Maggio 21, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La missione solare dell’ISRO, Aditya-L1, subisce con successo la sua terza manovra di sollevamento dell’orbita

La missione solare dell’ISRO, Aditya-L1, subisce con successo la sua terza manovra di sollevamento dell’orbita

La navicella spaziale Aditya-L1 osserverà il Sole dal punto Lagrange 1 o L-1

Nuova Delhi:

La navicella spaziale Aditya-L1 ha subito con successo la terza manovra di sollevamento dell’orbita terrestre, ha affermato oggi l’Organizzazione indiana per la ricerca spaziale (ISRO).

La manovra di sollevamento dell’orbita è stata diretta dalla rete di telemetria, tracciamento e comando (ISTRAC) dell’ISRO a Bangalore e dalle stazioni di terra dell’agenzia spaziale a Mauritius e Bangalore, e Port Blair ha tracciato il satellite durante il processo cruciale di portare la prima missione solare dell’India un passo avanti verso la Terra. il satellite. La sua destinazione.

Dopo la manovra riuscita, la nuova orbita del satellite ha raggiunto 296 km x 71.767 km. La prossima manovra è prevista per il 15 settembre intorno alle 2 del mattino, ha detto l’ISRO.

L’ambiziosa missione dell’ISRO per studiare il Sole è stata lanciata con successo il 2 settembre dal Centro spaziale Satish Dhawan a Sriharikota, Andhra Pradesh.

La navicella spaziale ha già completato due manovre orbitali attorno alla Terra ed eseguirà un’altra manovra prima di essere posta in un’orbita di trasferimento verso il punto lagrangiano L1. Si prevede che la navicella raggiungerà l’orbita prevista nel punto L1 dopo 125 giorni. In precedenza, il satellite Aditya-L1 aveva condiviso splendide immagini della Terra e della Luna.

La navicella spaziale Aditya-L1 osserverà il sole dal punto Lagrange-1, o punto L-1, che si trova a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra. Secondo l’ISRO, una navicella spaziale posta in orbita attorno al punto L1 ha il vantaggio di vedere il Sole continuamente senza alcuna occultazione. Ciò fornirà un vantaggio ancora maggiore per il monitoraggio delle attività solari e del loro impatto sulla meteorologia spaziale in tempo reale.

READ  Recensione del libro: “La nostra Luna” di Rebecca Boyle

Gli obiettivi principali della missione sono: studiare la fisica della corona solare e il suo meccanismo di riscaldamento, l’accelerazione del vento solare, l’accoppiamento e la dinamica dell’atmosfera solare, la distribuzione del vento solare e la sua variazione di temperatura, e la origine delle espulsioni di massa coronale (CME). Flare e meteorologia spaziale vicino alla Terra.

Il successo del lancio della navicella spaziale Aditya-L1, che era a bordo di un razzo PSLV, ha aggiunto un altro fiore all’occhiello dell’ISRO come una delle principali agenzie spaziali del mondo. Circa due settimane prima del lancio della missione Sole, la navicella spaziale Chandrayaan-3 dell’ISRO è atterrata vicino alla regione polare meridionale della Luna, rendendo l’India il primo paese a riuscire in un atterraggio morbido in quella regione e il quarto sulla superficie lunare.