Giornata dimostrativa in vigneto “Viticoltura: la lotta alle malattie fungine della vite nell’ambito della gestione sostenibile del vigneto”

Il 3 aprile prossimo presso l’Azienda Agricola Bottazza della Famiglia Leporati sita in Strada Vecchia per Pozzo S’Evasio, 9 Casale M.to dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17 si svolgerà una giornata dimostrativa dal titolo “Viticoltura: la lotta alle malattie fungine della vite nell’ambito della gestione sostenibile del vigneto”.

Confagricoltura Alessandria organizza questo evento in base al progetto di informazione per il settore agricolo attivato sulla Misura 1.2.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 con ERAPRA PIEMONTE.

“La lotta sostenibile alle principali malattie fungine del vigneto deve essere realizzata contenendone lo sviluppo e la diffusione sempre rispettando gli equilibri ambientali interni ed esterni al vigneto” commenta il presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli di Brondello.

Durante l’incontro verranno affrontati i tema della difesa sostenibile dalle principali malattie della vite, valutando le strategie attualmente disponibili nella gestione integrata e in quella biologica. In particolare: la possibilità di riduzione del rame nella lotta alla peronospora, soprattutto nelle annate e negli ambienti più favorevoli al patogeno; la possibilità di ridurre l’utilizzo dello zolfo, soprattutto nella viticoltura biologica; la valutazione della reale efficacia di induttori di resistenza di origine naturale; la valutazione di potenziali agenti di lotta biologica.

Saranno quindi analizzate le tecniche agronomiche utili a ridurre la presenza dei patogeni nel vigneto, abbassando l’inoculo iniziale, approfondendo, le tecniche di potatura secca e verde, utili a migliorare lo stato sanitario del vigneto con particolare riferimento alle malattie del legno; la gestione del suolo, con l’obiettivo di migliorare la dotazione organica dei terreni; la gestione dei dati climatici e degli strumenti di supporto decisionale.

Matteo Monchiero di Agrinnova – Università di Torino illustrerà ai viticoltori accorsi questi temi sia dal punto di vista teorico che pratico.