Giugno 22, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’astronauta Frank Rubio stabilisce il record americano per il volo spaziale più lungo

L’astronauta Frank Rubio stabilisce il record americano per il volo spaziale più lungo

NASA

L’astronauta della NASA e ingegnere di volo della Expedition 68 Frank Rubio è visto all’interno della cupola, la “finestra sul mondo” della ISS, mentre il laboratorio orbitante volava a 263 miglia sopra l’Inghilterra sudorientale il 1° ottobre 2022.

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie di scoperte affascinanti, progressi scientifici e altro ancora.



CNN

L’astronauta Frank Rubio è ormai in orbita terrestre bassa da più di 355 giorni, battendo il record per la missione spaziale più lunga di un astronauta americano.

Rubio – che è sulla Stazione Spaziale Internazionale da settembre 2022 – Eccellenza Il record precedente era detenuto da un astronauta della NASA in pensione Mark Vande CiaoLunedì alle 13:40 EDT, secondo un portavoce dell’agenzia spaziale.

Inoltre, Rubio è sulla buona strada per raggiungere un altro importante traguardo in poche settimane. Non si prevede che la capsula russa Soyuz riporti lui e i suoi compagni di equipaggio, gli astronauti Sergei Prokopyev e Dmitry Petlin, sulla Terra prima del 27 settembre.

Ciò significa che Rubio avrà trascorso almeno 371 giorni in orbita una volta completata la sua missione. Sta per diventare il primo americano a trascorrere più di un anno solare in condizioni di microgravità.

Tuttavia, la missione di Rubio non era originariamente progettata per battere i record.

Quando Rubio partì per la stazione spaziale a bordo di una capsula russa Soyuz il 21 settembre 2022, lui e i suoi colleghi pensavano di svolgere una missione di sei mesi. Ma la navicella che trasportava Rubio e i suoi due colleghi russi Si è verificata una perdita di liquido refrigerante in dicembre. Successivamente, i funzionari dell’agenzia spaziale russa Roscosmos hanno ritenuto che la navicella spaziale non fosse sicura per trasportare l’equipaggio a casa.

Invece, la capsula Soyuz MS-22 è tornata sulla Terra senza equipaggio il 28 marzo. Roscosmos ha lanciato un veicolo spaziale alternativo, MS-23, che… ancorato Con la stazione spaziale il 25 febbraio. La data di ritorno di Rubio è stata posticipata a settembre mentre la Russia prepara la prossima navicella spaziale Soyuz, che verrà lanciata con un nuovo equipaggio di due astronauti e un astronauta della NASA già venerdì.

READ  Questa sarà la prima navicella spaziale statunitense ad atterrare sulla luna dai tempi dell'Apollo

Per commemorare il risultato ottenuto da Rubio, ha registrato una conversazione con Vande Hei il 5 settembre. Si prevede che la NASA trasmetterà il filmato martedì alle 11:00 ET sul suo schermo. Canale multimediale.

“Il volo spaziale di Rubio incarna l’essenza dell’esplorazione”, ha detto lunedì l’amministratore della NASA Bill Nelson. dichiarazione Pubblicato sui social media.

“Mentre sta battendo i record come astronauta americano più longevo nello spazio della NASA, sta anche aprendo la strada alle future generazioni di astronauti”, si legge nella dichiarazione. “La tua dedizione è davvero fuori dal mondo, Frank!”

NASA

Rubio viene mostrato durante una passeggiata spaziale attaccata alla struttura reticolare destra della Stazione Spaziale Internazionale il 15 novembre 2022.

Se tutto andrà come previsto e Rubio partirà il 27 settembre, il suo soggiorno di 371 giorni non stabilirà un record mondiale per la missione spaziale più lunga. Questo titolo spetta al defunto astronauta russo Valery Polyakov, che ha registrato 437 giorni consecutivi in ​​orbita a bordo della stazione spaziale russa Mir tra gennaio 1994 e marzo 1995.

Vandi Aveva stabilito un nuovo record americano per il maggior numero di giorni consecutivi nello spazio nel 2022, dopo che la NASA e Roscosmos avevano deciso di prolungare la sua permanenza perché la Russia aveva inviato un equipaggio di due persone sulla stazione spaziale per girare un film. Tuttavia, il ritorno di Vande Hei è stato ritardato per consentire ulteriore traffico verso il laboratorio in orbita Egli ha detto A quel tempo sapeva che la sua missione avrebbe potuto essere estesa prima del suo arrivo.

