Maggio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le stelle morenti costruiscono giganteschi “bozzoli” che scuotono il tessuto dello spazio-tempo

Le stelle morenti costruiscono giganteschi “bozzoli” che scuotono il tessuto dello spazio-tempo

Da quando nel 2016 è stata annunciata la prima rilevazione diretta delle increspature spazio-temporali note come onde gravitazionali, gli astronomi hanno regolarmente sentito i buchi neri risuonare nell’universo. Progetti come il Gravitational-Wave Laser Interferometer Observatory (conosciuto come LIGO) ne hanno scoperti quasi 100 Collisione di buchi neri (e talvolta stelle di neutroni), che scuotono il tessuto dell’universo e inviano onde invisibili che si increspano nello spazio.

Ma una nuova ricerca mostra che LIGO potrebbe presto sentire un altro tipo di vibrazione nello spazio: bozzoli di gas volatile emessi da stelle morenti. I ricercatori della Northwestern University hanno usato sofisticate simulazioni al computer di stelle massicce per mostrare come questi bozzoli potrebbero produrre onde gravitazionali che sono “impossibili da ignorare”, secondo una ricerca presentata questa settimana al 242esimo meeting. Società astronomica americana. Studiare queste increspature nella vita reale può fornire informazioni sulla morte violenta delle stelle giganti.