Aprile 15, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ispirato da Breath of the Wild, il seguito del gioco open-world vecchio di 25 anni copre un'area di circa 64 chilometri quadrati e puoi esplorare “ogni centimetro… senza alcuna restrizione”.

Ispirato da Breath of the Wild, il seguito del gioco open-world vecchio di 25 anni copre un'area di circa 64 chilometri quadrati e puoi esplorare “ogni centimetro… senza alcuna restrizione”.

Outcast: A New Beginning è il seguito di uno dei primi giochi open-world mai creati, chiamato semplicemente Outcast, ma prende anche spunto dai giochi usciti in quell'intervallo di due decenni consentendo ai giocatori di esplorare un intero mondo alieno “senza … “Senza restrizioni.”

Il regista di Forsaken: A New Beginning aveva precedentemente rivelato che il sequel era stato effettivamente influenzato dalla libertà radicale e dalla progressione non lineare di The Legend of Zelda: Breath of the Wild. (“Vai ovunque, in qualsiasi momento, fai qualsiasi cosa”). Ora, il produttore del gioco ha fatto più luce sul mondo e su come si apre al giocatore.