Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I Canucks licenziarono Bruce Boudreau e assunsero Rick Tucci come sostituto

Bruce Boudreau è stato licenziato come capo allenatore dei Vancouver Canucks, che sono ancora una volta sulla buona strada per saltare i playoff con un’altra stagione con risultati insufficienti.

La squadra ha annunciato il cambiamento domenica, meno di una settimana dopo che il capo delle operazioni di hockey Jim Rutherford ha dichiarato che era necessario un “intervento chirurgico importante” per riparare i Canucks, che hanno fatto i playoff solo una volta negli ultimi otto anni. Rick Tucci è stato assunto come sostituto di Boudreau per una squadra di Vancouver che ha perso 28 delle sue 46 partite in questa stagione.

Anche il vice allenatore Trent Cole è stato sollevato dal suo incarico domenica. Adam Foote è stato nominato assistente e Sergei Gonchar allenatore per lo sviluppo difensivo dello staff di Touchet.

“Vorremmo esprimere i nostri sinceri ringraziamenti a Bruce e Trent per il loro contributo a questa organizzazione”, ha dichiarato domenica il direttore generale Patrick Alvin. “Apprezziamo la loro dedizione e non auguriamo loro altro che il meglio per il futuro. Non è stata una decisione facile, ma abbiamo ritenuto essenziale per questo franchise”.

Boudreau aveva salutato la folla dopo i Canucks. Un’altra sconfitta Sabato sera, per la terza volta nelle ultime quattro partite. Applausi di “Bruce, eccolo!” Sulle note di Tag Team Whoomp!

Aveva riconosciuto le speculazioni sul suo futuro venerdì prima degli incontri consecutivi contro Colorado ed Edmonton, entrambe sconfitte contro Vancouver.

“Sarei uno sciocco a dire che non so cosa sta succedendo”, ha detto Boudreau. “Ma come ho detto prima, vieni al lavoro e ti rendi conto di quanto sia bello il gioco.”

READ  Jake Mangum non è protetto prima della bozza della regola 5

Era anche emozionato dopo la sconfitta contro gli Oilers e il conseguente addio dei fan.

“Non si sa mai se questa è la fine”, ha detto Boudreau ai giornalisti dopo la partita, con le lacrime agli occhi. “Quindi quando ci sono stato per quasi 50 anni – sai, la maggior parte della tua vita – e ora se questa fosse la fine, dovevo restare lì e guardare la folla e provare a dire: ‘Okay, cerca di ricordare che tipo di momento è questo.'” “

Boudreau è il secondo allenatore esonerato dal Vancouver in meno di 14 mesi. Boudreau è subentrato nel dicembre 2021 quando l’ex capo allenatore Travis Green e il direttore generale Jim Benning sono stati licenziati per 25 partite nella stagione 2021-22.

I Canucks hanno saltato i playoff nelle ultime due stagioni da quando hanno raggiunto il secondo turno nella bolla nel 2020.

Boudreau era con la sua quarta squadra NHL dopo periodi con Washington, Anaheim e Minnesota. È stato insignito del Jack Adams Award come allenatore dell’anno nel 2007-2008 quando è stato promosso dai minori per allenare i Capitals il giorno del Ringraziamento e portarli ai playoff.

Le squadre che Boudreau ha allenato per un’intera stagione sono arrivate ai playoff 9 volte su 10. La sua percentuale di 0,626 punti è al quarto posto tra gli allenatori con almeno cinquecento partite dietro la panchina, e le sue 617 vittorie in carriera sono pari al 20esimo nella storia del campionato con l’Hall of Famer Jacques Lemaire.

Ma un Canucks allo sbando non gli ha dato molte opportunità per continuare quel successo. Grandi cambiamenti stanno arrivando in bassa stagione, ha detto Rutherford in una conferenza stampa lunedì, citando la necessità della squadra di ringiovanire.

READ  Punteggi della settimana 10 della NFL: i leader guadagnano "A+" per aver scioccato gli Eagles imbattuti; I Buccaneers di Tom Brady hanno ottenuto un "A-"

Può succedere prima, soprattutto con il capitano Bo Horvat Non firmato dopo questa stagione e attira l’attenzione prima della scadenza commerciale del 3 marzo.

Tocchet è 178-200-60 come capo allenatore dopo aver guidato i Tampa Bay Lightning per parti di due stagioni dal 2008 al 2010 e gli Arizona Coyotes per quattro anni dal 2017 al 2021. Ha vinto una Stanley Cup come giocatore con i Pittsburgh Penguins e poi ha servito due volte come loro assistente.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.