Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La FCC ripristina la neutralità della rete con un voto di 3-2 – Notizie

La FCC ripristina la neutralità della rete con un voto di 3-2 – Notizie

La sentenza ripristina le norme sulla neutralità della rete, ribaltando la decisione del 2017


Immagine tramite Wikimedia Commons

La Federal Communications Commission (FCC) degli Stati Uniti ha votato il 25 aprile per ripristinare le norme sulla neutralità della rete, che impediscono a fornitori come ComcastE AT&T e Verizon sono in grado di segmentare Internet in base al traffico preferito.

Il comitato ha votato 3-2 secondo le linee del partito.

Sotto il governo dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel 2017, le leggi sulla neutralità della rete sono state ritenute non necessarie e sono state abrogate.

L’attuale presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha emesso un ordine esecutivo nel 2021 per incoraggiare la FCC a ripristinare la neutralità della rete.

Le linee guida FCC in precedenza non consentivano tali tattiche in base alle regole che dettavano la “neutralità della rete” e non consentivano agli ISP di addebitare ai consumatori un costo maggiore per un accesso più rapido ad alcuni contenuti Internet rispetto ad altri contenuti. Le regole sono state approvate nel 2010. Comcast e Verizon Communications Inc. Regole FCC successive. Nel 2014 la corte ha stabilito che, sebbene la FCC abbia l’autorità di supervisionare le comunicazioni a banda larga, non ha l’autorità di imporre regole antidiscriminatorie ai fornitori di banda larga.

La FCC ha poi votato nel 2015 per cambiare gli ISP dai servizi di informazione del Titolo I ai vettori comuni del Titolo II, sottoponendo così gli ISP a protocolli di neutralità della rete.

fonti: Notizie dalla Voce dell'America, Reuters (David Shepardson), Tempi di consegna (Jill Goldsmith, Ted Johnson)