Novembre 28, 2022

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le borse asiatiche sono state scosse dall’esplosione in Polonia; guadagni in dollari

Le borse asiatiche sono state scosse dall'esplosione in Polonia;  guadagni in dollari

HONG KONG (Reuters) – Le borse asiatiche sono in ribasso e il dollaro è salito mercoledì dopo l’esplosione in Polonia che l’Ucraina e le autorità polacche hanno dichiarato essere stata causata da un missile di fabbricazione russa.

I timori per una possibile escalation delle tensioni geopolitiche hanno portato a un calo dell’1% del più ampio indice MSCI di azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone. (.MIAPJ0000PUS).

Azioni australiane (.AXJO) Il Nikkei giapponese ha perso lo 0,4%. (.N225) diminuito dello 0,1%.

Indice Hang Seng di Hong Kong (.HSI) In calo dell’1,1% e il CSI 300 in Cina (.CSI300) A mezzogiorno era in calo dello 0,4%. Un settore immobiliare in difficoltà ha pesato sui mercati, poiché i prezzi delle nuove case in Cina sono scesi al ritmo più veloce in oltre sette anni a ottobre, appesantiti dalle restrizioni e dai problemi legati al COVID 19 in tutto il settore.

I futures sulle azioni statunitensi, gli e-mini S&P 500, sono scesi dello 0,2%.

Nei primi scambi europei, i future panregionali Euro Stoxx 50 hanno perso lo 0,9%, i future DAX tedeschi sono scesi dell’1% e i future FTSE sono scesi dello 0,5%.

La Polonia, membro della NATO, ha detto mercoledì che un missile di fabbricazione russa ha ucciso due persone nella Polonia orientale, vicino all’Ucraina, e ha richiamato l’ambasciatore russo a Varsavia per una spiegazione dopo che Mosca ha negato la responsabilità.

“(Ha rimandato quello che è un tono molto più costruttivo nei mercati negli ultimi tre o quattro giorni”, ha affermato Dwyvor Evans, responsabile della strategia macro per l’Asia-Pacifico presso State Street Global Markets a Hong Kong. L’inflazione è rallentata nel gli Stati Uniti.

READ  La Cina impone nuovi blocchi mentre i casi domestici di COVID hanno raggiunto livelli record | Cina

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO stanno indagando sull’esplosione, ma le informazioni preliminari indicano che potrebbe non essere stata causata da un missile lanciato dalla Russia.

“Penso che il commento del presidente Biden fosse chiaramente una rappresentazione del governo degli Stati Uniti”, ha affermato Quincy Crosby, capo stratega globale presso LPL Financial a Charlotte, nella Carolina del Nord.

“A meno che non ci siano prove del contrario, (i timori del mercato) dovrebbero dissiparsi”.

Il dollaro USA, rifugio sicuro, ha ridotto i guadagni rispetto ai suoi principali omologhi, ma per lo più è rimasto più alto, guidato da un rialzo dello 0,63% rispetto allo yen.

La sterlina britannica ha perso lo 0,32%, mentre il dollaro australiano, sensibile al rischio, si è indebolito dello 0,34%. L’euro era piatto.

“Ci sono molti titoli in giro per il mondo oggi, ma c’è la sensazione che questo non accadrà, a questo punto… si stanno intensificando le tensioni, o almeno non c’è alcun desiderio di andare in quella direzione”, ha detto Rodrigo. Catrell, analista valutario senior presso la National Australia Bank di Sydney.

Il fatto che i dollari australiani e neozelandesi abbiano mantenuto la maggior parte dei loro significativi guadagni di martedì dopo le letture deboli del PPI statunitense sensibile al rischio e pro-crescita è un’indicazione che “c’è molta voglia di spingere il dollaro USA verso il basso”. disse Catrel.

Il rendimento della nota del Tesoro decennale di riferimento è salito al 3,8068% a Tokyo, rispetto al 3,799% alla chiusura delle contrattazioni statunitensi di martedì. In precedenza era sceso al 3,757%, eguagliando il livello più basso della sessione precedente, il più basso dal 6 ottobre.

READ  Zelensky si rivolge alle Nazioni Unite, Germania e Francia espellono i diplomatici russi nella ricaduta di Bucha: aggiornamenti in tempo reale

Il greggio statunitense è sceso dello 0,74% a 86,29 dollari al barile. I prezzi del petrolio sono aumentati martedì dopo la notizia che le forniture di petrolio all’Ungheria attraverso l’oleodotto Druzhba sono state temporaneamente interrotte a causa della bassa pressione.

L’oro è leggermente in calo, con l’oro spot scambiato a $ 1.778,17 l’oncia.

Segnalazione di Xie Yu; Segnalazione aggiuntiva di Ankur Banerjee. Montaggio di Edwina Gibbs e Edmund Kellman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.