Giugno 18, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Everyday Telescope: i buchi neri si stanno fondendo da molto tempo

Everyday Telescope: i buchi neri si stanno fondendo da molto tempo
Ingrandire / Gli scienziati hanno stabilito che questo sistema è la prova della fusione in corso tra due galassie e i loro enormi buchi neri quando l’universo aveva solo 740 milioni di anni.

ESA/WEP, NASA, CSA e altri. IL

Benvenuti al Daily Telescope. C’è troppo poca oscurità in questo mondo e non abbastanza luce, troppo poca pseudoscienza e non abbastanza scienza. Lasciamo che siano gli altri post a fornire il tuo oroscopo quotidiano. Ad Ars Technica prenderemo una strada diversa, trovando ispirazione da immagini molto reali di un universo pieno di stelle e meraviglie.

Buongiorno. È il 21 maggio e l’immagine di oggi proviene dal telescopio spaziale James Webb. Mostra l’incontro di due enormi buchi neri all’inizio dell’universo, appena 740 milioni di anni dopo il Big Bang.

Si stima che la massa di ciascun buco nero sia circa 50 milioni di volte la massa della nostra stella, il Sole. La scoperta di questa fusione così presto nell’universo indica che la crescita di questi oggetti nei centri delle galassie è avvenuta molto rapidamente.

Fortunatamente, Webb e il suo spettrometro nel vicino infrarosso sono ben posizionati per osservare il gas denso e in rapido movimento caratteristico della materia che si accumula nei buchi neri. Quando inghiottiscono la materia vicina, i buchi neri producono gas altamente ionizzato.

“I nostri risultati suggeriscono che la fusione è un percorso importante attraverso il quale i buchi neri possono crescere rapidamente, anche all’alba cosmica”. Egli ha detto Hannah Opler dell’Università di Cambridge. “Insieme alle altre scoperte di Webb sui buchi neri massicci e attivi nell’universo lontano, i nostri risultati mostrano anche che i buchi neri massicci hanno modellato l’evoluzione delle galassie fin dall’inizio”.

READ  Un asteroide "Planet Killer" in agguato nel bagliore del sole, diretto verso la Terra

fonte: ESA/WEP, NASA, CSA e altri. IL

Vuoi inviare una foto al Daily Telescope? Contattaci e salutaci.