Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cina: i detriti del razzo Long March-5B ricadono sulla Terra, atterrando nell’oceano

Commento

La Cina ha affermato che il suo razzo più potente è tornato sulla Terra mentre la NASA ha criticato Pechino per non aver condiviso dati critici sulla sua traiettoria.

Il razzo Long March 5B, del peso di oltre 1,8 milioni di libbre, è decollato dalla stazione spaziale di Wenchang il 24 luglio, trasportando un altro modulo a Tiangong, la prima stazione spaziale permanente della Cina, che è in costruzione.

Domenica l’agenzia spaziale cinese ha dichiarato in una dichiarazione sul suo account ufficiale sui social media Weibo che “la maggior parte” dei detriti del razzo è bruciata durante il rientro nell’atmosfera intorno alle 00:55.

Il resto è atterrato nell’oceano a 119,0° est e 9,1° nord. Queste coordinate si trovano sull’isola filippina di Palawan, a sud-est della città di Puerto Princesa. La dichiarazione della Cina non ha detto se sono atterrati detriti.

Gli esperti hanno espresso preoccupazione Le grandi dimensioni del razzo da 176 piedi e il design rischioso del suo processo di lancio I suoi detriti potrebbero non bruciarsi quando rientra nell’atmosfera terrestre. Il razzo ha scaricato in orbita il suo primo stadio vuoto da 23 tonnellate, in orbita attorno al pianeta per giorni prima di atterrare su una traiettoria di volo difficile e imprevedibile.

I detriti di un razzo cinese vengono lanciati per un atterraggio di fortuna e nessuno sa dove

Gli Stati Uniti hanno affermato che la Cina si stava assumendo un rischio significativo consentendo al razzo di cadere incontrollato sulla Terra senza consultare la sua probabile traiettoria.

READ  La prestazione di 45 punti di Steph Curry contro i Clippers ha causato un'esplosione sui social media

“La Repubblica popolare cinese non ha condiviso informazioni specifiche sulla traiettoria poiché il loro razzo Long March 5B è tornato sulla Terra”, ha affermato l’amministratore della NASA Bill Nelson. Twittato Sabato.

“Tutte le nazioni che viaggiano nello spazio dovrebbero seguire le migliori pratiche consolidate e condividere questo tipo di informazioni in anticipo per consentire previsioni affidabili del potenziale rischio di impatto dei detriti, in particolare per i veicoli pesanti come il Long March 5B, che comportano un rischio significativo di perdita di vite umane e proprietà.” Ha continuato. “Farlo è fondamentale per l’uso responsabile dello spazio e per garantire la sicurezza delle persone sulla Terra”.

Prima del rientro del razzo, la Cina ha cercato di dissipare i timori che i detriti rappresentassero un pericolo per i civili, prevedendo che i frammenti del nucleo sarebbero probabilmente finiti nell’oceano.

Gli Stati Uniti sono stati a lungo critici nei confronti della Cina quando si tratta di detriti spaziali. “È chiaro che la Cina non è riuscita a soddisfare gli standard responsabili per quanto riguarda i loro detriti spaziali” Leggi un rapporto Pubblicato dalla NASA l’anno scorso.

La scorsa settimana, il quotidiano statale cinese Global Times ha accusato l’Occidente di cercare di screditare i suoi sforzi spaziali mostrando “uva acerba”. Articolo Ha accusato gli Stati Uniti di condurre una “campagna diffamatoria” contro il “forte sviluppo dell’industria spaziale cinese”.