Giugno 17, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’acqua del Canal Grande di Venezia si tinge di verde; È stata avviata un’indagine

Uno specchio d’acqua nel famoso Canal Grande di Venezia è diventato verde brillante, soffocando residenti e turisti e provocando un’indagine che coinvolge la polizia, l’agenzia ambientale regionale e altre organizzazioni locali.

L’acqua verde è stata avvistata domenica dai residenti vicino al Ponte di Rialto. Twittato Luca Zaia, capogruppo della Regione Veneto, ha dichiarato che l’amministrazione ha convocato una “riunione d’urgenza”.

L’agenzia regionale per l’ambiente ha dichiarato in un comunicato di aver ispezionato l’area e prelevato campioni dall’acqua. Un’analisi preliminare suggerisce che non ci sono sostanze considerate dannose per l’ambiente, ha detto la società. Ulteriori test verranno effettuati lunedì.

L’agenzia ha affermato di sospettare che sia stata utilizzata la fluoresceina colorante in polvere idrosolubile. Ha detto che il materiale aiuterebbe nella gestione dei sistemi fognari.

Come il piano di Venezia per proteggersi dalle inondazioni si è trasformato in un disastro

Fiancheggiato da palazzi storici e chiese, il Canal Grande è un importante corso d’acqua spesso affollato di turisti e gondole. Il Ponte di Rialto, vicino a dove l’acqua diventa verde, è l’attraversamento più antico del canale ed è conosciuto come un’icona. Età rinascimentale Costruzione e tecnologia.

Attivisti per il clima hanno versato carbone vegetale nella Fontana di Trevi di Roma il 21 maggio per protestare contro i finanziamenti italiani ai combustibili fossili. (Video: John Farrell/The Washington Post)

Questo incidente ha ricordato l’artista argentino NICHOLAS GARCIA URIBURU La fluoresceina è stata rilasciata sul Canal Grande durante la Biennale di Venezia del 1968. Il colorante ha temporaneamente reso l’acqua fosforescente e l’atto è stato presentato come un modo per promuovere la consapevolezza ambientale. Domenica, i media locali hanno suggerito che il gruppo ambientalista potrebbe essere responsabile.

READ  Punteggi dei test: i punteggi di matematica e lettura negli Stati Uniti sono crollati durante la pandemia

Venezia, che ha subito massicce inondazioni nel 2019, è una delle città più fragili del mondo. È particolarmente minacciato dall’innalzamento del livello del mare, che ha spinto la città a montare un ambizioso piano da 6 miliardi di dollari progettato per proteggerlo dalle inondazioni. La città ha istituito regole severe per i turisti che secondo i funzionari aiutano a proteggere l’ambiente.

Dal fatiscente “The View” alla zuppa di pomodoro: le proteste per il clima sono diverse

Un’ondata di attività dirompenti da parte di gruppi di vigilanti ambientali si è recentemente diffusa in tutta Europa, Italia compresa. A maggio, Attivisti affiliati al gruppo di azione per il clima Last Generation sono entrati nella Fontana di Trevi di Roma, una popolare attrazione turistica, e hanno versato carbone diluito nell’acqua per protestare contro l’uso di combustibili fossili ed evidenziare le recenti inondazioni nel nord Italia che hanno ucciso almeno 13 persone. Sono stati arrestati e accusati di vandalismo.

Il gruppo ha spesso messo in scena quelli che descrive come atti di disobbedienza civile nelle principali località turistiche italiane. Vernice spray su edifici storici E Lanciare zuppa su un dipinto di Van Gogh.