Settembre 26, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il telescopio spaziale James Webb scatta le prime foto, un selfie

Il telescopio spaziale James Webb scatta le prime foto, un selfie

il Telescopio spaziale James Webb Ha scattato le sue prime foto, incluso un “selfie”.

L’immagine a mosaico contenente più di 2 miliardi di pixel ha aiutato il team Webb a determinare che lo strumento NIRCam (Near Infrared Camera) di Webb può raccogliere luce da stelle a spirale.

L’obiettivo era identificare la luce stellare della stessa stella in ciascuna delle 18 parti dello specchio primario del telescopio.

JAMES WEBB SPACE TELESCOPE annuncia la pubblicazione di tutti gli specchi

Il risultato ha mostrato 18 punti di luce stellare organizzati in modo casuale, il prodotto di segmenti di specchio Webb disallineati, che riflettono tutti la luce della stessa stella nello specchio Webb secondario e nei rivelatori NIRCam.

Il team di Webb ha selezionato una stella luminosa e isolata chiamata HD 84406 e ha reimpostato Webb in 156 posizioni intorno alla posizione prevista della stella, creando 1.560 immagini utilizzando i 10 rivelatori di NIRCam in un periodo di circa 25 ore. Ciò rappresenta 54 gigabyte di dati grezzi.

La ricerca iniziale copriva un’area grande all’incirca le dimensioni di una luna piena e la luce è stata trovata da tutti i diciotto segmenti molto vicini al centro.

“Questa ricerca iniziale copriva un’area delle dimensioni di una luna piena perché i punti della sezione trasversale sono probabilmente quelli sparsi nel cielo”, ha affermato Marshall Perrin, vice scienziato del telescopio e astronomo di Webb presso lo Space Telescope Science Institute. Ha detto in una dichiarazione. “L’acquisizione di molti dati direttamente il primo giorno richiede che tutte le operazioni scientifiche e i sistemi di elaborazione dati di Webb qui sulla Terra funzionino perfettamente con l’osservatorio nello spazio sin dall’inizio. E abbiamo trovato la luce da tutti e 18 molto vicino al centro all’inizio di questo ricerca! Questo è un punto di partenza! Ottimo per l’allineamento dello specchio.

READ  Il telescopio Webb mette a fuoco le prime galassie e Giove

La NASA ha determinato quale punto corrisponde a qualsiasi clip dello specchio, compresi quelli catturati dalle clip sulle ali dello specchio Webb.

TELESCOPIO JAMES WEBB SPAZIO COMPLETO PUBBLICATO

“In questo momento, poiché Webb è ancora a fuoco, puoi pensare a Webb come a una creatura con 18 occhi che guarda in 18 direzioni separate. Un punto più grande indica che la parte è meno focalizzata di una più piccola”. Twitter che il punto indica che la parte è meno focalizzata di quella più piccola. La sezione potrebbe essere inclinata.

Nel corso del prossimo mese, il team modificherà gradualmente le clip dello specchio fino a quando non diventeranno una singola stella.

Il ritratto è stato creato utilizzando un obiettivo di imaging della pupilla personalizzato all’interno della NIRCam per cui è stato progettato RPrendi immagini di segmenti speculari di base invece di immagini di spazio. La NASA ha dichiarato in un post sul blog che l’immagine ha fornito una prima indicazione dell’allineamento dello specchio primario dello strumento.

NIRCam sarà utilizzato in quasi tutti allineamento di lunghi mesi dagli specchi del telescopio, ma l’agenzia ha notato che lo strumento funziona a una “temperatura molto più alta di quella ideale” e nel mosaico si possono vedere artefatti visibili.

Questo “ritratto” è stato creato utilizzando una lente pupillare specializzata all’interno dello strumento NIRCam che è stato progettato per catturare immagini delle parti speculari primarie piuttosto che immagini dello spazio. Questa configurazione non viene utilizzata durante le operazioni scientifiche ed è utilizzata esclusivamente per scopi di ingegneria e allineamento. In questo caso, il segmento luminoso è stato orientato verso una stella luminosa, mentre gli altri segmenti non sono attualmente nello stesso allineamento. Questa immagine ha fornito una prima indicazione dell’allineamento dello specchio primario dello strumento.
(NASA)

READ  Il suolo lunare può essere utilizzato per generare ossigeno e carburante per gli astronauti sulla luna

L’impatto di questi artefatti sarà significativamente ridotto man mano che Webb si avvicina a temperature operative criogeniche ottimali, ha affermato.

Andando avanti, le immagini di Webb dovrebbero diventare più chiare, con maggiori dettagli man mano che gli altri tre strumenti del telescopio raggiungono le temperature operative criogeniche previste e iniziano a catturare i dati.

CLICCA QUI PER APPLICAZIONE FOX NEWS

Le prime immagini scientifiche dovrebbero apparire durante l’estate.

“Il lancio di Webb nello spazio è stato un evento emozionante, ovviamente, ma per scienziati e ingegneri ottici, questo è un momento decisivo, in cui la luce di una stella si fa strada con successo attraverso il sistema fino a un rivelatore”, Michael McElwain, Web Lo scienziato del progetto dell’Osservatorio, ha detto.