Luglio 19, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Wall Street è stata duramente colpita dal crollo dell’Amazzonia e dalle preoccupazioni sull’inflazione

Wall Street è stata duramente colpita dal crollo dell’Amazzonia e dalle preoccupazioni sull’inflazione

I commercianti lavorano sul sito della Borsa di New York (NYSE) a New York City, USA, il 4 aprile 2022. REUTERS / Brendan McDermid / file foto

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

  • I risultati di Amazon e Outlook si arrestano in modo anomalo dopo l’arresto anomalo
  • Apple si intrufola dopo aver segnalato problemi di fornitura
  • L’inflazione mensile è aumentata notevolmente dal 2005

29 aprile (Reuters) – Wall Street è crollato drasticamente venerdì a causa del crollo dell’Amazzonia a seguito di un cupo rapporto trimestrale e del più grande aumento dell’inflazione mensile dal 2005.

Amazon.com Inc (AMZN.O)Dal 2006 ha registrato un forte calo di un giorno, lasciando titoli ampiamente detenuti vicino al minimo di due anni. Verso la fine di giovedì, la società di e-commerce ha fornito una panoramica trimestrale deludente, soffocando gli alti costi di gestione dei suoi magazzini e consegna dei pacchi. leggi di più

la società Apple (AAPL.O), l’azienda più preziosa del mondo, ha abbandonato le sue prospettive deludenti dopo aver coperto profitti e vendite trimestrali record. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Tutti gli 11 indici di settore S&P 500 sono scesi, cadendo a favore delle preferenze dei consumatori (.SPLRCD) E immobiliare (.SPLRCR).

Le cattive decisioni e le preoccupazioni per l’aggressiva austerità della politica monetaria della Federal Reserve hanno colpito la tecnologia dei megapoliti e i titoli di crescita questo mese.

“I partecipanti al mercato sono nervosi per iniziare, quindi c’è un rapido innesco quando questi nomi emergono quando c’è qualche incertezza”, ha affermato Keith Buchanan, senior portfolio manager presso Globold Investments ad Atlanta. “Se le ipotesi sulla crescita di queste aziende non funzionano, c’è sicuramente una mentalità ‘prima spara e poi fai domande’”.

READ  Riabilitazione cognitiva: il difficile percorso di un paziente con un lungo trattamento governativo

Nasdaq (.IXIC) Ha perso circa il 13% ad aprile, la peggiore performance mensile dalla crisi finanziaria globale del 2008.

In aggiunta alle preoccupazioni su Wall Street, i dati mostrano che l’indice dei prezzi della spesa per consumi personali – preferito dalla banca centrale – è aumentato dello 0,9% a marzo dopo essere aumentato dello 0,5% a febbraio. leggi di più

La banca centrale si incontrerà la prossima settimana, con i trader che scommettono su un aumento di 50 punti contro l’aumento dell’inflazione.

Segnali di austerità L’austerità della politica monetaria, la guerra in Ucraina e il blocco del governo cinese hanno acceso i timori di una recessione. Giovedì, l’economia statunitense si è contratta inaspettatamente nel primo trimestre dei dati. leggi di più

Secondo i dati iniziali, l’S&P 500 (.SPX) Ha perso 155,51 punti, ovvero il 3,60%, chiudendo a 4.132,94 punti, mentre il Nasdaq ha chiuso (.IXIC) Era in calo di 533,40 punti o del 4,14% a 12.338,13. Media industriale del Dow Jones (.DJI) 937,80 punti o 2,77% a 32.978,59.

Exxon Mobile Corp. (XOM.N)$ 3,4 miliardi sono scivolati dopo essere stati cancellati a causa dell’uscita dalla Russia. Chevron Corp. (CVX.N)L’utile del primo trimestre è sceso dopo il calo. leggi di più

Nel complesso, la stagione degli utili del primo trimestre è stata finora migliore del previsto. Quasi la metà delle società S&P 500 ha riportato giovedì, con l’81% di esse che ha superato le aspettative di Wall Street. Generalmente, secondo i dati Refinitiv, solo il 66% supera le valutazioni.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto di Bansari Mayur Kamdar e Devik Jain a Bangalore e Noel Randevich a Oakland, California; Montaggio di Arun Koiyur, Aditya Soni e David Gregorio

READ  La FIFA ha confermato che non verranno venduti alcolici negli stadi della Coppa del Mondo in Qatar

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.