Dicembre 5, 2021

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli investigatori hanno trovato un cassiere di una banca di Cleveland scomparso dopo aver nascosto 215mila dollari in un sacchetto di carta 52 anni fa.

Era il luglio 1969, e oggi ha rubato 1,7 milioni di dollari, una delle più grandi rapine in banca della città. Lo ha riferito il servizio Marshall degli Stati Uniti.

Da più di cinque decenni, l’agenzia federale delle forze dell’ordine ha annunciato venerdì che la persona identificata come uno dei latitanti più ricercati del paese è stata identificata.

I funzionari dicono che Conrad vive a Boston dal 1970 sotto il nome di Thomas Randall. In un’altra svolta drammatica, la sua casa era vicino a dove è stato girato il film “The Thomas Crown Affair”. Nel film originale, il personaggio principale ha rubato più di 2 milioni di dollari da una banca di Boston.

“Un anno prima della rapina in banca di Cleveland, Conrad era ossessionato dal film di Steve McQueen del 1968”, ha dichiarato l’U.S. Marshals Service in una nota. “Il film è basato su un uomo d’affari milionario che rapina una banca per un gioco, e Conrad … ha detto con orgoglio ai suoi amici quanto sia facile prelevare denaro da una banca”.

La caccia è stata in prima linea in tutto il paese per decenni

Il furto presumibilmente commesso da Conrad è avvenuto venerdì. Fino a lunedì, la banca non sapeva che i soldi mancavano dal caveau perché non era venuto a lavorare. Poi il caso si è raffreddato.

Per decenni, gli investigatori hanno cercato indizi sulla posizione di Conrad in vari stati, tra cui California, Hawaii, Texas e Oregon. Il suo caso si è concentrato su “America’s Most Wanted” e “Unsolved Mysteries”.

Dopo anni di indagini, la scorsa settimana i funzionari federali si sono recati in Massachusetts per confermare di vivere una vita tranquilla a Boston sotto un nome di fantasia. Come parte della loro indagine, hanno confrontato i documenti degli anni ’60 con i documenti che ha completato sotto il nome di Randall, inclusa la causa per bancarotta del 2014 presso la Corte Federale di Boston.

READ  L'app di social media di Donald Trump "Truth Social" è stata dirottata prima del lancio

È morto di cancro ai polmoni a Linfield, nel Massachusetts, nel maggio di quest’anno, secondo l’U.S. Marshals Service. Ha 71 anni.

Un padre e un figlio hanno aiutato a risolvere il mistero

Uno dei principali investigatori del caso era Peter J. Elliott è un maresciallo americano dell’Ohio settentrionale la cui famiglia viveva vicino a Conrad alla fine degli anni ’60.

“Questo è un caso di cui sono ben consapevole. Mio padre, John K. Elliott, è stato un assistente del maresciallo degli Stati Uniti a Cleveland dal 1969 fino al suo ritiro nel 1990”, ha detto. “Mio padre non ha mai smesso di cercare Conrad, che ha sempre voluto essere chiuso fino alla sua morte nel 2020”.

Il figlio ha detto che alcuni dei documenti rivelati da Elliott il Vecchio hanno avuto un ruolo nel confermare l’identità di Conrad.

“Spero che mio padre scopra il suo processo e riposi un po’ più facilmente oggi… questo ha chiuso il mistero per decenni”, ha detto Elliott, junior. “Nella vita reale non sempre tutto finisce nei film.”