Maggio 21, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Draft WNBA: High Boston va al numero 1 contro l’Indiana Fever

Draft WNBA: High Boston va al numero 1 contro l’Indiana Fever

Quando Alia Boston aveva 12 anni, fece un viaggio di 1.700 miglia con sua sorella a casa di sua zia nel Massachusetts dalle Isole Vergini, sperando di diventare una giocatrice di basket abbastanza brava da andare al college gratuitamente e forse un giorno farcela la WNBA.

Boston ha realizzato quel sogno lunedì sera agli Spring Studios di New York quando l’Indiana Fever li ha selezionati con la prima scelta nel Draft WNBA. Boston è l’Università della Carolina del Sud secondo in assoluto # 1 scelta nella bozza; Aja Wilson è stata la prima nel 2018.

La selezione non è stata sorprendente, poiché Boston è stata collegata alla febbre da quando hanno ricevuto la prima scelta alla lotteria di novembre. Boston, l’attaccante, si unirà al suo ex compagno di squadra della Carolina del Sud, la guardia Destany Henderson, all’Indiana.

Con Henderson nel 2021-22, Boston ha avuto la migliore stagione statistica della sua carriera, terminandola con una vittoria del campionato nazionale sul Connecticut. Boston e Henderson cercheranno di ricreare quella chimica vincente per i Fever, che sono stati un sacco da boxe per il resto del campionato.

L’Indiana non partecipa ai playoff dal 2016 e si è conclusa con il peggior record del campionato nelle ultime due stagioni. La scorsa stagione, The Fever ha chiuso con cinque vittorie; Il secondo peggiore è stato il Los Angeles Sparks, con 13.

“Avrà un impatto immediato su questo campionato”, ha detto il direttore generale di Fever Lynn Dunn in una conferenza stampa giovedì. “E sono solo grato – penso che lo siamo tutti – che abbia scelto di partecipare alla bozza.”

Il Minnesota Lynx ha preso Diamond Miller del Maryland con la seconda scelta, ei Dallas Wings hanno selezionato Madi Siegrist di Villanova con la terza scelta.

Boston è stata una figura di spicco nel basket universitario da quando è arrivata nella Carolina del Sud nel 2019. È un’attrezzatura da gol, un bloccante e un’ancora per i Gamecocks mentre hanno compilato un record di 129-9 nelle sue quattro stagioni. Boston è stata la National Consensus Player of the Year nel 2022 e ha vinto il Naismith Defensive Player of the Year Award in ciascuna delle sue ultime due stagioni.

READ  Kyle Shanahan presenta le statistiche dei 49ers per ricapitolare la dura sfida contro i Ravens - NBC Sports Bay Area e California

Durante il suo ultimo anno, Boston ha portato la Carolina del Sud alla prima stagione regolare imbattuta nella storia del programma. I numeri di Boston erano in calo, in parte perché la profondità della Carolina del Sud e la strategia difensiva utilizzata da molti avversari rendevano loro difficile la fuga. Media dei gamecock Maggior numero di punti in panchina a partita in Division I nella stagione 2022-23 con un punteggio di 36,1, quasi 5 punti a partita in più rispetto alla squadra più vicina.

Con Henderson andato, la Carolina del Sud non ha mai trovato un playmaker affidabile oltre a Dia Cook. Quindi per tutta la stagione, le squadre sono rimaste indietro rispetto ad altre guardie, hanno osato tiratori e hanno contribuito a dipingere la negazione della palla di Boston. Questa è una strategia che le squadre non possono utilizzare nella WNBA, a causa della capacità di segnare delle guardie professioniste e della regola difensiva dei tre secondi della lega, che impedisce ai difensori di rimanere in campo per più di tre secondi a meno che non siano a distanza di un braccio. Un giocatore attaccante che proteggono. Quindi Boston probabilmente vedrà molta più difesa individuale e spazio per correre rispetto alla sua carriera universitaria.

“Sono davvero entusiasta di questo tipo di spaziatura”, ha detto Boston in una recente intervista. “Perché penso che mostri a tutti come sono in grado di, sai, usare i loro talenti e andare a lavorare.”

Per questo motivo, l’allenatore della Carolina del Sud Don Staley ha incoraggiato Boston a partecipare al draft quest’anno, dopo che la squadra ha perso contro l’Iowa nelle Final Four.

