Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giants DC Wink Martindale vuole restare nonostante la tensione segnalata

Giants DC Wink Martindale vuole restare nonostante la tensione segnalata

EAST RUTHERFORD, N.J. – Il coordinatore difensivo Wink Martindale sta ancora esprimendo il suo desiderio di tornare ai New York Giants la prossima stagione, anche dopo che nelle ultime settimane sono emersi dettagli sulla tensione tra lui e l’allenatore Brian Daboll.

Fox Sports ha riferito prima della vittoria per 10-7 dei Giants sui New England Patriots il 26 novembre che la tensione tra Martindale e Daboll era evidente a quelli nell’edificio e che non sarebbe stato sorprendente se alla fine si fossero separati. Il rapporto indicava addirittura che potrebbe verificarsi una scissione durante la stagione.

Daboll ha minimizzato ogni potenziale disaccordo tra gli allenatori nei giorni successivi a quella partita. Tuttavia, non ha risposto direttamente alle domande sul futuro di Martindale e ha invece fatto battute imbarazzanti legate al cibo.

“La più grande discussione che ho con Wink è chi ha l’ultimo pezzo di pizza”, ha detto Daboll.

Martindale non ha detto nulla venerdì che suggerisca che la relazione sia irreparabile.

“Stiamo bene”, ha detto. “È lo stesso dell’anno scorso. Era diverso perché vincevamo più partite”.

I Giants (4-8) hanno faticato in questa stagione. Nello specifico, l’attacco al 32esimo posto in classifica, che successivamente ha aumentato la pressione sulla difesa. Questo dopo che hanno raggiunto i playoff e vinto una partita post-stagionale per la prima volta in più di un decennio la scorsa stagione.

Questa è stata la prima stagione insieme di Daboll e Martindale. Quest’anno è stato più difficile.

READ  Secondo quanto riferito, Kings C Domantas Sabonis ha accettato un'estensione di 5 anni da 217 milioni di dollari dopo la sua prima stagione completa con la squadra

Martindale ha detto che Daboll gli ha detto dopo la partita dei Patriots che c’era un rapporto che descriveva in dettaglio la tensione tra i due.

“Ho detto: ‘Non mi interessa’”, ha spiegato Martindale, aggiungendo che la cosa lo infastidiva comunque.

Fonti hanno detto che la differenza di personalità tra Daboll e Martindale è stata la causa di parte della tensione. Svolgono il loro lavoro in modi molto diversi.

Daboll è un petardo emotivo che è stato visto in diverse occasioni assaltare giocatori e allenatori a bordo campo. Martindale è deliberatamente stoico. In passato ha chiarito che deve ai suoi giocatori rimanere calmo e fiducioso in situazioni difficili e chiede lo stesso in cambio.

“Dico sempre che devo la calma ai miei giocatori”, ha detto Martindale venerdì.

Stili contrastanti hanno portato a volte ad alcune divergenze di opinioni all’interno della struttura dei Giants. Ancora non pensano che questo sia qualcosa di straordinario.

“Non sono sempre d’accordo con mia moglie”, ha detto Martindale. “[Daboll’s] L’allenatore, il mio compito è presentare il suo piano. Questo è quello che farò.”

Quando gli è stato chiesto se voleva tornare per una terza stagione con New York, Martindale non ha lasciato molto margine di manovra.

Ha detto: “Sì”.

Il coordinatore veterano ha citato l’organizzazione e ciò che i Giants stanno costruendo come ragioni per cui vuole stare con la squadra l’anno prossimo. Ma ha anche evitato di rispondere alla domanda se gli fossero state date delle rassicurazioni sul fatto che ciò sarebbe accaduto.

“Non ne abbiamo nemmeno parlato perché, come ho detto, è lì che si torna ai giocatori e al focus sulla vittoria di questa partita”. [vs. Green Bay on Monday night]Martindale ha detto. “Odio il fatto che sia una storia perché toglie quanto è stato bravo Bobby Okereke. Quanto è stato bravo Kayvon Thibodeau. Quanto è stato bravo.” [Dexter Lawrence] lui sta giocando. …Per me, è una questione di giocatori.”

READ  Jay Monahan afferma che i giocatori di LIV Golf non possono "liberarsi" dal PGA Tour

La difesa di New York entra in campo lunedì sera dopo due ottime prestazioni difensive. Ha causato nove palle perse nelle vittorie su Washington e New England, consentendo ai Giants di mettere insieme vittorie per la prima volta in questa stagione.

La difesa di Martindale è stata efficace a scatti in questa stagione e sembra tendere nella giusta direzione. Un altro anno di miglioramenti e miglioramenti del personale, e potrebbe essere sull’orlo di qualcosa di speciale.

Martindale rimane impegnato con i Giants.

“Lo sono ancora”, ha detto. “I Maras, i Tiches e questa organizzazione, ho detto che questo non è un punto di partenza, questa è una destinazione. E lo è ancora.”