Aprile 23, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lettura domenicale: “Gli esseri umani possono resistere al tormento psicologico di Marte?”

Lettura domenicale: “Gli esseri umani possono resistere al tormento psicologico di Marte?”

Adrian Hirst E

Corey Shribble E

L’idea che presto le persone viaggeranno su Marte è una convinzione ampiamente accettata all’interno della NASA. Rachel McCauley, fino a poco tempo fa vice amministratrice della campagna su Marte della NASA, aveva un elenco di 800 problemi da risolvere prima di lanciare la prima missione umana. Gran parte di ciò ha a che fare con le difficoltà meccaniche legate al trasporto degli esseri umani su un pianeta distante solo 33,9 milioni di miglia. Sopravvivendo su un suolo tossico in un'aria irrespirabile, sono bombardati dalla radiazione solare e dai raggi cosmici galattici, senza accesso alle comunicazioni istantanee; Sono stati riportati sani e salvi sulla Terra dopo più di un anno e mezzo. Ma McCauley non ha dubbi che la NASA supererà queste sfide. Ciò che la NASA non sa ancora – e ciò che nessuno può sapere – è se l’umanità sarà in grado di superare il tormento psicologico della vita marziana.

La missione conosciuta come CHAPEA, un esperimento in cui quattro persone comuni ricostruiscono la vita dei coloni su Marte per 378 giorni, nel modo più fedele possibile, si propone di rispondere a questa domanda.