Giugno 17, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La navicella spaziale Lucy della NASA rileva il secondo asteroide durante il sorvolo di Dinkenish

La navicella spaziale Lucy della NASA rileva il secondo asteroide durante il sorvolo di Dinkenish

Il 1° novembre, la navicella spaziale Lucy della NASA ha sorvolato non solo il primo asteroide, ma anche il primo di due asteroidi. Le prime immagini restituite da Lucy rivelano che la piccola fascia principale dell’asteroide Dinkenish è in realtà una coppia binaria.

“Dinkenish è davvero all’altezza del suo nome; è fantastico”, ha detto Hal Levison, riferendosi al significato di Dinkenish nella lingua amarica. Levison è il ricercatore principale del Lucy of Boulder, Colorado, filiale del Southwest Research Institute di San Antonio Inizialmente selezionando Lucy per il sorvolo, avevamo programmato di sorvolare sette asteroidi. “Con l’aggiunta di Dinkenish, di due satelliti Trojan e ora di questo satellite, abbiamo portato il numero a 11.”

Nelle settimane precedenti l’incontro della navicella spaziale con Dinkenish, il team di Lucy si è chiesto se Dinkenish fosse un sistema binario, dato che gli strumenti di Lucy potevano vedere il cambiamento di luminosità dell’asteroide nel tempo. Le prime foto dell’incontro hanno fugato ogni dubbio. Dinkinesh è una coppia affiatata. Dall’analisi preliminare delle prime immagini disponibili, il team stima che l’oggetto più grande abbia un diametro di circa 790 metri, mentre l’oggetto più piccolo sia di circa 220 metri.

Questo incontro è servito come test in volo della navicella spaziale, con particolare attenzione al test del sistema che consente a Lucy di tracciare autonomamente un asteroide mentre passa a 10.000 miglia all’ora, noto come Terminal Tracking System.

“Si tratta di una serie di immagini straordinarie”, ha affermato Tom Kennedy, ingegnere di orientamento e navigazione presso la Lockheed Martin di Littleton, in Colorado, “indica che il sistema di tracciamento definitivo funziona come previsto, anche quando l’universo ci ha presentato una situazione più difficile”. target di quanto ci aspettassimo”. Simulazione, test e pratica sono una cosa. Un’altra cosa è vederlo accadere realmente.

READ  Gli astronomi pensano di conoscere il motivo dell'asse di Urano Kooky Off-Kilter: ScienceAlert

Anche se questo incontro è stato condotto come test di ingegneria, gli scienziati del team stanno febbrilmente analizzando i dati per raccogliere informazioni sulla natura dei piccoli asteroidi.

“Sapevamo che questo sarebbe stato il più piccolo asteroide della fascia principale mai visto da vicino”, ha detto lo scienziato del progetto Lucy Keith Noll del Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland. “Il fatto che ce ne siano due rende il tutto ancora più emozionante. In un certo senso, questi asteroidi sembrano simili all’asteroide binario vicino alla Terra.” Didimo e Demorfo che vide andarono in giroMa ci sono alcune differenze interessanti che esamineremo.

Ci vorrà fino a una settimana perché il team scarichi il resto dei dati dell’incontro dalla navicella spaziale. Il team utilizzerà questi dati per valutare il comportamento della sonda durante l’incontro e prepararsi per il prossimo sguardo ravvicinato all’asteroide, la fascia principale dell’asteroide Donald Johansson, nel 2025. Lucy sarà quindi ben preparata per incontrare gli obiettivi principali della missione. , asteroidi Giove-Troia, a partire dal 2027.

Scritto da Katherine Kritke
Istituto di ricerca del sud-ovest, San Antonio

Contatto con i media: Nancy N. Jones
Centro di volo spaziale Goddard della NASA, Greenbelt, Maryland.