Luglio 16, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una nuova specie di pterosauro scoperta da un agricoltore australiano

Una nuova specie di pterosauro scoperta da un agricoltore australiano

Gabriel Oguito/Curtin University

Rappresentazione artistica di Haleskia Pietersenj

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie di scoperte affascinanti, progressi scientifici e altro ancora.



CNN

Un paleontologo dilettante ha scoperto una nuova specie di… Lo pterodattilo è un animale estintocompagnia aerea Rettili Che viveva con i dinosauri circa 100 milioni di anni fa.

Kevin Petersen, coltivatore di avocado e curatore presso il Kronosaurus Corner Fossil Museum nel nord-ovest del Queensland, in Australia, ha scoperto una serie di ossa fossilizzate nel Queensland occidentale nel 2021.

Da allora è stato identificato come appartenente a Halyskia petersini, un nuovo genere e specie di pterosauro, secondo una dichiarazione pubblicata sulla rivista da un team della Curtin University di Perth, che ha guidato la ricerca. Rapporti scientifici Mercoledì.

La sua apertura alare è di circa 4,6 metri. Haleskia “Sarebbe stato un temibile predatore circa 100 milioni di anni fa, quando gran parte del Queensland centro-occidentale era sott’acqua, coperto da un vasto mare interno, posizionato oggi a livello globale vicino alla costa meridionale di Victoria”, afferma l’autrice principale dello studio Adele Pentland, una ricercatrice Dottorando di ricerca presso il Curtin College. Lo afferma in un comunicato il Dipartimento di Scienze della Terra e del Pianeta.

Questa creatura gigante fu il primo animale vertebrato a sviluppare la capacità di volare e visse accanto ai dinosauri durante l’era mesozoica, iniziata circa 252 milioni di anni fa.

“Gli pterosauri sono rettili alati che hanno un’ala fatta di una membrana di pelle, quindi sono simili in qualche modo ai pipistrelli, ma sono molto diversi e strani nel modo in cui hanno la forma della testa”, ha detto Pentland alla CNN.

READ  Il rover Perseverance segna il primo anno marziano sul Pianeta Rosso

Pentland ha detto alla CNN che Haleskia cacciava pesci e cefalopodi simili a calamari nel mare interno, che ospitava anche grandi rettili marini come plesiosauri e ittiosauri, ma avevano bisogno di scendere sulla terra per deporre le uova.

Ha aggiunto che probabilmente era predato da grandi rettili marini come il Kronosaurus, il cui cranio da solo misurava 2,4 metri (7,9 piedi) di lunghezza.

“Haleskea non aveva alcuna possibilità contro un simile mostro”, ha detto Pentland.

Meno di 25 serie di resti di pterosauri appartenenti a quattro specie sono state trovate in Australia dagli anni ’80, mentre più di 100 serie sono state trovate in Brasile e Argentina.

Nel trovare Haleskea, Petersen aveva trovato l’esemplare più completo di qualsiasi pterosauro scoperto fino ad oggi in Australia, ha detto Pentland nella dichiarazione, elogiando Petersen per la sua “meticolosa preparazione” dei resti.

Haleskia “È completo al 22%, il che lo rende più del doppio dell’altro scheletro parziale conosciuto di uno pterosauro trovato in Australia”, ha detto, aggiungendo che include “la mascella inferiore completa, la punta della mascella superiore, 43 denti, vertebre, costole e ossa.” Da entrambe le ali e da parte della gamba.

Ha aggiunto che include anche “ossa laringee molto sottili e delicate, che indicano una lingua muscolosa, che aiutava durante l’alimentazione di pesci e cefalopodi”.

Pentland ha detto alla CNN che “non si aspettava che il campione fosse così completo come lo era”.

Il fossile si unirà alla collezione del Kronosaurus Corner e Petersen si è detto entusiasta della scoperta.

“Sono entusiasta che la mia scoperta riguardi una nuova specie, poiché la mia passione sta nel contribuire a modellare la nostra conoscenza moderna delle specie preistoriche”, ha affermato nella dichiarazione.

READ  I funghi possono offrire una soluzione straordinaria al cambiamento climatico

Successivamente, Pentland continuerà a lavorare con i musei regionali in Australia per descrivere nuovo materiale fossile, oltre a collaborare con ricercatori in Brasile, ha detto alla CNN.

Nel maggio 2023, Un altro studio Guidato da Pentland, scoprì che gli pterosauri volavano nei cieli dell’Australia 107 milioni di anni fa.

I paleontologi sono giunti a questa conclusione dopo aver esaminato due pezzi di ossa preistoriche scavati a Dinosaur Cove – un sito contenente fossili nello stato australiano di Victoria – più di tre decenni fa.

Secondo lo studio pubblicato sulla rivista scientifica History Biology, gli esemplari si sono rivelati i resti di pterosauro più antichi mai recuperati nel paese.