Febbraio 3, 2023

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Cina smette di pubblicare i numeri giornalieri di Covid tra le segnalazioni di un’esplosione di casi | Cina

La National Health Commission (NHC) cinese ha smesso di pubblicare i dati giornalieri sul Covid-19, tra le preoccupazioni sull’affidabilità dei numeri dopo che le infezioni sono esplose sulla scia dell’improvviso allentamento delle rigide restrizioni.

“Le informazioni rilevanti sul Covid saranno rilasciate dal Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie per riferimento e ricerca”, ha dichiarato la commissione in una nota, senza specificare i motivi del cambiamento o la frequenza con cui il CDC aggiorna il pubblico con le nuove informazioni sul Covid.

La brusca interruzione nel riportare il numero totale di infezioni e decessi giornalieri arriva mentre cresce la preoccupazione per la mancanza di informazioni vitali disponibili da quando Pechino ha apportato modifiche radicali alla sua politica di non diffusione del Covid, che ha bloccato centinaia di milioni di cittadini e colpito il secondo paese più grande del mondo. – la più grande economia.

Nonostante l’aumento record delle infezioni, l’NHC non ha riportato decessi per Covid a livello nazionale per quattro giorni consecutivi prima di interrompere il rilascio dei dati. la scorsa settimana La Cina ha ristretto la sua definizione di morte per Covidcontano solo quelli con polmonite causata da Covid o insufficienza respiratoria.

L’Organizzazione mondiale della sanità la scorsa settimana ha messo in guardia su questo La Cina potrebbe avere difficoltà a contenere il numero di infezioni da Covid-19. L’Organizzazione mondiale della sanità non ha ricevuto alcun dato dalla Cina sui nuovi ricoveri ospedalieri Covid da quando Pechino ha allentato le sue restrizioni. La mancanza di trasparenza dei dati ha reso difficile monitorare la portata della recente epidemia di Covid.

Ufficialmente, la Cina ha riportato meno di 10 decessi correlati a Covid nelle ultime due settimane, ma l’aumento della domanda di crematori è stato interpretato come una prova che il numero reale di decessi è molto più alto.

La società di dati sanitari con sede in Gran Bretagna Airfinity ha stimato la scorsa settimana che la Cina registrava più di 1 milione di infezioni e 5.000 morti al giorno.

Venerdì, un funzionario sanitario locale di Qingdao ha riferito che la città stava osservando “Tra 490.000 e 530.000” nuovi casi di Covid al giorno. Il rapporto è stato condiviso da diversi altri organi di stampa, ma sembra che sia stato modificato sabato mattina per rimuovere i numeri dei casi.

Il sistema sanitario del paese è sottoposto a un’enorme tensione, con il personale che viene chiamato a lavorare mentre assume operatori sanitari malati e in pensione nelle comunità rurali per assistere negli sforzi di base, secondo i media statali.

A rafforzare l’urgenza è l’avvicinarsi del capodanno lunare a gennaio, quando un gran numero di persone viaggia attraverso il paese.

Reuters ha contribuito a questo rapporto

READ  Il CPAC ha ritirato i tweet filo-russi con alcuni conservatori statunitensi che sostenevano Putin