Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il disegno di legge sugli aiuti all’Ucraina passa in secondo piano rispetto ai finanziamenti governativi, ha detto al Post il portavoce Mike Johnson

Il disegno di legge sugli aiuti all’Ucraina passa in secondo piano rispetto ai finanziamenti governativi, ha detto al Post il portavoce Mike Johnson

White Sulphur Springs, W.Va. – Il presidente della Camera Mike Johnson ha indicato mercoledì sera che la Camera non si muoverà su un pacchetto di aiuti supplementari per l'Ucraina finché non finirà di finanziare il governo federale per il resto dell'anno fiscale.

Johnson (R-La.) ha sottolineato il suo sostegno a Kiev contro l'invasione della Russia durante una “chiacchierata davanti al caminetto” con Josh Christensen di The Post alla conferenza sulle questioni repubblicane della Camera, ma ha detto che si muoverebbe troppo rapidamente su un disegno di legge che include 60 miliardi di dollari in aiuti a l'Est. L’Europa potrebbe aver soffocato le discussioni sulla spesa pubblica.

“Per noi è importante non mettere il compagno davanti alle fatture sugli stanziamenti perché ciò influisce sul conteggio dei voti sugli stanziamenti e abbiamo bisogno di ottenere i nostri finanziamenti governativi”, ha detto Johnson.

Josh Christensen del Post intervista il presidente della Camera Mike Johnson in occasione di un evento mediatico durante il ritiro del GOP.

I repubblicani alla Camera sono in disaccordo sui finanziamenti pubblici da quasi sei mesi, e la leadership è stata ripetutamente costretta a fare affidamento sui democratici per evitare chiusure parziali del governo.

Una disputa interna al partito sugli stanziamenti ha portato alla cacciata dell'ex presidente Kevin McCarthy (R-California) lo scorso ottobre. Molti sostenitori della linea dura presenti alla sua conferenza si sono scagliati contro maggiori aiuti all’Ucraina Alcuni hanno addirittura minacciato di tentare di cacciare Johnson Se porta l'argomento al voto.

Durante il fine settimana, il presidente Biden ha firmato un pacchetto di circa 460 miliardi di dollari comprendente sei delle 12 spese necessarie per finanziare il governo fino alla fine dell’anno fiscale 2024, prevista per il 30 settembre.

READ  'Everwood' Star 71 - Scadenza

Ora Johnson sta cercando di portare a termine le rimanenti sei fatture di spesa prima della scadenza del 22 marzo per la seconda parte del lockdown. Si prevede che questo secondo lotto rappresenterà più di due terzi della spesa discrezionale totale di Washington – incluso il Pentagono – e sarà quindi difficile. Essere guidato dal Congresso.

Il mese scorso, il Senato ha approvato un disegno di legge bipartisan da 95 miliardi di dollari che includeva circa 60 miliardi di dollari per l’Ucraina, ma Johnson si è rifiutato di votarlo alla Camera, con grande dispiacere di Biden.

“Stiamo lavorando su diverse opzioni in questo momento. Non assomiglia esattamente al compagno del Senato”, ha detto Johnson al Post.

Il presidente Biden ha ribadito durante il suo discorso sullo stato dell’Unione della scorsa settimana che il presidente Mike Johnson dovrebbe ritirare gli aiuti all’Ucraina. Michael Reynolds / Poole tramite CNP / SplashNews.com

“Ho notato che stanno lavorando su quel disegno di legge – il disegno di legge del Senato – da circa quattro mesi, i miei numeri, e si aspettano che lo elabori in giorni o settimane”, ha aggiunto. “Capisco il calendario e l'urgenza, la necessità di finanziamenti.”

Un’ondata di democratici e persino il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.) hanno esortato Johnson a portare avanti un pacchetto di aiuti per l’Ucraina mentre le forze di Kevin continuano a subire perdite sul campo di battaglia a causa della carenza di armi.

“Nessuno vuole che Vladimir Putin vinca. Presumo che non resisterà in Ucraina. Se gli sarà permesso, andrà in tutta Europa”, ha detto mercoledì Johnson.

Il portavoce Mike Johnson ha toccato una serie di questioni scottanti durante la sua ampia intervista con The Post. Belle foto

“C'è un giusto e uno sbagliato, il bene e il male, a mio avviso, e l'Ucraina è la vittima qui… sono stati invasi”, ha continuato. “Noi stiamo con la bontà.”

READ  Guerrieri contro.. Risultato Grizzlys, Takeaways: Memphis mantiene vive le speranze di playoff con 5 vittorie contro Golden State

Ma Johnson ha attribuito il ritardo degli aiuti a Biden e alla sua amministrazione per non aver risposto alle “domande chiave” sulla condotta della guerra e sulle sue conseguenze gradite per gli Stati Uniti.

“Quel processo si è trascinato, non a causa della Camera, ma perché, a mio avviso, la Casa Bianca non era disposta o non era in grado di elaborare rapidamente le risposte di cui avevamo bisogno”, ha detto Johnson.

I repubblicani chiedono da tempo che esso sia legato alle riforme sulla sicurezza dei confini degli Stati Uniti, ma un accordo del Senato per affrontare entrambe le questioni è fallito il mese scorso ed è stato respinto da Johnson.

“Queste cose non sono ancora state affrontate. Il confine è completamente aperto. Questo è il più grande disastro avvenuto sulla nostra costa, nella nostra vita.

“Non sono stato io a introdurre il concetto di Ucraina [the] Il confine è stato definito sulla base delle nostre discussioni politiche. È il presidente”, ha detto Johnson.

Gli ucraini stanno cominciando a subire battute d’arresto militari poiché sono a corto di munizioni. Global Images Ucraina tramite Getty Images

C'era anche McCarthy Spinto per le riforme dei confini e l’Ucraina dovrebbe essere ricomposta prima della sua caduta dalla carica di presidente.

Recentemente, alcuni repubblicani alla Camera, guidati dal co-presidente dell’House Problem Solvers Caucus Brian Fitzpatrick (R-Pa.), hanno portato avanti una petizione di discarico – una tecnica legislativa per ottenere un voto della Camera sugli aiuti all’Ucraina escludendo Johnson.

I democratici hanno anche lanciato una petizione di discarico per accettare il pacchetto da 95 miliardi di dollari approvato dal Senato.

Lo scorso agosto il presidente Biden ha chiesto al Congresso di aumentare gli aiuti all’Ucraina, ma da allora la legislatura è rimasta bloccata. Belle foto

Martedì, l’amministrazione Biden ha annunciato 300 miliardi di dollari in aiuti militari all’Ucraina.

READ  Tecnologia di guida autonoma e assistita coinvolta in centinaia di incidenti stradali

Johnson ha anche espresso la speranza che McConnell non rinunci a tentare di firmare il pacchetto di riforma delle frontiere.

“Spero certamente che non si sia arreso perché il popolo americano chiede la nostra azione. Abbiamo approvato l'HR 2… 11 mesi fa. Non possiamo lasciarlo andare, dobbiamo insistere”, ha affermato il relatore. disse.

La Conferenza sulle questioni repubblicane della Camera è iniziata mercoledì presso il resort Greenbrier nel West Virginia, mentre i legislatori si sono riuniti per elaborare idee politiche per il resto dell'anno legislativo.

Il ritiro proseguirà fino a venerdì.