Aprile 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli emulatori Yuzu e Citra furono interrotti dopo le pressioni legali di Nintendo

Gli emulatori Yuzu e Citra furono interrotti dopo le pressioni legali di Nintendo

Con una mossa che ha sorpreso molti, la società dietro i famosi emulatori Switch e 3DS Yuzu e Citra – Tropic Haze LLC – come riportato dal sito web giochi per computer lui ha vicino Entrambi i progetti E i siti associati come parte di un accordo da 2,4 milioni di dollari con Nintendo hanno lasciato un messaggio finale Sito web di Yuzu. Questo arriva sulla scia di Nintendo accusa Tropic Haze LLC tramite un emulatore Yuzu, sostenendo che “non esiste un modo legale per utilizzare Yuzu”, poiché richiede file estratti da un vero dispositivo Switch per decrittografare i file di gioco. Sebbene Citra non ne faccia parte causasembra che sia stato realizzato dagli stessi sviluppatori, portandolo a essere escluso con Yuzu come danno collaterale.

Ciò che rende la questione legalmente spinosa è che, sebbene l'emulatore in sé non sia illegale, richiedere firmware e chiavi proprietari ti mette effettivamente in un territorio conteso sulla legalità di scaricare tali file dalla console, anche se li possiedi. Questo era già un problema con i primi emulatori di Playstation, che richiedevano un'immagine del BIOS della Playstation anche per l'avvio, ma lasciavano per lo più intatti gli sviluppatori di emulatori. Ciò che sembrava irritare gli avvocati di Nintendo era il modo in cui gli sviluppatori di Yuzu si sono appoggiati all'angolo della violazione del copyright (spesso erroneamente chiamata “pirateria”), dando al team legale di Nintendo abbastanza carne esposta per lanciare un attacco legale balistico.

Quali saranno le conseguenze di tutto questo caso? Yuzu e Sitra se ne sono chiaramente andati, anche se solo di nome. Come progetto open source, Citra probabilmente riapparirà sotto un altro nome, mentre anche Yuzu potrebbe ritrovarsi reincarnata, anche se molto probabilmente. Nonostante le cause legali intentate da Nintendo e altri nel corso dei decenni, gli emulatori stessi sono legali ai sensi del terribile DMCA degli Stati Uniti, e firmware e ROM di gioco possono essere rimossi impunemente dai sistemi e dai supporti acquistati. Fumare in bocca.

READ  Casuale: un altro sguardo al progetto fan di Super Mario Galaxy DS

In effetti, ciò che questa causa e questo accordo ci dicono è che anche se gli emulatori sono ampiamente utilizzati per violare il copyright, gli sviluppatori di emulatori dovrebbero solo ammetterlo con rammarico e lamentare la depravazione dell'umanità per cui individui così senza scrupoli farebbero una cosa del genere. La cosa terribile è che invece tu semplicemente devi acquistare più giochi e formattarli per convertirli per il backup e utilizzare il tuo emulatore personale.

Messaggio finale dei fondatori di Tropic Haze LLC dopo la chiusura dei progetti Yuzu e Citra.