Maggio 25, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La troupe del canale di notizie russo prende il via al termine della trasmissione

La troupe del canale di notizie russo prende il via al termine della trasmissione

Un canale di notizie in Russia ha terminato la sua ultima trasmissione giovedì con la troupe fuori. Il canale noto come Dozhd – o TV Rain – è stato sospeso dopo che il suo sito web è stato bloccato durante l’invasione russa dell’Ucraina.

“Abbiamo bisogno della forza… per capire come possiamo operare da qui”, ha affermato in una nota Natalia Sindyeva, fondatrice e CEO del canale. Secondo Reuters. “Speriamo davvero di tornare a trasmettere e continuare il nostro lavoro”. Il affermazione È stato anche pubblicato su Twitter in russo. Il sito web dell’azienda è inattivo.

L’autorità di regolamentazione delle comunicazioni russa ha affermato che TV Rain “incitava all’estremismo, offendeva i cittadini russi, causava disturbi di massa alla calma e alla sicurezza pubblica e incoraggiava le proteste”. Secondo BBC Newsche ha condiviso video di dipendenti che si allontanano dall’ufficio di attracco alla fine della trasmissione di giovedì.

Il video è stato ampiamente condiviso anche sui social. Il fondatore del canale, il giornalista Mikhail Zygar Kan In precedenza ha inviato una lettera aperta È stato firmato da più di una dozzina di giornalisti e artisti che criticano la guerra e chiedono la fine di essa.

TV Rain non è l’unica trasmissione che è stata interrotta di fronte alle azioni del governo russo per sopprimere la copertura dell’invasione dell’Ucraina da parte del paese.

READ  Solomon conferma i colloqui di sicurezza con la Cina; Australia e Nuova Zelanda interessate

Oltre a bloccare il sito web di Rain, l’ufficio del procuratore generale ha bloccato anche il sito web della stazione radio Ekho Moskvy, Lo riporta Reuters. La stazione ha deciso di chiudere subito dopo.

“Il consiglio di amministrazione di Ekho Moskvy ha deciso a maggioranza di voti di liquidare il canale radiofonico e il sito Web di Ekho Moskvy”, ha scritto il caporedattore Alexei Venediktov nell’applicazione di messaggistica di Telegram. La stazione è stata uno degli ultimi media liberali in Russia.

Venerdì il parlamento russo ha approvato una legge in base alla quale coloro che diffondono consapevolmente “false” notizie sull’esercito rischiano 15 anni di carcere.

Funzionari russi hanno fatto affermazioni infondate secondo cui gli Stati Uniti e i loro alleati stanno diffondendo disinformazione sulla Russia. Secondo Reuters. L’organismo di controllo delle comunicazioni del paese ha già interrotto l’accesso a testate giornalistiche come la BBC, sostenendo falsamente che stanno diffondendo informazioni false.

BBC, tuttavia, Ha detto in una dichiarazione Più russi che mai si rivolgono a loro per informazioni, con BBC.com che ha visto i visitatori russi aumentare del 252% a 423.000 la scorsa settimana.

“Si dice spesso che la verità è la prima vittima di una guerra”, ha affermato il direttore generale della BBC Tim Davey. “In un conflitto pieno di disinformazione e propaganda, c’è un chiaro bisogno di notizie concrete e indipendenti di cui le persone possano fidarsi – e in uno sviluppo importante, milioni di russi si stanno rivolgendo alla BBC”.

“Continueremo a dare al popolo russo l’accesso alla verità, comunque possiamo”, ha detto Davey.

In una dichiarazione a CBS News, un portavoce della BBC ha dichiarato: “L’accesso a informazioni accurate e indipendenti è un diritto umano fondamentale e non dovrebbe essere negato al popolo russo, milioni dei quali dipendono da BBC News ogni settimana. Continueremo i nostri sforzi Per rendere disponibile BBC News in Russia e in tutto il mondo.

READ  In che misura la Cina può - e lo farà - aiutare la Russia in un momento in cui la sua economia sta crollando?