Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I democratici temono che la mappa di medio termine stia scivolando

Commento

Liberale Sondaggio di monitoraggio pubblico di Navigator Un importante segnale di avvertimento per i Democratici è arrivato a metà ottobre, annunciando un aumento di 20 punti percentuali rispetto a settembre della quota di elettori indipendenti preoccupati per l’economia. Prezzo del gas.

Non sono gli unici dati che mostrano una svolta nella battaglia per il Congresso. Le sfide regionali sono emerse nei sondaggi democratici interni delle enclavi blu profondo nel nord-ovest del Pacifico, New York e Rhode Island, affermano gli strateghi democratici. Anche la criminalità, al centro della campagna repubblicana, è diventata una questione importante in molte razze.

I candidati affermano di sentire che il campo sta cambiando.

“L’ansia economica è decisamente peggiore e penso che probabilmente sia parte di ciò che sta distorcendo l’ansia Aborto diritti”, ha affermato Mary Klusenkamp Perez, 34 anni, candidata democratica al Congresso nello stato di Washington meridionale.

I democratici stanno lottando per mantenere la maggioranza al Congresso. Ecco il loro piano d’attacco per le elezioni di medio termine del 2022, che di solito capovolge la Camera. (Video: Blair Guild/The Washington Post)

Perez è un simbolo delle lotte democratiche, che combattono sull’orlo dell’errore contro un candidato “ultra-MAGA” promosso dai Democratici quest’anno: il repubblicano Joe Kent, che nega un risultato per il 2020. Elezione, sostenendo che i rivoltosi del Campidoglio degli Stati Uniti sono stati maltrattati e vogliono il divieto di tutta l’immigrazione legale. Ma i Democratici a Washington devono ancora investire direttamente nella sua corsa perché stanno giocando in difesa su questioni molto meno favorevoli altrove.

“Chiunque nel mondo reale è molto preoccupato per la criminalità, molto preoccupato per il costo della spesa”, ha affermato Perez, la cui officina di riparazioni auto nel nord-est di Portland è stata violata quattro volte nell’ultimo anno.

Invece di espandere le loro ambizioni, gli strateghi democratici stanno ora cercando di impedire a elettori, donatori e volontari di perdere la calma. Sostengono che, sebbene vi sia un ampio consenso sul fatto che l’ambiente sia peggiorato nelle ultime settimane, per i Democratici è molto più forte di quanto non fosse in primavera.

READ  Xi Visita a Hong Kong modificata da Crackdown: Annunci dal vivo

“È meglio di prima. Non è così difficile come pensavamo”, ha detto Tim Persico, direttore esecutivo del Comitato per la campagna del Congresso democratico, che ha detto che vorrebbe avere più soldi per finanziare Perez. Deve essere difficile. Non dovrebbe essere una linea retta.

Il presidente Biden ha cercato di alleviare un senso di panico democratico venerdì, prevedendo che le fortune sarebbero migliorate di nuovo prima delle elezioni dell’8 novembre.

“Sono stati avanti e indietro con loro, siamo avanti, loro sono avanti. Avanti e indietro. E i sondaggi sono dappertutto. Penso che vedremo un altro cambiamento negli ultimi giorni”, ha ha detto alla Casa Bianca. Immagino che vedremo”.

A differenza del Senato, dove una manciata di razze di alto profilo determina il controllo, la prossima maggioranza della Camera sarà ricostruita come un puzzle il giorno delle elezioni, scelta da pensionamenti, riorganizzazioni, fallimenti di reclutamento, umori nazionali e preoccupazioni regionali. Il GOP è certo di prendere almeno alcuni dei cinque seggi necessari per prendere il controllo attraverso nuove linee distrettuali e da gare di punta in cui i Democratici hanno quasi smesso di spendere. Ma i democratici sono pronti a ribaltare alcune posizioni repubblicane.

Le vere domande aperte sono le decine di gare in cui i sondaggi non danno un segnale chiaro. Fatti salvi fattori sconosciuti come l’affluenza alle urne e la preferenza degli elettori nelle prossime settimane, più seggi democratici che repubblicani siedono sul filo del rasoio. I sondaggi del 2020 hanno reso ancora più difficile prevedere l’esito esatto, poiché i candidati repubblicani non hanno visto notti forti. D’altra parte, le recenti elezioni speciali hanno dimostrato che questo ciclo ha superato le aspettative dei Democratici.

“Con le elezioni così vicine, abbiamo superato il punto in cui i sondaggi nazionali hanno la capacità di dirci a che punto siamo. A questo punto sarà gara dopo gara”, ha affermato Simon Rosenberg, uno stratega democratico che ha lavorato con il DCCC. “La grande domanda che rimane è se la sovraperformance democratica dei referendum nelle recenti elezioni continui nei sondaggi in corso”.

