Settembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una destinazione turistica in Cina ha fissato un obiettivo di PIL, ma il Covid lo ha bloccato

Una destinazione turistica in Cina ha fissato un obiettivo di PIL, ma il Covid lo ha bloccato

Sanya, situata sulla costa meridionale di Hainan, è stata la destinazione numero uno per le coppie che hanno viaggiato da tre delle più grandi città della Cina la scorsa settimana per partecipare alla versione cinese di San Valentino, secondo il sito di prenotazione Trip.com.

Lucas Chivers | Notizie Getty Images | Getty Images

PECHINO – La provincia turistica cinese di Hainan è rimasta ulteriormente indietro rispetto agli elevati obiettivi di crescita fissati a gennaio.

A quel tempo, Al Jazeera lo disse Mira a una crescita del PIL del 9% quest’anno. Ma come l’economia cinese in generale, la crescita sta andando ben al di sotto degli obiettivi iniziali, in gran parte a causa dei focolai di una variante Covid più trasmissibile.

Un aumento dei casi di COVID-19 questo mese ha spinto la città costiera di Sanya, sulla costa dell’Hainan, a ordinare a decine di migliaia di turisti di rimanere nei loro hotel e ai residenti locali di rimanere in casa. Haikou, il capoluogo di provincia, ha anche emesso ordini di soggiorno.

Voli cancellati dalle compagnie aeree, I turisti sono rimasti bloccati sull’isola di Hainan Da sabato. Negli ultimi giorni, alcune persone sono potute tornare sulla terraferma con voli charter organizzati dal governo.

Ma restano delle domande: sull’attuazione uniforme dei sussidi per la sistemazione in hotel, sul costo del cibo e su quando la maggior parte dei turisti può tornare a casa.

“L’immagine pubblica e la reputazione di Hainan sono state danneggiate nel breve termine”, ha affermato Jack Benherin, partner dell’ufficio di Oliver Wyman nella Grande Cina. “Quando parlo con un cliente, tutti guardano le sue prenotazioni [the upcoming fall holiday] che è ancora abbastanza flessibile. Le persone non hanno ancora cancellato, ma non sembra buono. Potrebbe essere caduto l’anno scorso”.

READ  Un funzionario russo ha affermato che l'Ucraina ha effettuato un attacco con droni al quartier generale della flotta del Mar Nero

“Sarà un male per i marchi del lusso e dell’ospitalità almeno fino al capodanno cinese del prossimo anno”, ha detto, riferendosi alle vacanze del capodanno lunare alla fine di gennaio 2023.

Economia Hainan

a fine luglio, I massimi leader cinesi hanno sottolineato che il Paese potrebbe mancare L’obiettivo del PIL di circa il 5,5% fissato a marzo. Pechino non ha indicato alcuno stimolo diffuso, né alcun cambiamento nella sua politica “dinamica zero covid”.

Secondo i dati ufficiali, l’economia nazionale è cresciuta solo del 2,5% nella prima metà dell’anno. Anche a quel ritmo lento, l’economia di Hainan ha sottoperformato, crescendo solo dell’1,6% nella prima metà del 2022.

Si tratta di un forte rallentamento rispetto alla crescita dell’11,2% del PIL dell’isola per tutto il 2021.

In effetti, la crescita di Hainan l’anno scorso è stata seconda solo alla provincia di Hubei, ha osservato Ying Zhang, un analista ricercatore dell’Economic Information Unit.

Leggi di più sulla Cina da CNBC Pro

“A causa delle restrizioni sui viaggi internazionali, Hainan ha beneficiato delle entrate del turismo del 60% l’anno scorso”, ha affermato. Zhang stima che il turismo rappresenti oltre l’80% dell’economia di Hainan.

Sanya, situata sulla costa meridionale dell’Hainan, è stata la destinazione numero uno per le coppie che la scorsa settimana hanno viaggiato da tre delle più grandi città della Cina per assistere alla versione cinese di San Valentino, Secondo il sito di prenotazione Trip.com.

L’isola vanta una delle poche località fronte mare per hotel di lusso internazionali come Mandarin Oriental e Hyatt nella Cina continentale.

Hainan sta anche costruendo centri commerciali duty-free come parte degli sforzi del governo centrale per trasformare l’isola in un centro di libero scambio e in un quartiere dello shopping internazionale.

Le vendite nei negozi duty-free dell’isola sono aumentate dell’84% lo scorso anno a 60,17 miliardi di yuan (8,93 miliardi di dollari), secondo i dati ufficiali.

Durante la Hainan Consumer Goods Fair di fine luglio, le vendite in quattro negozi duty-free È aumentato del 27% anno su anno a 330 milioni di yuan, Ha detto l’agenzia doganale.

Un altro colpo alla fiducia

Decine di migliaia di turisti sono rimasti bloccati nella località turistica di Sanya, Hainan, questa settimana, poiché l’epidemia locale di COVID-19 ha spinto le compagnie aeree a cancellare i voli.

Via | Afp | Getty Images

“La domanda è sicuramente quando il consumatore riacquisterà la fiducia e la tranquillità dai viaggi e dagli acquisti che sono stati ulteriormente ritardati da questo incidente di Hainan”, ha detto Benheirin, osservando che si aspetta che i blocchi di questo mese vengano dimenticati entro un anno o due.

“Si tratta più di fiducia che di reddito stesso, specialmente per gli articoli di lusso”, ha detto.

Nel frattempo, ha affermato che i marchi dovrebbero fare di più per tenere traccia del loro inventario in Cina, per assicurarsi che i prodotti non vengano venduti a livelli che potrebbero portare a una guerra dei prezzi.