Dicembre 4, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Banca Centrale segnala un “rapido” aumento dei tassi di interesse mentre l’inflazione sale al minimo di 40 anni

La maggior parte di loro Riserva federale I funzionari hanno riconosciuto l’aumento il mese scorso Rigonfiamento E un mercato del lavoro incredibilmente teso potrebbe garantire un aumento dei tassi più rapido del previsto quest’anno mentre i responsabili politici combattono l’aumento dei prezzi.

I verbali della riunione della Federal Reserve statunitense del 25-26 gennaio mostrano che molti politici ritengono che l’attuale situazione economica potrebbe richiedere un’attuazione delle politiche più rapidamente rispetto al 2015. La banca centrale ha mantenuto i tassi bassi per molti anni dopo la crisi finanziaria del 2008, alzandoli solo una volta alla fine del 2015. Le autorità hanno aumentato le tasse altre otto volte in un periodo di tre anni.

Dal 1974 la maggior parte delle piccole imprese ha aumentato i prezzi per compensare l’inflazione

“Rispetto alle condizioni nel 2015, quando il Comitato ha finalmente avviato il processo di accomodamento della politica monetaria, i partecipanti hanno ritenuto che vi fosse una visione molto forte della crescita dell’attività economica, dell’inflazione significativamente più alta e soprattutto della stretta sul mercato del lavoro”, ha affermato Minutes. “Di conseguenza, la maggior parte dei partecipanti ha suggerito che un aumento più rapido dell’intervallo target per il rapporto finanziario federale rispetto al periodo successivo al 2015 potrebbe essere garantito se l’economia si sviluppa generalmente in linea con le aspettative del gruppo”.

Sebbene i funzionari della banca centrale non abbiano cambiato i tassi da marzo 2020, hanno espresso ampio sostegno in una riunione di due giorni di gennaio per iniziare ad aumentare i tassi in mezzo alle crescenti preoccupazioni per un forte aumento dei prezzi al consumo. Il rialzo dei tassi è il primo da dicembre 2018.

“Con un’inflazione superiore al 2% e un mercato del lavoro forte, il Comitato si aspetta che sia opportuno aumentare presto la soglia obiettivo per il rapporto finanziario federale”, ha affermato la banca centrale in una dichiarazione a seguito di una riunione del mese scorso.

Sebbene i politici non abbiano dato una scadenza precisa per l’aumento dei tassi di interesse, hanno lasciato intendere che accadrà durante una riunione del 15-16 marzo. I verbali hanno rafforzato questo sentimento, con i funzionari che hanno sottolineato che hanno in programma di aumentare i tassi “presto” e quindi iniziare ad abbassare il bilancio di $ 9 trilioni.

“Non c’è davvero nulla di definito quando si tratta di una sequenza temporale, quindi c’è ancora un grande punto interrogativo”, ha affermato Mike Lowencord, amministratore delegato della strategia di investimento di E * Trade. “Ma il punto chiave è che gli aumenti dei tassi stanno arrivando, arriveranno presto. Gli investitori devono tenere presente che anche con alcuni aumenti, i tassi saranno molto bassi rispetto agli standard storici, quindi possono creare volatilità nel lungo periodo. Gli investitori dovrebbero prendila bene”.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell

Il 29 gennaio 2020 il presidente della Federal Reserve Jerome Powell è stato sospeso durante una conferenza stampa a Washington. (Foto AP / Manuale Paul Senate, File / AP Newsroom)

La banca centrale aveva già iniziato a rallentare i suoi acquisti di obbligazioni lo scorso anno ed è sulla buona strada per completare il suo piano all’inizio di marzo, consentendo ai politici di aumentare i tassi di interesse e abbassare il bilancio di $ 9 trilioni. Non è chiaro quando la banca centrale inizierà a ridurre le sue riserve obbligazionarie, anche se i funzionari hanno affermato in una dichiarazione che inizierebbero “in modo prevedibile” adeguando quanto reinvestirebbero alla scadenza delle loro obbligazioni.

READ  La US SEC propone di rilasciare una serie di dati sui rischi climatici e sulle emissioni

Molte banche di Wall Street, tra cui Goldman Sachs e Bank of America, ora si aspettano che la banca centrale alzi i tassi sette volte quest’anno per disinnescare l’aumento dell’inflazione. Il potenziale per un aumento di sette punti quest’anno sta guadagnando terreno tra i trader: secondo lo strumento FedWatch di CME, i trader ora stabiliscono una probabilità del 60% di aumentare ad ogni riunione della banca centrale quest’anno.

Ottieni Fox Business cliccando qui

Presidente della Banca Centrale Girolamo Powell Ha detto che ogni incontro di quest’anno ha aperto la possibilità di un aumento del tasso e si è rifiutato di rifiutare un aumento del tasso più aggressivo di mezzo punto percentuale, ma ha affermato che è importante essere “modesti e attivi”. Oltre alla riunione di marzo, la banca centrale tiene riunioni a maggio, giugno, luglio, settembre, novembre e dicembre.

“Saremo guidati dai dati in arrivo e dalla prospettiva emergente”, ha detto Powell ai giornalisti durante la riunione di gennaio della banca centrale.