READ  Draymond Green dei Warriors afferma che un fan che è stato espulso da una sconfitta contro i Bucks era in pericolo di vita

“Ci sono difese che vengono giocate contro di lei che non le permetteranno di fare il suo gioco. E poi è difficile controllarlo”, ha detto Staley.

Ha aggiunto Staley: “Ha significato tutto per il nostro programma. È stata una pietra miliare del nostro programma negli ultimi quattro anni. Ci ha sollevato. Ha alzato l’asticella su come affrontare il basket. La sua giornata non è mai stata male”.

Boston ha ancora un anno di ammissibilità rimanente, l’anno in più concesso agli atleti dalla NCAA a causa della pandemia di coronavirus. Probabilmente sarà di nuovo nella conversazione per il giocatore dell’anno, e la Carolina del Sud era la favorita per vincere il titolo nazionale con la schiena. Ma forse l’incentivo più importante per restare erano i guadagni che potevi fare al college, grazie alle regole che permettevano agli atleti di guadagnare con il loro nome, immagine e look.

Molte giocatrici di basket, come Boston, possono guadagnare di più dalle raccolte e dalle sponsorizzazioni come atlete collegiali che dai soli stipendi WNBA; Lo stipendio base per i debuttanti in questa stagione varierà da $ 62.285 a $ 74.305a seconda del giro di tiraggio.

Questo guadagno probabilmente ha avuto un ruolo nelle decisioni delle stelle che quest’anno non erano nel draft. Diversi giocatori idonei che potrebbero essere stati selezionati al primo turno hanno scelto di tornare al college, come Paige Bueckers di UConn, Cameron Brink di Stanford, Virginia Kit di Virginia Tech, Mackenzie Holmes di Indiana e Charisma Osborne di UCLA. (La WNBA richiede che i giocatori degli Stati Uniti abbiano compiuto 22 anni nell’anno solare del draft.)

Ciò rende la bozza del prossimo anno ancora più entusiasmante. Potrebbe essere pieno di talento: Angel Reese e Caitlin Clarke, le due stelle che hanno vinto il campionato femminile di divisione I grazie al loro punteggio e alla loro spettacolarità, sarebbero eleggibili. (Anche se Reese ha detto in un podcast che “non ha fretta” andare alla WNBA perché guadagnano più di alcuni dei migliori giocatori del campionato professionistico.)

READ  Premier League: il Manchester City ha fatto una straordinaria rimonta per rivendicare il titolo in un'emozionante giornata finale

Tuttavia, ci sono solo 12 squadre e 144 posti nel roster nella WNBA, solo 36 giocatori sono selezionati nel draft e solo circa la metà di quei giocatori entra nel roster il giorno di apertura. E senza un campionato di sviluppo come la G League nell’NBA, alcuni dei migliori giocatori di basket finiscono per andare all’estero per giocare professionalmente.

“I nostri migliori giocatori non entreranno a far parte di una squadra professionista”, ha detto l’allenatore dell’Arizona Adia Barnes, aggiungendo: “Stai gareggiando contro, tipo, donne di 30 anni. È difficile. È competitivo”.

Sembrava che un’espansione potesse essere una soluzione semplice a questo problema, ma il commissario WNBA Kathy Engelbert ha citato preoccupazioni finanziarie perché non poteva essere fatto in questo momento. Engelbert ha dichiarato a febbraio che il campionato non ha fretta di aggiungere nuove squadre, ma vorrebbe almeno vederlo. Due nuove squadre sono state aggiunte nell’arco di due o quattro anni.

“Non ho intenzione di fornire una tempistica”, ha detto Engelbert lunedì sera, aggiungendo: “L’ultima cosa che vogliamo fare è coinvolgere nuovi proprietari in quanto falliranno”.

Uno dei maggiori problemi del campionato è stato il modo in cui le squadre viaggiano. I giocatori della WNBA effettuano voli commerciali, mentre la maggior parte dei principali programmi universitari utilizza aerei charter. Prima del Monday Night Draft, la lega ha annunciato che avrebbe offerto voli charter per tutte le partite post-stagionali e selezionato partite della stagione regolare in cui le squadre giocano partite consecutive.

“Intendiamo fare di più”, ha detto Engelbert, aggiungendo: “Abbiamo bisogno di un po’ di pazienza e tempo per costruirlo in modo da poterci sentire a nostro agio nel finanziare qualcosa di più significativo negli anni successivi”.