READ  Organismi di forse 830 milioni di anni sono stati trovati intrappolati in un'antica roccia

Prima di Vande Hei, l’astronauta americano Scott Kelly deteneva il titolo del volo spaziale più lungo compiuto da un americano con la sua missione di 340 giorni. Questo turno di servizio era una missione estesa pianificata, progettata dalla NASA Studia gli effetti a lungo termine Volo spaziale sul corpo umano.

Un cosmonauta russo detiene anche il record attuale per il maggior numero di giorni trascorsi nello spazio. Gennady Padalka accaduto Questo titolo ha battuto un altro astronauta nel 2015, che ha raggiunto un totale di 879 giorni in cinque voli spaziali separati.

Il record americano per il maggior numero di giorni nello spazio è detenuto da Peggy Whitson con un totale di 675 giorni in orbita. Whitson, chi in pensione e Dal team di astronauti della NASA nel 2018, è stata aggiunta al record più recentemente nel 2023. Ora lavora come astronauta privata per Axiom Space, che finora ha ospitato Due voli commerciali alla stazione spaziale che permetteva ai clienti paganti di vivere un viaggio nel laboratorio orbitante insieme a un astronauta professionista veterano.

Rubio si è recato alla stazione spaziale a bordo di una navicella spaziale russa Accordo di scambio equipaggio Tra la NASA e Roscosmos, che si è divisa nell’estate del 2022.

I funzionari della NASA hanno incaricato Rubio di salire a bordo della navicella spaziale Soyuz MS-22, mentre Roscosmos ha messo l’astronauta Anna Kikina a bordo di una navicella spaziale. Missione Crew Dragon di SpaceX Che è decollato nell’ottobre 2022 e Tornò a casa 11 marzo.

Nonostante le tensioni geopolitiche tra Stati Uniti e Russia mentre la guerra in Ucraina si intensifica, la NASA ha ripetutamente affermato che la sua partnership con Roscosmos è vitale per continuare le operazioni della stazione spaziale e la preziosa ricerca scientifica condotta a bordo.

READ  Fossili di rettili marini giganti simili a delfini trovati nelle Alpi svizzere

Mentre veniva annunciato l’accordo di ride-sharing, la NASA ha affermato in una dichiarazione che la firma di un simile accordo con la Russia è fondamentale per garantire “continue operazioni sicure” della stazione spaziale. Se la navicella spaziale Soyuz della Russia o la capsula Crew Dragon di SpaceX incontrassero problemi e venissero messe fuori servizio, l’accordo di scambio di posti garantirà che gli astronauti americani e i cosmonauti russi potranno comunque accedere alla stazione spaziale.

Roscosmos non ha avuto bisogno di fare affidamento su una capsula SpaceX per sostituire la nave equipaggio Soyuz MS-22 danneggiata, perché la navicella spaziale MS-23 era preparata per il volo e una perdita di refrigerante sulla navicella MS-22 non indicava necessariamente potenziali problemi. I funzionari hanno indicato altri veicoli Soyuz.

Joel Montalbano, responsabile del programma della Stazione Spaziale Internazionale della NASA, ha dichiarato durante una conferenza stampa a luglio che Roscosmos ha indagato sul problema e ha scoperto che probabilmente è stata una “forza esterna” a causare la perdita, suggerendo che un pezzo di detriti orbitali potrebbe aver… Si è scontrato con la navicella spaziale.

“Anche il team della NASA ha effettuato ricerche indipendentemente dal team russo e non siamo riusciti a trovare nulla, sulla base delle informazioni forniteci dai nostri colleghi russi, se non qualche tipo di forza esterna, detriti o qualsiasi altra cosa del genere.” Montalbano ha detto.

Durante la sua permanenza nello spazio, Rubio ha visto diversi equipaggi di astronauti viaggiare tramite veicoli SpaceX. Oltre all’equipaggio dell’Axiom-2 in visita a maggio, lo hanno fatto anche gli astronauti dell’equipaggio SpaceX-6 Va e viene Dall’arrivo di Rubio. E Crew-7 – che comprende astronauti della NASA, di Roscosmos, della Japan Aerospace Exploration Agency e dell’Agenzia spaziale europea – ricevuta Alla stazione ad agosto.