Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Andra Day canterà l'inno nazionale nero al Super Bowl – The Hollywood Reporter

Andra Day canterà l'inno nazionale nero al Super Bowl – The Hollywood Reporter

Andra Day dice che non esegue l'inno nazionale da un po' perché aspettava di cantare prima l'inno nazionale nero.

“Ti dirò, onestamente, che non faccio l'inno nazionale da un po' perché la cosa che continuavo a dire è che non voglio farlo di nuovo finché non potrò cantare 'Lift Every Voice and Sing'.” ” Ho detto Reporter di Hollywood domenica dopo aver eseguito il famoso canto al Super Bowl Sunday.

“La prima volta che ho sentito che lo facevano, anche se non era in TV con Alicia [Keys]Ero estasiato. E poi vedere Sheryl Lee Ralph farlo, è stato incredibile. “Essere in grado di seguire le orme di queste donne, o nei loro panni, è davvero un onore”, continua Day. “E quello che mi è piaciuto di quella canzone è che mia madre ha guardato il testo e ha detto: 'Questo è un inno'. Ed è quello che la gente dimentica. Sai, perché la gente si alza addolorata per questo. Ma io non lo faccio.” penso che sarà sempre così.”

La cantante vincitrice del Grammy Award e attrice nominata all'Oscar ha aggiunto: “È un vero onore rappresentare i nostri antenati, le persone che ci hanno preceduto, le persone che si sono davvero sacrificate”.

“Ma è stato anche sorprendente alzarsi nel presente e dire: ‘Questa canzone è per tutti’. “Dovremmo considerarla un faro e un faro di speranza per il futuro”, ha detto.

La Day, nota per la sua voce potente, afferma di aver assunto il vocal coach Rob Stevenson – che ha lavorato con Justin Timberlake e Rihanna – per prepararsi allo spettacolo.

READ  Rapporto: l'incoronazione di re Carlo è nel caos mentre Harry rinvia le prove

“È da un po' che non vado in tournée e non canto costantemente. E poi i film che ho fatto hanno davvero cambiato la mia voce, quindi è stata una battaglia di fiducia. È stata una battaglia di abilità, sai “Quindi volevo davvero assicurarmi di includere l'aiuto”, ha ammesso. “Stavo dicendo alla mia squadra che ha appena detto: “Ho bisogno di aiuto. Sono così nervosa. Voglio fare bene. E così è stato. La mia squadra mi ha aiutato a rimettermi in sesto, a esercitarmi, a prendermi cura della mia voce, e semplicemente parlare in ogni cosa, pregare in ogni cosa, è stata una parte importante di tutto ciò.

Anche se la performance della Day è stata elogiata, ha poi detto che si sentiva ancora nervosa: “È pazzesco anche solo dire che è finita. Voglio dire, sono stata così nervosa e non vedevo l'ora allo stesso tempo da novembre, quando abbiamo ricevuto la notizia. Quindi è divertente, mi sento ancora nervoso per qualcosa che è successo. Ma mi sento anche euforico. Mi sento grato e, onestamente, mi sento in questo luogo di gratitudine, verso Dio, verso ogni membro della mia squadra, verso tutti qui. Mi sentivo come se la gente oggi in campo scelgono la gioia ed è una cosa davvero bella.

Day ha vinto il Grammy Award per la migliore colonna sonora originale per Visual Media Stati Uniti contro Billie HolidayLa sua interpretazione di Holiday nel film le è valsa una nomination all'Oscar come migliore attrice. Quando le è stato chiesto quale fosse l'evento più intenso tra le premiazioni e il Super Bowl, ha risposto: “Oh, sai, il Super Bowl potrebbe essere il più folle. Non c'è folla come quella del Super Bowl. Oh, è travolgente, ma in un bel modo. Sono tutti così felici.” “

READ  Il tuo oroscopo di sabato 8 luglio 2023