Febbraio 28, 2024

TeleAlessandria

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’uomo non ha dato l’edificio di New York City agli indiani Lenape

L’uomo non ha dato l’edificio di New York City agli indiani Lenape

Metro

25 marzo 2023 | 15:54

Questo gatto ora è un gatto grasso.

Il milionario che una volta ha promesso di restituire la sua storica tenuta del West Village agli indiani Lenape non ha lasciato un centesimo alla tribù quando è morto l’anno scorso, ma ha dato una parte della sua proprietà da 14 milioni di dollari, il suo gatto nero, Mali.

Jean-Louis Goldwater Bourgeois, morto l’8 dicembre all’età di 82 anni, ha lasciato il suo gatto e $ 50.000 in cure per gatti a un caro amico nel Queens, secondo i documenti del tribunale.

“Do il mio gatto domestico nero, i miei soldi e/o qualsiasi altro animale domestico che vive con me dopo la mia morte al mio amico, David Schonberger. Do anche a David Schonberger $ 50.000 per la cura e il mantenimento dei miei animali domestici, incluso il pagamento delle cure veterinarie premi dell’assicurazione sanitaria.” Secondo la volontà di Bourgeois.

Schönberger non può essere raggiunto.

Ma Bourgeois è stato molto meno schietto quando si è trattato della proprietà di Weehawken Street che ha fatto notizia nel 2016, quando ha annunciato di voler dare l’edificio di assi del 1834 agli abitanti originari di Manhattan, la tribù Lenape.

Si ritiene che la casa di Weehawken Street valga almeno $ 5 milioni ora
BECKY NY/AKM-GSI

Bourgeois era “inorridito” dal fatto che l’isola fosse stata “occupata dai bianchi”, dichiarò all’epoca, descrivendo la struttura come “un souvenir del Grand Theft”.

Ha contattato Anthony Van Donk, ex capo degli indiani Ramabuge, che fanno parte della nazione Lenape.

READ  The Pokémon Company rilascia un comunicato ufficiale su Palworld: "Intendiamo indagare"

Ma nel 2019 hanno avuto un litigio e l’accordo non è mai andato a buon fine.

Van Donck ha detto di non avere rancore nei confronti di Bourgeois, che considerava un amico, e ha elogiato la tutela di questo amico a quattro zampe.

“Beh, Mali valeva $ 50.000. Ha detto… può miagolare con il meglio di loro. “Era un gatto fantastico. Era sempre lì per lui, e per lui, fino alla fine. Era una buona compagnia di gatti come può esserlo un gatto”.

Anthony Van Donk (a sinistra) e Jean-Louis Bourgeois sono imparentati ma si erano separati nel 2019.
John Curtis Riso

Figlio dell’artista Louise Bourgeois, una scultrice morta nel 2010 nota per le sue grandi sculture e l’affinità per i ragni, Jean-Louis ha lasciato quasi 15 milioni di dollari a beneficio di amici, un figlio adottivo e l’organizzazione no profit Easton di sua madre. .

Bourgeois ha ordinato ai suoi esecutori testamentari di vendere la sua proprietà rimanente, lasciando la casa di Weehawken Street a nessuno.

La casa di tronchi a tre piani, acquistata dall’azienda di famiglia nel 2006 per 2,2 milioni di dollari, vale almeno 5 milioni di dollari. Un tempo faceva parte di un edificio del mercato di proprietà della città che comprendeva una sala da biliardo, bar gay e un negozio di video per adulti.

Borghese che possedeva anche proprietà in Africa, lasciò in eredità la sua proprietà in Mali ad Abdelkarim Bakary Soumano, che viene spesso definito il figlio adottivo di Bourgeois, e il suo appartamento nella contea di Putnam a Soumano.

L’impegno di Bourgeois del 2016 è finito in prima pagina su The Post.
suarez

Ha quindi incaricato i suoi co-esecutori testamentari – il fratello di Somano e Bourgeois, l’ex giudice del tribunale penale di New York Alan Bourgeois – di vendere qualsiasi proprietà residenziale rimanente e Schönberger di preparare un elenco di organizzazioni di beneficenza per ricevere il denaro rimanente dalla proprietà. .

READ  Le schede madri AMD X670E di fascia alta di ASUS, MSI, Gigabyte, ASRock e Biostar in dettaglio

Alain Bourgeois ha rifiutato di commentare la proprietà di suo fratello, ma ha detto che “non è stata presa alcuna decisione” sulla proprietà di Weehawken.

Sumano, sua moglie e sua figlia hanno ricevuto 100.000 dollari in un lascito borghese. Il nativo di Manhattan ha anche chiesto di essere sepolto vicino a sua moglie, Carolly Bellos, nel New Mexico.


carica altro…




https://nypost.com/2023/03/25/jean-louis-goldwater-bourgeois-did-not-give-nyc-building-to-lenape-indians/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l’URL di condivisione