Giugno 24, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I manifestanti filo-palestinesi si oppongono alla partecipazione di Israele all’Eurovision

I manifestanti filo-palestinesi si oppongono alla partecipazione di Israele all’Eurovision

notizie dal mondo


Migliaia di manifestanti anti-israeliani hanno riempito giovedì le strade di una città portuale svedese, protestando contro la partecipazione del paese all’Eurovision Song Contest, cosa che quasi non è avvenuta finché Israele non ha rimosso i riferimenti all’attacco di Hamas del 7 ottobre all’inizio della sua canzone. . .

Fino a 12.000 persone – tra cui l’attivista svedese per il clima Greta Thunberg – si sono radunate nella storica piazza Stortorget di Malmö, vicino al municipio, prima di marciare verso la sede dell’Eurovision, dove gareggiano cantanti provenienti da più di 50 paesi.

I manifestanti sventolavano bandiere palestinesi. Indossava sciarpe kefiah. Fumogeni sono stati schierati in verde, nero e rosso per abbinarsi ai colori della bandiera. Hanno ripetuto canti, “Dal fiume al mare, la Palestina sarà libera” e “Israele è uno stato terrorista” mentre gli agenti di polizia osservavano dai tetti, dalle strade e persino dagli elicotteri.

Tra i 10.000 e i 12.000 manifestanti hanno preso d’assalto le strade di Malmö per protestare contro la partecipazione di Israele all’Eurovision. AP

Gli organizzatori dell’Eurovision hanno respinto le richieste di espellere Israele dalla competizione, sostenendo che stanno cercando di mantenere la competizione apolitica.

Ma i critici hanno notato il rifiuto da parte dell’Eurovision della Russia nella competizione del 2022 dopo l’invasione dell’Ucraina.

“Penso che Malmö avrebbe dovuto mantenere il concorso Eurovision, ma avremmo dovuto dire a Israele ‘stai lontano’, o forse anche dire, perché non invitiamo un gruppo musicale palestinese a partecipare?” Anders Trolle Schulz, residente a Malmö e manifestante, ha detto all’Associated Press: “Sarebbe giusto”.

In un altro tentativo di essere apolitici, gli organizzatori hanno vietato l’introduzione della canzone in Israele per aver violato le sue regole sulla neutralità politica. la canzone Originariamente intitolato “Pioggia d’ottobre” In riferimento all’attacco di Hamas del 7 ottobre che ha ucciso 1.200 israeliani e ha spinto Israele ad attaccare Gaza.

READ  Disney aumenta i prezzi dei biglietti, taglia le linee Genie Plus

Ma il presidente israeliano Isaac Herzog ha invitato l’autore della canzone ad apportare modifiche in modo che la nazione ebraica possa competere. Secondo la BBC. canzone danzante Ora chiamato “uragano”.

Alcune delle parole che sono state cambiate includono:

  • Da “Gli scrittori di storia stanno con me” a “Uno scrittore di sinfonie suona con me”
  • “Ore e ore e fiori/ La vita non è un gioco da codardi” a “Ore e ore, sii capace/ La vita non è un gioco ma è il nostro gioco”.
  • “Non abbiamo niente da nascondere/Portami a casa e lasciami il mondo alle spalle/E prometto che non accadrà mai più/Sono ancora bagnato dalla pioggia di ottobre/Pioggia di ottobre” a “Non ho niente da nascondere /Prendi tutto e lascia il mondo alle spalle/Tesoro, promettimi che mi abbraccerai ancora una volta/Sono ancora distrutto da questo uragano/Questo uragano”
  • “Non c’è più aria da respirare / Non c’è posto / Giorno dopo giorno me ne vado / Sono tutti bravi ragazzi, uno per uno” a “Non ho bisogno di paroloni, solo di preghiere / Anche se è difficile vedere ” / Lasci sempre una luce (entrambi in ebraico)

Secondo il quotidiano Israel Hayom, i “fiori” menzionati nel testo originale rappresentano i caduti in guerra.

Gli organizzatori dell’Eurovision hanno vietato le canzoni politiche negli anni precedenti. Nel 2009, hanno rifiutato la partecipazione della Georgia con lo slogan “Non vogliamo essere coinvolti” – un riferimento non così sottile al presidente russo Vladimir Putin – che ha portato al ritiro del paese dalla competizione.

Mercoledì il concorrente israeliano Eden Golan è stato fischiato mentre si esibiva durante le prove. AP

I membri del pubblico sono stati sentiti fischiare l’esecuzione della canzone israeliana Eden Golan durante le prove di mercoledì.

READ  Kenan Thompson sostiene le proteste universitarie purché non coinvolgano sua figlia in un'apertura fredda del SNL

Ma la ventenne cantante russo-israeliana si è esibita in 10 delle 16 canzoni della semifinale di giovedì, assicurandosi un posto nella competizione finale di sabato.

Si prevede che i sostenitori anti-israeliani scenderanno nuovamente in piazza durante la finale.

Uno dei manifestanti di giovedì, Saadallah Oudi – cittadino svedese ma di origini palestinesi – ha detto che Israele non dovrebbe partecipare al concorso Eurovision mentre sta bombardando la Striscia di Gaza.

“Si tratta di canzoni, e le canzoni riguardano l’amore. Dovrebbero essere qui quando c’è pace”, ha detto.

I manifestanti dovrebbero riunirsi a Malmö, sede della competizione canora, sempre sabato durante la finale. AP

L’attacco di ritorsione israeliano ha ucciso quasi 35.000 palestinesi a Gaza, due terzi dei quali erano bambini e donne innocenti, secondo i funzionari sanitari nel territorio controllato da Hamas.

I manifestanti filo-israeliani hanno tenuto una manifestazione più piccola giovedì nel centro di Malmö mentre il governo del paese ha avvertito i suoi cittadini che potrebbero essere presi di mira nella città svedese che ospita il concorso Eurovision.

“La musica dovrebbe unirci, ma non siamo uniti, perché Israele è coinvolto”, ha detto Troll Schulz.

Con fili postali




Carica altro…









https://nypost.com/2024/05/09/world-news/pro-palestinian-protesters-rail-against-israels-eurovision-participation/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l’URL di condivisione