Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ucraina: Severodonetsk “totalmente sotto occupazione russa”

Ucraina: Severodonetsk "totalmente sotto occupazione russa"

“Il [Russians] comandante nominato. “La città è così devastata che sarà difficile per le persone affrontare questa situazione”, ha affermato Oleksandr Stryuk, capo dell’amministrazione militare.

Funzionari militari regionali hanno dichiarato venerdì che alle ultime forze a Severodonetsk è stato ordinato di partire, poiché era impossibile continuare a difendere le loro posizioni. Ciò ha effettivamente ceduto la città alla Russia e ha portato quasi l’intera regione ucraina orientale di Luhansk sotto il controllo russo.

Severodonetsk è stata una delle ultime grandi roccaforti dell’Ucraina nella regione. Serhiy Heidi, il massimo comandante militare dell’Ucraina orientale, ha affermato che l’esercito ha preso la decisione di evacuare “perché il bilancio delle vittime nelle aree non fortificate può aumentare ogni giorno”.

“Attualmente non c’è possibilità di lasciare la città, le persone possono provare a partire solo in direzione dei territori occupati. Faciliteremo l’evacuazione, ma finora non c’è tale opportunità”, ha detto Stryuk.

Diverse centinaia di civili si erano rifugiati nell’impianto chimico di Azot e avevano rifiutato le loro suppliche di andarsene. Sabato scorso, Heidi ha detto che le forze russe stavano ancora bombardando la struttura.

«I civili stanno lasciando il territorio della Fabbrica di Azote, loro [the Russians] Gira video promozionali con loro. Le persone hanno trascorso quasi 3 mesi negli scantinati e nei rifugi. In questo momento, hanno bisogno sia di aiuto fisico che psicologico”.

Un torrente di missili

L’Ucraina è stata colpita da un torrente di attacchi missilistici e rapporti ufficiali indicano che la Russia ha lanciato più di 40 missili contro obiettivi in ​​​​Ucraina nelle ultime 24 ore.

Lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha affermato che i bombardamenti sono avvenuti in tutta la regione CharkivE i russi hanno tentato di sferrare un attacco vicino all’insediamento di Oda, a nord di Kharkiv, ma “i nostri soldati sono stati decisamente repressi”.

A nord di Sloviansk, l’esercito ucraino ha riferito di continue battaglie in aree che erano in prima linea da mesi. I russi hanno usato artiglieria e attacchi aerei contro le posizioni ucraine a 20 chilometri a nord della città.

Sul fronte meridionale, l’esercito ucraino ha riferito di un’offensiva russa per riconquistare la terra che aveva precedentemente perso Cherson fu respinto. Le truppe ucraine stavano avanzando verso Kherson, con scarso successo, dalla regione di Mykolaiv.
Il sindaco della città di Mykolaiv, Oleksandr Senkevik, ha annunciato che ci sono state esplosioni durante la notte. Venerdì, lui sollecitare “Tutti coloro che vogliono sopravvivere stanno lasciando la città”, ha detto, e ha detto che è stata “bombardata ogni giorno” con 111 persone uccise finora.

Anche l’amministrazione militare regionale di Zhytomyr nell’Ucraina centrale ha riferito di esplosioni, uccidendo un soldato e ferendone un altro, anche se il sindaco della città ha affermato che lo stesso Zhytomyr “non è rimasto ferito”. Il capo del dipartimento militare ha affermato che “circa 10 missili” sono stati abbattuti dai difensori ucraini. Anche le autorità regionali di Lviv, nell’Ucraina occidentale, hanno riferito di attacchi missilistici contro strutture militari.

READ  Il Cremlino afferma che la Russia dovrebbe lavorare sui pagamenti in rubli per petrolio, grano e minerali

L’offensiva continua nell’Ucraina orientale

Due funzionari statunitensi hanno una conoscenza diretta delle valutazioni dell’intelligence statunitense Ha detto alla CNN Le forze russe stavano guadagnando un vantaggio nell’Ucraina orientale imparando dagli errori commessi durante le prime fasi della loro invasione del paese, incluso un migliore coordinamento degli attacchi aerei e terrestri, nonché miglioramenti nella logistica e nelle linee di rifornimento.
Nel frattempo, le forze ucraine erano presenti nella città di Lyschansk Sono sempre più sotto pressione da parte delle truppe russe che hanno conquistato le terre a sud della città. Heidi ha detto che le forze russe hanno tentato di entrare a Lysichansk da sud e assediare la città, e hanno anche effettuato un raid aereo sulla città.
Un residente locale passa davanti a un condominio distrutto da un attacco missilistico, durante l'invasione russa dell'Ucraina, a Bakhmut, in Ucraina, il 13 giugno 2022.

Lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha dichiarato sabato che gli sforzi russi per tagliare la strada principale da Bakhmut a Lyschansk stanno continuando. Ha aggiunto che i soldati ucraini hanno fermato l’avanzata della fanteria russa vicino a Volodymyrvka, a 5 chilometri dall’autostrada. Ma lo stato maggiore ha riconosciuto che i russi sono avanzati di un chilometro quando si sono avvicinati a Bakhmut.

Sembra che l’obiettivo russo sia quello di bloccare le forze ucraine nell’enclave delle regioni di Luhansk e Donetsk. Se avessero catturato Bakhmut, sarebbero stati in grado di bloccare la maggior parte degli sforzi di rifornimento dei difensori ucraini a Lysechansk e nelle aree circostanti.

L’Ucraina ha annunciato attacchi dallo spazio aereo bielorusso

Mentre le autorità ucraine hanno valutato i danni causati da dozzine di attacchi missilistici durante la notte, la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa ha affermato che molti dei missili sono stati lanciati da bielorusso Spazio aereo.

“Gli attacchi missilistici dal territorio della Bielorussia sono una provocazione su larga scala della Federazione Russa al fine di aumentare il coinvolgimento della Bielorussia nella guerra contro l’Ucraina”, ha affermato la direzione.

READ  Inondazioni mortali stanno distruggendo un Pakistan già fragile

Ha aggiunto che “bombardieri russi hanno colpito direttamente dal territorio della Bielorussia. Sei aerei Tu-22M3 hanno partecipato all’attacco, che ha sparato 12 missili da crociera KH-22”. La direzione ha affermato che i missili sono stati lanciati dall’aria sopra la regione di Petrekov, nel sud della Bielorussia.

L'esercito bielorusso può & # 39 ;  presto & # 39 ;  Si unisce alla guerra in Ucraina, dicono i funzionari degli Stati Uniti e della NATO

“Dopo aver lanciato i missili, sono tornati all’aeroporto di Chekovka in Russia. L’attacco è stato lanciato nelle regioni di Kiev, Chernihiv e Sumy”, ha aggiunto.

“Questo è il primo caso di attacco aereo contro l’Ucraina direttamente dal territorio della Bielorussia”, ha affermato la direzione. La CNN non può confermare questa affermazione.

“Sono stati lanciati più di cinquanta missili di vario tipo: aerei, marittimi e terrestri”, ha fatto eco il comando dell’aeronautica ucraina alla dichiarazione del ministero della Difesa, affermando sulla sua pagina Facebook.

Non ci sono state notizie dal governo bielorusso sulle accuse secondo cui il suo spazio aereo è stato utilizzato nei recenti attacchi contro l’Ucraina.

L’Ucraina nega le accuse della Russia di attacco ai “mercenari” polacchi

Sabato, secondo le autorità locali e il ministero della Difesa russo, un missile russo ha colpito la città di Kostyantinivka a Donetsk.

Ma i resoconti delle due parti su ciò che è stato preso di mira differiscono. “Un obiettivo di infrastrutture critiche è stato colpito”, ha affermato Oleksiy Ruslov, capo dell’amministrazione militare civile a Kostyantinivka, danneggiando la fornitura di gas e uccidendo una persona.

Il ministero della Difesa russo ha pubblicato un breve video dell’attacco missilistico, affermando che ha preso di mira mercenari polacchi di stanza presso la fabbrica Megatex di Kostyantinivka e ne ha uccisi fino a 80, oltre a lanciarazzi.

READ  Biden si unisce ai leader mondiali nel lutto per la morte della regina Elisabetta II

Il portavoce del ministero della Difesa russo, il tenente generale Igor Konashenkov, ha dichiarato: “Il nemico continua a subire grandi perdite. Fino a 80 mercenari polacchi, 20 veicoli corazzati da combattimento e otto sistemi di lancio di missili Grad sono stati distrutti a seguito di attacchi ad alta precisione Le forze aerospaziali russe sugli edifici della fabbrica di zinco Megatex.

Roslov ha negato questa affermazione. “Non c’era esercito lì. C’erano molte persone dopo lo sciopero e tutti possono confermare che non c’era esercito”, ha detto Roslov alla CNN.

Circa 45.000 persone rimangono in città, che è un po’ fuori dalla prima linea.

Jim Sioto, Sebastian Shukla e Joshua Berlinger della CNN hanno contribuito a questo rapporto.