Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il campione di detriti di asteroidi della NASA raddoppia la quantità prevista

Il campione di detriti di asteroidi della NASA raddoppia la quantità prevista


La navicella spaziale OSIRIS-REx è atterrata più lontano di quanto previsto dalla NASA. Ha ricevuto il doppio del campione necessario per considerare un successo la sua missione sull'asteroide Bennu

Lui gioca

IL Primi campioni di asteroidi Il materiale che la NASA ha ottenuto dallo spazio profondo contiene il doppio della quantità di materiale che gli scienziati si aspettavano di ottenere, secondo un comunicato stampa.

“Il campione OSIRIS-REx è il più grande campione di asteroide ricco di carbonio mai consegnato sulla Terra e aiuterà gli scienziati a indagare sulle origini della vita sul nostro pianeta per le generazioni a venire”, ha affermato in una nota l'amministratore della NASA Bill Nelson. La NASA cerca di rispondere a domande su chi siamo e da dove veniamo”.

La consegna è stata effettuata lo scorso autunno, ma secondo NASACi è voluto più tempo del previsto per ottenere tutti i campioni. Lo smontaggio del meccanismo di acquisizione dei campioni touch-and-go, TAGSAM, il sistema utilizzato per raccogliere i campioni, è stato temporaneamente interrotto a causa di due dispositivi di fissaggio bloccati.

Dopo aver sviluppato nuovi strumenti, gli scienziati della Divisione Ricerca ed Esplorazione di Astromateriali, ARES, sono stati in grado di aprire la capsula e raccogliere il resto del campione.

La NASA ha dichiarato che conserverà il 70% del campione presso il Johnson Space Center di Houston per ulteriori ricerche da parte di scienziati di tutto il mondo.

READ  Una capsula campione di asteroidi atterra sulla Terra, un volo spaziale da record, la missione Artemis II

“Più tardi questa primavera, il team di elaborazione rilascerà un catalogo di campioni OSIRIS-REx, che renderà il campione di asteroide disponibile per l'ordine da parte della comunità scientifica globale”, ha affermato la NASA in una nota. comunicato stampa.

Cosa è successo secondo la NASA

  • Nel settembre 2023, la NASA ha ricevuto l'accesso extraterrestre dalla sua navicella spaziale OSIRIS-REx durante un sorvolo della Terra. È stata inviata una capsula contenente campioni di asteroidi raccolti nel 2020.
  • La capsula fu lanciata a 63.000 miglia di distanza e atterrò quattro ore dopo su un remoto tratto di terreno militare. Lo riporta l'Associated Press News All'interno della capsula c'era mezza tazza di campioni risalenti a 4,5 miliardi di anni fa provenienti dall'asteroide Bennu.
  • Osiride era già in viaggio per raccogliere campioni da un altro asteroide, ha riferito l'AP, quando il campione di Bennu è stato legato a un elicottero e trasportato in una stanza bianca temporanea presso lo Utah Test and Training Range del Dipartimento della Difesa prima di essere inviato al Johnson Space della NASA. Centro.
  • A ottobre, la NASA aveva raccolto 2,48 once, 70,3 grammi, di rocce e polvere dall'esterno della custodia che conteneva TAGSAM, ma gli scienziati hanno interrotto la ricerca a causa dei dispositivi di fissaggio ostinati che non potevano essere aperti. Il team aveva bisogno che la navicella raccogliesse circa 2,12 once e considerò la missione un successo nonostante il ritardo.
  • Entro gennaio 2024, avevano sviluppato in modo sicuro gli strumenti di rimozione degli elementi di fissaggio TAGSAM.
  • A febbraio, la NASA ha annunciato di aver aperto completamente TAGSAM e di aver ottenuto il resto del campione. Dall'asteroide sono state raccolte un totale di 4,29 once.
READ  Gli scienziati hanno scoperto ulteriori prove di acqua salata sulla superficie di Marte

Cos'è OSIRIS-REx e qual è la sua missione?

OSIRIS-REx, che sta per Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification, Security-Regolith Explorer, è un piccolo rover alimentato da pannelli solari.

Durante la sua visita a Bennu, raccolse i suoi campioni dalla superficie dell'asteroide e li sigillò in un contenitore largo 3 piedi chiamato a. Capsula per la restituzione del campione. La capsula era dotata di uno scudo termico per proteggerla durante la consegna del campione sulla Terra.

Il costo della missione, escluso il lancio, è stato di 800 milioni di dollari.

“Le missioni della NASA come OSIRIS-REx miglioreranno la nostra comprensione degli asteroidi che potrebbero minacciare la Terra, dandoci allo stesso tempo uno sguardo su ciò che si trova oltre di loro”, ha detto Nelson. “Il campione è tornato sulla Terra, ma c’è ancora molta scienza da fare, una scienza che non abbiamo mai visto prima”.

Julia è una giornalista di USA TODAY. Ha trattato vari argomenti, dalle imprese locali e dal governo nella sua città natale, Miami, alla tecnologia e alla cultura pop. Puoi seguirlo X, precedentemente noto come Twitter, Instagram E tic toc: @juliamariegz.

Contribuiscono: George Petras, Ramon Padilla e Janet Lohrke, USA TODAY.