Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fonti affermano che la Casa Bianca è nelle prime discussioni sul viaggio del presidente Biden in Europa

President Joe Biden during a speech at the White House on March 11.
Le donne parlano mentre si rifugiano all’interno dell’ingresso di un condominio a Mariupol, in Ucraina, il 13 marzo. (Evgeniy Maloletka / AP)

Un consigliere dell’ufficio del sindaco di Mariupol afferma che i civili sono stati finalmente in grado di uscire dalla città attraverso il corridoio di evacuazione e di dirigersi verso Zaporizhia, che è sotto il controllo ucraino.

Ufficiale Petro Andryushenko, Ha detto che alle 13:00 ora locale (7:00 ET) “abbiamo la conferma del regime di cessate il fuoco” in un corridoio di evacuazione per “trasporti speciali lungo il percorso: Mariupol – Mylikin – Bortovsky – Mangos – Berdyansk – Zaporozhye”.

Berdyansk sotto il controllo russo.

“Ad oggi, più di 50 auto private hanno già superato Berdyansk e si stanno dirigendo verso Zaporizhzhya”, ha aggiunto il funzionario.

Androchenko ha avvertito: “Finora non ci sono difficoltà nell’attraversare i posti di blocco” ma “non possiamo garantire ufficialmente la sicurezza su questo corridoio. Ma questo è l’unico corridoio che ha ricevuto l’approvazione ufficiale ed è già operativo oggi”.

Il consiglio comunale di Mariupol afferma che questa corsia verde è semi-ufficiale e non garantisce la sicurezza delle persone che decidono di utilizzarla. Inoltre, solo le persone che dispongono di auto personali possono usarlo. Questa corsia non è per gli autobus.

Secondo il consiglio comunale, 160 auto sono scese da Mariupol e hanno superato Berdyansk. Le informazioni più recenti su di lei erano alle 15:00 ora locale (9:00 ET).

Mariupol ha una popolazione di circa 400.000 persone. Non si sa quante persone se ne siano andate prima dell’invasione russa e dell’accerchiamento della città.

La città ha subito una grande devastazione e le autorità ucraine affermano che più di 2.500 persone sono state uccise.