Per ora, i repubblicani hanno lo slancio, con i margini democratici nelle corse al Senato in tutto il paese che si sono erosi il mese scorso e sondaggi allarmanti da roccaforti democratiche come Washington e New York che mostrano vantaggi a una cifra per i democratici in tutto lo stato. Le medie dei sondaggi, che mettono alla prova se gli elettori preferiscono un repubblicano o un democratico senza nome per il Congresso, stanno ora iniziando a spostarsi verso i repubblicani. 8 da fare 10 Più punti positivi per il GOP rispetto a questo punto nel 2020.

READ  Morto a 81 anni Vicente Fernandez, icona messicana e "King of Rancheras" - NBC Los Angeles

“Le questioni che favoriscono fortemente i repubblicani, come l’economia e la criminalità, stanno diventando sempre più importanti per gli elettori man mano che ci avviciniamo al giorno delle elezioni”, ha affermato Michael McAdams, direttore delle comunicazioni per il National Republican Party Congress. “Questo ha creato una situazione terribile per Democratici”.

Il cambiamento arriva quando i Democratici hanno dedicato enormi quantità di pubblicità alla questione dell’aborto e alla sentenza della Corte Suprema di giugno che ha annullato il diritto all’aborto. Dobbs contro Jackson Women’s Health Organization.

“L’intera serie di problemi sta lavorando contro di noi. È molto difficile per un democratico in un distretto marginale”, ha detto un altro stratega della Camera democratica, che ha parlato in condizione di anonimato per parlare. “L’attenzione è stata immediatamente attirata sull’aborto –Cime. L’immediatezza si è dissipata nel tempo. La realtà quotidiana dell’acquisto di gas e dell’acquisto di generi alimentari l’ha superata.

La realtà dei prezzi della benzina è diventata una sorta di ossessione per i leader democratici che hanno visto le loro fortune fluttuare con i numeri pubblicati quotidianamente nelle stazioni lungo le strade. Sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina, i prezzi sono saliti sopra i $ 5 a livello nazionale a metà giugno, prima di raggiungere $ 3,65 a metà settembre e poi $ 3,91 a metà ottobre. Amministrazione dell’informazione energetica degli Stati Uniti.

La scorsa settimana sono scivolati di nuovo, spingendo Biden a dichiarare: “Siamo diretti nella giusta direzione”.

Gli strateghi democratici continuano a sostenere che concentrarsi sui diritti di aborto nella pubblicità sia una buona strategia, nonostante le critiche di alcuni nel loro partito. Una ricerca interna al partito ha rilevato che ci sono ancora molti elettori che non hanno digerito completamente le implicazioni della nuova realtà giuridica. I democratici sperano che la questione aumenterà l’affluenza alle urne, superando un piccolo vantaggio elettorale che i repubblicani hanno goduto nei sondaggi nazionali durante tutto l’anno.

READ  Morto a 23 anni il secondo classificato di American Idol Willie Spence

“Se ti dicessi che saremmo entrati nel midterm a causa del controllo totale dei Democratici, della negazione dell’economia e dell’elevata inflazione, il midterm dovrebbe essere già finito”, ha detto Jesse Ferguson, uno stratega democratico che lavora su diverse gare. “La realtà della questione dell’aborto, i candidati repubblicani imperfetti e i progressi del Partito Democratico in alcuni programmi sono ragioni per cui stiamo ancora discutendo”.

Nelle ultime settimane, i Democratici hanno cancellato le prenotazioni televisive in Arizona, Texas e Wisconsin, tutte tranne le riprese per i repubblicani in tre distretti in cui gli incumbent democratici hanno scelto di non chiedere la rielezione. Il partito è anche allarmato da un sondaggio che mostra il repubblicano Alan Fung, l’ex sindaco di Cranston, RI, capo del tesoriere dello stato democratico Seth Magaziner nel New England centrale, uno stato che non ha eletto un repubblicano al Congresso dagli anni ’90.

I repubblicani, nel frattempo, stanno testando i confini democratici con la loro spesa aggiuntiva. Il Congressional Leadership Fund ha annunciato un investimento di 4 milioni di dollari nel distretto del presidente del DCCC Rep. Sean Patrick Maloney (DNY), realizzando un piano del GOP di lunga data per rendere la vita difficile agli strateghi democratici. La persona che guida lo sforzo perderà il suo posto.

In luoghi come il 3° distretto di Washington, che abbraccia il confine settentrionale dell’Oregon, Perez ha speso più del Kent in televisione in termini di raccolta fondi.

Ma non ha ancora ricevuto aiuto diretto con gli annunci dal DCCC o dalla House Majority PAC, che supporta House Democrats, e c’è un disclaimer che accredita una parte della spesa per gli annunci di Kent all’NRCC. Non è stato nominato nel programma Red-to-Blue del Partito Democratico, che aiuta i candidati a ribaltare i seggi. Persico, presidente del DCCC, descrive il suo distretto Una scommessa vincente in cui investe Se avesse “più soldi”.

“E’ una di quelle occasioni d’oro”, ha detto Perez sabato. “Lo stiamo attraversando adesso.”

Isaac Arnsdorf ha contribuito a questo rapporto.