musk ha ritirato un accordo da 44 miliardi di dollari

Twitter giura battaglia legale dopo che Musk ha ritirato un accordo da 44 miliardi di dollari

8 luglio (Reuters) – Elon Musk, CEO di Tesla Inc (TSLA.O) La persona più ricca del mondo, ha dichiarato venerdì di aver completato il suo accordo da 44 miliardi di dollari per acquistare Twitter (TWTR.N) Perché la società di social media ha violato diverse disposizioni dell’accordo di fusione.

Il CEO di Twitter Brett Taylor ha dichiarato sulla piattaforma di micro-blogging che il consiglio intende intraprendere un’azione legale per far rispettare l’accordo di fusione. Leggi di più

“Il Twitter Board si impegna a concludere l’accordo al prezzo e ai termini concordati con Mr. Musk…” ha scritto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

In un deposito, gli avvocati di Musk hanno affermato che Twitter non ha risposto o si è rifiutato di rispondere a molteplici richieste di informazioni su account falsi o spam sulla piattaforma, il che è essenziale per le prestazioni aziendali dell’azienda.

“Twitter viola molteplici disposizioni di tale accordo e sembra aver fatto dichiarazioni false e fuorvianti su cui il signor Musk si basava dopo aver stipulato l’accordo di fusione”, si legge nella richiesta.

Musk ha anche affermato che si sarebbe allontanato dall’attività perché Twitter ha licenziato gli amministratori delegati e un terzo del suo team di acquisizione di talenti, violando in modo significativo l’impegno di Twitter di “mantenere le componenti fisiche della sua organizzazione aziendale esistente”.

battaglia legale

La decisione di Musk rischia di portare a una lunga disputa legale tra il miliardario e la società di 16 anni, con sede a San Francisco.

Le fusioni e le acquisizioni contestate che finiscono nei tribunali del Delaware spesso finiscono con la rinegoziazione degli accordi o con l’acquirente che paga all’obiettivo un accordo per ritirarsi, piuttosto che ordinare a un giudice di completare l’accordo. Questo perché le aziende target sono spesso desiderose di risolvere l’incertezza sul loro futuro e andare avanti.

READ  I prezzi del petrolio sono scesi al livello più basso da prima dell'invasione ucraina, tra i timori di una recessione economica

Tuttavia, Twitter spera che i procedimenti giudiziari inizino tra poche settimane e si risolvano entro pochi mesi, secondo una persona che ha familiarità con la questione.

Ci sono molti precedenti per rinegoziare l’accordo. Diverse società hanno rivalutato le acquisizioni concordate quando la pandemia di COVID-19 è esplosa nel 2020 e ha innescato uno shock economico globale.

In un caso, il rivenditore francese LVMH (LVMH.PA) Ha minacciato di chiudere un accordo con Tiffany & Co. Il rivenditore di gioielli statunitense ha accettato di ridurre il suo prezzo di acquisto da $ 425 milioni a $ 15,8 miliardi.

“Direi che Twitter è legalmente ben posizionato per dire che gli ha fornito tutte le informazioni necessarie e questa è una scusa per cercare qualsiasi scusa per uscire dall’accordo”, ha affermato Ann Lipton, preside associato della facoltà di ricerca di Ann Lipton Scuola di Medicina. Tulane Facoltà di Giurisprudenza.

Le azioni di Twitter sono scese del 6% a $ 34,58 nel trading esteso. Questo è 36% in meno Musk, a $ 54,20 per azione, ha accettato di acquistare Twitter ad aprile.

Le azioni di Twitter sono aumentate dopo che Musk ha preso una partecipazione nella società all’inizio di aprile, proteggendola da una profonda svendita del mercato azionario che ha inghiottito altre piattaforme di social media.

Ma dopo che il 25 aprile ha concordato di acquistare Twitter, in pochi giorni il titolo ha iniziato a scendere poiché gli investitori hanno ipotizzato che Musk potesse ritirarsi dall’accordo. Con il suo vacillare dopo la campana di venerdì, il trading di Twitter è stato al minimo da marzo.

READ  I futures su azioni sono in ribasso dopo un inizio 2023 difficile

L’annuncio è un altro sviluppo nella saga del volere-e-non-farà dopo che Musk ha raggiunto un accordo per l’acquisto di Twitter ad aprile, ma poi ha sospeso l’acquisizione fino a quando la società di social media non ha stabilito che i bot spam rappresentavano meno del 5% di i suoi utenti totali.

Il contratto prevede che Musk pagherà a Twitter 1 miliardo di dollari se non è in grado di completare l’accordo per motivi come il finanziamento dell’acquisizione o il blocco dell’accordo da parte delle autorità di regolamentazione. Tuttavia, la tassa di separazione non si applicherà se Musk risolve l’accordo da solo.

volantino digitale

L’abbandono dell’accordo da parte di Musk e la promessa di Twitter di lottare duramente per portarlo a termine gettano incertezza sul futuro dell’azienda e sul prezzo delle sue azioni in un momento in cui le preoccupazioni per l’aumento dei tassi di interesse e una possibile recessione hanno agitato Wall Street.

Azioni dei concorrenti per la pubblicità online Alphabet (GOOGL.O)piattaforme di identificazione (META.O)Esplodi, Esplodi (SNAP.N) e Pinterest (PIN.N) Hanno visto le loro azioni scendere in media del 45% nel 2022, mentre le azioni di Twitter sono scese solo del 15% in quel periodo, sostenute dall’accordo di Musk negli ultimi mesi.

L’analista di Wedbush Daniel Ives ha affermato che l’introduzione di Musk è stata una cattiva notizia per Twitter.

“Questo è uno scenario disastroso per Twitter e il suo consiglio di amministrazione poiché la società ora combatterà Musk in una lunga battaglia giudiziaria per recuperare l’accordo e/o le spese di rottura di un minimo di $ 1 miliardo”, ha scritto in una nota ai clienti.

(Riferisce Greg Romiliotis). Segnalazioni aggiuntive di Shafi Mehta e Manas Mishra a Bengaluru. Sheila Dang a Dallas; Dawn Chmielewski a Los Angeles; Hyunjoo Jin e Katie Paul di San Francisco; Noel Randewich a Oakland, California; David Shepardson a Washington. Tom Hales a Wilmington, Delaware; Scritto da Anna Driver. Montaggio di Sriraj Kalovila e Lisa Shumaker

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.